CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

giovedì, novembre 25, 2021

UNITI TUTTI IN PIAZZA #NON SOLO25. “Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522


Dalla campagna di sensibilizzazione, lanciata dalla Dott.ssa Tiziana Calabrese con la condivisione delle Donne Democratiche di Palermo, del numero 1522 sugli scontrini fiscali delle farmacie, degli esercizi commerciali, tickets, riepilogo bollettazione, targhe nei Comuni, donne, enti, associazioni, consulte e comuni, insieme per dire basta ad ogni forma di violenza. 

Dietro ad un lavoro di rete capillare iniziato dalla dott.ssa Onorina Antonina Agnello che le ha impegnate entrambe in un lavoro intenso di squadra, sono in atto nei vari Comuni della Provincia di Palermo, mozioni, ordini del giorno, delibere di giunta, adesioni di attività e associazioni per impegnare trasversalmente i Comuni e la collettività intera contro la violenza. La prevenzione è un'arma decisiva per salvare vite umane. La lotta nel cuore delle istituzioni e nella vita di tutti i giorni.

“Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522 -

if you are a victim of stalking and violence call 1522-

1522 ان كنت ضحيه الى تحرشا او ضربة كلام”;


La Consulta delle Donne del Comune di Villafrati, rappresentata dalla presidente della dott.ssa Anna Guzzardo, ha sposato l’iniziativa “UNITI TUTTI IN PIAZZA #NON SOLO25“

E dal Comune di Villafrati, capofila dell’iniziativa, sarà trasmessa la diretta dalla pagina facebook del Comune di Villafrati, in collegamento su piattaforma con altri 35 comuni per intraprendere azioni di sensibilizzazione sull'utilizzo del 1522. Per arrivare al maggior numero di persone possibili. A Villafrati saremo in Piazza F.lli Rosselli dalle ore 15:30 il 25 Novembre 2021.

L’iniziativa che si svolgerà contemporaneamente in tutti e 35 comuni ha coinvolto trasversalmente tutti i comuni del Palermitano, sono coinvolte  Consulte delle donne, dei giovani, associazioni e gruppi autonomi. Una iniziativa semplice e unitaria per riprenderci un po’ di socialità popolando le Piazze, sempre con le dovute distanze, per  dire Basta ad ogni forma di Violenza.

Ci disporremo fisicamente a formare il numero 1522 avremo le mani colorate di rosso o con la scritta 1522  o anche  con delle rose rosse dalla quali alla lettura dei nomi per ricordare le vittime dal 2020 ad oggi sarà strappato un petalo simbolicamente per indicare la vita spezzata. La  staffetta che inizia dal comune  Villafrati e a seguire gli altri 35 comuni coinvolti.  

Sono previsti momenti iniziali molto delicati e commoventi di parenti di vittime di femminicidio che in questo ultimo anno ci hanno toccato tutti.


Il colore rosso colore del sangue versato dalle donne. 

La sera ogni comune colorerà di rosso una sede istituzionale.  

Ogni Comune, con la consulta, con associazioni, centri antiviolenza, avrà un momento specifico lasciato alla loro libera iniziativa. Saranno fatte delle riprese e lanciato su youtube un video unico delle giornate dei Comuni.

Un format ben preciso che ha visto insieme almeno 43 Comuni e continuerà ad espandersi anche dopo.


#25 novembre tutti i giorni!

L’iniziativa si concluderà con l’esibizione del coro multiculturale che canterà una canzone bilingue, un inno alla vita, alla pace e  alla speranza diretto da Jerusa Barros con voci di donne a Piazza Politeama,  resa possibile dalla donazione dell’associazione Corpo Consolare di Palermo, in Collaborazione con la Consulta delle Culture e della Pace e con che con la sua la donazione ha reso possibile l’esibizione

 

Comuni: Aliminusa, Altofonte, Balestrate, Bagheria, Baucina Bisacquino, Bolognetta Caccamo, Campofelice Di Roccella, Campofelice Di Fitalia, Capaci, Carini, Castelbuono, Casteldaccia, Castronovo, Cefalà Diana, Cerda, Ciminna, Collesano, Contessa Entellina, Geraci Siculo, Godrano, Gratteri, Isnello, Lascari, Lercara Friddi, Marineo, Misilmeri, Montelepre, Montemaggiore Belsito, Palermo, Partinico,  Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Prizzi, Roccapalumba, San Mauro Castelverde, Ventimiglia Di Sicilia, Villabate, Vicari,  Villafrati.

 

 

Nessun commento: