sabato 24 settembre 2016

Calcio. Intervista all'allenatore del Corleone, Vito Streva, alla vigilia del campionato di prima categoria, girone H

Vito Streva, mister del Corleone calcio
DINO PATERNOSTRO
Abbiamo intervistato Vito Streva, allenatore della squadra di calcio del Corleone, che domani inizia il campionato di prima categoria girone H con una trasferta a Lercara Friddi, dove incontrerà l’Albatros Fair Play. Il Corleone ha cambiato i suoi vertici per un naturale ricambio, dopo tre annate sportive. Adesso nuovo presidente è Salvatore Foderà, coadiuvato da Ciro Manasseri, Mimmo Verga, Antonino Tufanio, Pino Paternostro ed altri.
Mister, che squadra avete messo su?
La società ha fatto dei sacrifici sostenendo lo sforzo finanziario del ripescaggio, ristrutturando gli spogliatoi e mettendo su un organico competitivo per il campionato che dobbiamo sostenere. Sono rientrati giocatori importanti come Lipari, Zabbia, Passiglia, Pecorella ed altri; a questi abbiamo aggiunto tre ragazzi di Marineo, i fratelli Sclafani e Amin, che sono vecchie conoscenze perché hanno già giocato a Corleone. Infine abbiamo preso due giocatori di Palermo: l’attaccante Totò Cane, abbastanza conosciuto in queste categorie, e un ragazzo, Tessitore che ci darà una mano a centrocampo. La squadra mi sembra ben assortita e competitiva. Ma sarà il campo a dare le risposte.
I giocatori e i dirigenti del Corleone nella foto
di gruppo fatta con lo sponsor ufficiale 2016-17
Qual è, quindi, l’obiettivo del Corleone per questa stagione 2016-17?
I dirigenti sostengono che possiamo puntare ad un obiettivo vicino ai play-off. Io sono con i piedi per terra e mi aspetto un campionato di metà classifica. Quello che verrà in più sarà il benvenuto. I ragazzi si allenano seriamente e questo fa ben sperare.

Fare calcio dilettantistico a Corleone è facile o difficile?
È difficile per i problemi economici che non sono indifferenti. Da tre anni a questa parte ci sono pochi fondi da parte del comune. Nell’ultimo anno addirittura niente. Ed anzi ci stanno facendo pagare l’uso degli impianti sportivi, quasi 180 euro al mese. Siamo quindi in carca di sponsor privati, che abbiamo in parte trovato, ne stiamo ancora cercando altri, con l’impegno del presidente Salvo Foderà, Mimmo Verga, Antonino Tufanio, Ciro Manasseri. Il nostro obiettivo è divertirci e fare divertire i nostri ragazzi.
Per il settore giovanile vi state impegnando?

A Corleone c’è già una scuola calcio esistente da ben dieci anni. Il settore giovanile del Corleone negli anni passati è stato trascurato. Adesso styiamo cercando di farlo. Puntiamo molto sui piccoli, i ragazzini di 5-6-7 anni.

L'ORGANICO DEL CORLEONE 2016/17

PORTIERI - Zabbia, Pinzolo.
DIFENSORI - Governali, Calì, Mondello, Pennino, Passiglia, Lipari, Orlando, Saporito, Sparacino, Mangano.
CENTROCAMPISTI - Pecorella, Capitelli, Madonia, Di Carlo, Tessitore, Amin, Sclafani Emilio, Cardella.
ATTACCANTI - Taverna, Ardore, Cane, Sclafani Ignazio, Chiego.

Nessun commento: