"Specialisti in lenti progressive" - CORSO DEI MILLE 117 90034 CORLEONE (PA) - Tel. 091 8463042

domenica, dicembre 11, 2022

Solarino (Sr), inaugurazione della mostra fotografica "L’identita’ sotto la mascherina…..a tempo di covid" del corleonese Vincenzo Di Carlo


E’ stata inaugurata sabato 10 dicembre 2022, alle ore 18:00 ,nella sede della Galleria EtnoAntropologica a Solarino (Sr) ,la mostra fotografica "L’identita’ sotto la mascherina….a tempo di covid” di Vincenzo Di Carlo " dove è esposta una selezione di 20 fotografie tratte dalle oltre 100 immagini che compongono il progetto fotografico.

L’iniziativa, inserita nel programma natalizio del Comune di Solarino (Sr) , è stata promossa dalla Galleria EtnoAntropologica e sostenuta dalle seguenti associazioni in rete: Kerayles, Telluris, Sinergie Psicoetiche. L’allestimento fotografico di Vincenzo Di Carlo, rientrando all’interno degli eventi letterari “Simpatici Simposi”, vuol offrire uno spunto di riflessione sul valore della qualità della vita, del benessere delle persone e della rivalutazione dell’identita’ popolare siciliana tramite azioni di sensibilizzazione, divulgazione e partecipazione diretta alle reti culturali siciliane.

Il progetto artistico, presentato nel 2020, è slittato nel 2021 a causa della pandemia, che ne ha condizionato il percorso.



Oltre all’allestimento  fotografico ,nella sede ufficiale della Galleria EtnoAntropologica di Solarino , è stato inaugurato un salotto letterario con l’intento di valorizzare la piccola letteratura contemporanea, il dialogo ed il confronto civile.

Sono stati presenti all’inaugurazione Camillo  Beccalli e Andrea Vaccaro ,coautori del saggio “Talia” ed. Kerayles,opera rappresentativa di quella bella sicilianita’ storica da raccontare e far conoscere a tutte le generazioni.

Ha dialogato, con gli autori Beccalli e Vaccaro, la prof.ssa Laura Liistro, ricercatrice etnoantropologica, che ha offerto uno spunto di riflessione sull’importanza della collaborazione tra risorse territoriali per poter rivalutare uomini, territori e storie poco conosciuti ma, in realta’, tasselli importanti nella costruzione della grande Storia.

La mostra rimarrà aperta fino al 10 gennaio 2022 e visitabile durante gli eventi. Ingresso libero.




Nessun commento: