"Specialisti in lenti progressive" - CORSO DEI MILLE 117 90034 CORLEONE (PA) - Tel. 091 8463042

giovedì, gennaio 05, 2023

Corleone, giunta azzerata, nominata una nuova assessora, riconfermati due: Nicolosi si prepara per la ricandidatura?

Il sindaco Nicolò Nicolosi 

DINO PATERNOSTRO

Ieri il sindaco Nicoló Nicolosi comunicava di avere avviato la formazione della nuova giunta. “Due assessori già in carica, Salvatore Schillaci e Giusy Dragna, sono stati confermati - comunicava il primo cittadino - mentre entra a far parte dell’Amministrazione comunale la dott.ssa Giovanna Gaballo, esperta di attività formative, tematiche sociali e del lavoro”.  Certamente i consiglieri e le forze politiche presenti in consiglio comunale non avranno fatto salti di gioia ad apprendere che Nicolosi ha scelto un assessore non corleonese. È sempre un posto in meno disponibile. Nicolosi ha promesso anche che “entro domani (oggi, 5 gennaio - ndr) sarà completata l’intera giunta con la nomina di altri due assessori e del vice sindaco ( ma non è riuscito a mantenere la promessa!). Il primo cittadino annuncia anche una rotazione delle deleghe, che dovrebbero essere assegnate sempre entro domani. “Sarà una giunta con caratteristiche civiche - aveva concluso Nicolosi - e di cui mi assumo tutta la responsabilità”.

I motivi dell’ azzeramento il sindaco non li aveva ancora spiegati. Solo nella diretta Facebook di oggi ha accennato alla necessità di una ripartenza, alle richieste pressanti delle forze politiche. Riteneva inadeguati gli assessori che aveva? Sono cambiati gli equilibri politici? C’è una resa dei conti all’interno della maggioranza, rispetto alla quale il sindaco punta ad avere una nuova squadra, tutta disponibile a sostenere la sua sempre più che probabile ricandidatura? Pare che si dovrebbe votare o il prossimo autunno oppure (più probabile, fanno sapere dalla Regione) nella primavera 2024. 

E la rotazione ha l’obiettivo di prevenire “incrostazioni” di potere? Oppure quello di stoppare assessori che rischiavano di diventare troppo “potenti” e quindi in grado di proporsi in autonomia (e in alternativa) come candidati alla carica di primo cittadino?

Nel merito Nicolosi non si sbottona, non si sbottonano gli assessori “azzerati” e nemmeno i partiti e i consiglieri di maggioranza e di opposizione.  Tutti affetti da “mutismo”. Il momento è delicato - sembra dire il loro silenzio - e una parola “sbagliata” potrebbe compromettere l’attribuzione di qualche “strapuntino” di potere. 

Oggi in un comunicato stampa si legge che “a seguito dell’azzeramento della giunta, avvenuto ieri, e della nomina di 3 assessori, con determina n. 11 del 5 gennaio 2023 il sindaco Nicoló Nicolosi ha assegnato le deleghe. In particolare, sono così distribuite:

Salvatore Schillaci: Sviluppo economico; Artigianato; Agricoltura; Commercio; Terziario; Attività produttive e SUAP; Politiche del traffico; Viabilità e Polizia municipale; Strade di penetrazione agricola; Piani particolareggiati; Borgo di Ficuzza. 

Giusy Dragna: Patrimonio; Tributi; Affari generali e contratti; Affari legali e contenzioso; Beni confiscati. 

Giovanna Gaballo: Servizi alla famiglia; Politiche sociali; Turismo, sport e inclusione sociale; Politiche del lavoro, Invitalia; Formazione professionale. 

Le deleghe non assegnate restano di competenza del sindaco. All’assessore Schillaci è stata anche attribuita la carica di vice sindaco. La giunta sarà completata nei prossimi giorni con la nomina di altri due assessori”. 

Nicolosi, quindi, non ha potuto mantenere l’impegno che aveva assunto di completare la giunta entro oggi. Fibrillazioni e confronti all’interno della coalizione più complicati l’avranno impedito. 

Con queste prime nomine, comunque, Schillaci ha lasciato il Pd (adesso è in Forza Italia) e “raddoppia” l’importanza del suo ruolo, conquistando la carica di vicesindaco. E il Pd? Avrà un altro assessore oppure resterà fuori dai giochi? E “Diventerà Bellissima” riconfermerà i suoi due assessori? E Fratelli d’Italia rientrerà in giunta? 

Domande che tengono in fibrillazione gli addetti ai lavori e il ceto politico, ma che interessano poco o niente alle tante persone che ormai hanno sempre più difficoltà a mettere insieme il pranzo con la cena e a guardare con ottimismo al futuro. E ai tanti cittadini che vedono le strade della città sporche, un porta a porta carente, i servizi sempre più approssimativi. E che si consolano sempre meno con l’ormai rituale “comizio” del venerdì pomeriggio a cui Nicolosi sta abituando la città. 

Dino Paternostro

2 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Maurizio Pascucci ha detto...

Giunta Comunale : ho una proposta per i 2 Assessori mancanti!!
Ieri il Sindaco ha azzerato la Giunta Comunale e Nominato la Nuova Giunta Comunale formata da 3 Assessori oltre a lui.
Quindi il Governo della Città è Attivo.
Il Sindaco ha la facoltà di nominare altri 2 Assessori.
Lo può fare oppure no.
Tra le DELEGHE NON ASSEGNATE ci sono quelle all'Ambiente e della Cultura.
Io Propongo che il Sindaco NON NOMINI NESSUNO !
Ma Promuova un "Bando Pubblico" riservato ai Cittadini Corleonesi per ricevere entro 15 giorni DISPONIBILITA' con IDEE E PROPOSTE.
Per una volta non tenga conto di Indicazioni Politiche e di Curriculum ma di IDEE PER FARE!!!
Poi spetta a lui decidere.
Sua è la responsabilità di Governo.
Lui sarà giudicato di cittadini alle prossime elezioni nel Maggio 2024.
Io sono FIDUCIOSO del popolo Corleonese che HA delle SUE RISORSE INTELLETTUALI Culturali e Ambientali di Alta Qualità!
Penso che questa MIA proposta sia un contributo REALE al Governo Civico.
Dove la Politica , Propone , Discute e Approva le DECISIONI in Consiglio Comunale e la Giunta GOVERNA.
Il Sindaco mi ascolterà??
Maurizio Pascucci Consigliere Comunale di Opposiione