CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

mercoledì, novembre 03, 2021

Bernardino Verro è stato ricordato stamattina a Corleone dalla Cgil, da Legacoop, dal Comune e dalle scuole

Un momento della commemorazione in piazza Nascè

Bernardino Verro è stato un grande sindacalista, un grande uomo politico, un grande sindaco. La sua attività politico-sindacale ha segnato oltre un ventennio della vita politica e sociale di Corleone e della Sicilia.
Ha lottato contro le ingiustizie sociali, contro gli agrari e la mafia, contro i governi complici. Fu sostenuto dai contadini e dai braccianti che nel 1914 lo elessero sindaco di Corleone. Il 3 novembre 1915 venne assassinato dalla mafia in via Tribuna con 11 colpi di rivoltella, mentre tornava a casa.
 

Non ebbe giustizia dallo Stato. I suoi assassini furono tutti assolti con formula piena. Oggi gli abbiamo reso la giustizia della memoria e della storia: Verro è un martire, i suoi assassini dei criminali. In piazza Nascé, la Cgil, Legacoop, il Comune e gli studenti della sezione agraria del “Di Vincenti” e dell’I.C. “G. Vasi” l’hanno ancora una volta ricordato. 

Nella “Casa del Popolo” restaurata l’epopea di Bernardino Verro e del movimento contadino rivivrà e darà stimoli e forza ai giovani che vogliono costruire lavoro e sviluppo nella legalità. (dp)


GALLERIA FOTOGRAFICA





















Nessun commento: