"Specialisti in lenti progressive" - CORSO DEI MILLE 117 90034 CORLEONE (PA) - Tel. 091 8463042

lunedì, gennaio 09, 2023

Palermo. Domani, ore 11, in via Meli 5, CONFERENZA STAMPA per la presentazione del Calendario della Memoria e dell’Impegno 2023


Il Calendario sarà donato ai delegati al congresso della Cgil Palermo, che si celebrerà il 13 e 14 gennaio al San Paolo Palace Hotel.

Palermo 9 gennaio 2023 – Domani alle ore 11 presso la Camera del Lavoro di Palermo, in via Meli, 5, sarà presentato in anteprima, nel corso di una conferenza stampa, il Calendario della memoria e dell’impegno 2023 che la Cgil donerà alle delegate e ai delegati al XVII congresso della Cgil Palermo, in programma il 13 e il 14 gennaio al San Paolo Palace Hotel.

Il calendario, che in copertina riporta un’immagine firmata dal pittore Gaetano Porcasi e la poesia “Ricordati di ricordare” di Umberto Santino, è stato elaborato dalla Cgil assieme al suo dipartimento Legalità e memoria e conclude un lungo percorso sul recupero della storia del movimento sindacale, e delle vittime della battaglia per i diritti, svolto in questi anni.

Il calendario della Cgil si apre con il ricordo  della strage di Pietraperzia del 1° gennaio 1894, un eccidio dimenticato, avvenuto durante i Fasci siciliani, quando l’esercito e i mafiosi spararono sui manifestanti uccidendo 8 persone.

“E’ un regalo che la Cgil vuole fare alle sue delegate e ai delegati in modo che possano ogni giorno ricordare e guardarsi dentro, sempre, tutti i mesi e tutti i giorni dell’anno. L’obiettivo è anche fare opera di formazione dentro le scuole”, dichiarano il segretario generale Mario Ridulfo e il responsabile dipartimento legalità Cgil Palermo Dino Paternostro, che domani in conferenza stampa illustreranno il calendario, con le pagine di una storia “che ha avuto per protagonisti lavoratrici e lavoratori, operai e braccianti, uomini e donne sindacalisti degli ultimi, in una Sicilia di lotta e di dolore”.

In prima pagina c’è anche il QR-code per scaricare l’e-book del libro di Dino Paternostro “La strage più lunga” per approfondire la conoscenza degli eventi e dei personaggi.

Nessun commento: