"Specialisti in lenti progressive" - CORSO DEI MILLE 117 90034 CORLEONE (PA) - Tel. 091 8463042

giovedì, marzo 10, 2022

Corleone ha ricordato il sindacalista Placido Rizzotto

Un momento della manifestazione 





Il ricordo di #Placido #Rizzotto oggi a #Corleone, attorno al suo busto nella piazza centrale del paese. La manifestazione è stata organizzata dalla Cgil con l’amministrazione comunale di Corleone, Libera, Legacoop, Arci e le scuole. Era presente anche Pasquale Ribezzo, figlio del carabiniere Francesco Ribezzo che nel 1949, al fianco di Carlo Alberto Dalla Chiesa, arrestarono due degli assassini di Rizzotto e denunciarono Luciano Liggio, latitante. “Mio padre mi parlava sempre del periodo di Corleone, di Dalla Chiesa e Rizzotto - ha detto Ribezzo -. Era orgoglioso del lavoro fatto per assicurare alla giustizia i mafiosi che avevano assassinato il giovane sindacalista”. 

La giornata è cominciata alle 9,30 con la deposizione di una corona di fiori e di una d’alloro sulla sua tomba al cimitero. È proseguita in piazza Garibaldi con gli interventi dei familiari di Rizzotto, del sindaco Nicoló Nicolosi, del segretario della Cgil Corleone Cosimo Lo Sciuto, col rappresentante di Libera Francesco Citarda, col vicepresidente di Legacoop Sicilia, con Pippo Cipriani. Ha concluso Ignazio Giudice, della Segreteria Cgil Sicilia. Ma sono stati straordinariamente significative le poesie preparate e lette dai bambini della scuola elementare. “Mafiosi, sue criminali assassini; Placido Rizzotto, sei il nostro eroe e siamo fieri di te”, hanno detto i bambini. 

La rivoluzione antimafia a Corleone passa dai bambini e dalle loro straordinarie maestre, che li aiutano a crescere e a sviluppare la loro coscienza civile. 

Nessun commento: