CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

sabato 28 agosto 2021

Corleone, riunione straordinaria per fronteggiare il coronavirus: da lunedì 30 agosto torna l’Usca


PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO DEL COMUNE DI CORLEONE A SEGUITO DI UNA RIUNIONE STRAORDINARIA SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS:

Amministrazione comunale, autorità sanitarie, forze dell’ordine, rappresentanti del mondo della scuola e della Protezione civile, presidente del Consiglio comunale, presidente e vice presidente della terza commissione consiliare, si sono incontrati questo pomeriggio al Cidma per fare il punto sulla diffusione del coronavirus a Corleone. 

Attualmente i casi confermati sono 90 con 6 persone ricoverate. A seguito di nuove disposizioni da parte dell’Ufficio del commissario straordinario per l’emergenza Covid di Palermo, al Comune verrà comunicato solo il numero complessivo dei contagi, senza informazioni sui ricoveri e i decessi né sulle generalità dei contagiati, dati forniti solo alla prefettura di Palermo per motivi di privacy. Al momento quindi il bollettino conterrà esclusivamente il totale dei positivi e verrà pubblicato soltanto nel momento in cui il Comune riceverà tali comunicazioni.


Si informa inoltre che da lunedì 30 agosto, giorno in cui la Sicilia torna in zona gialla, riprende servizio a Corleone l’Usca. 


Dopo aver tracciato un quadro generale della situazione in città, le autorità sanitarie presenti, appartenenti al Distretto, all’Unità operativa territoriale di Prevenzione e all’ospedale dei Bianchi, hanno sottolineato l’importanza di incrementare l’adesione alla campagna vaccinale. Come ha sottolineato il sindaco, il vaccino è un gesto importante di responsabilità personale e collettiva. Le percentuali sono ancora piuttosto basse. In particolare, è stata sollecitata la vaccinazione dei giovani al di sopra dei 12 anni. 


Il Centro vaccinale unificato di piazzale Danimarca consente a chiunque di vaccinarsi, anche senza prenotazione. È aperto il lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 8 alle 14, il martedì e giovedì dalle 8 alle 20. 


Tutte le tematiche affrontate durante l’incontro sono state riportate al prefetto di Palermo dal vice sindaco Maria Clara Crapisi, che nel tardo pomeriggio ha partecipato ad una videoconferenza sul tema Covid. 


Va infine ricordato che chi presenta sintomi riconducibili al virus non deve presentarsi al pronto soccorso, ma rivolgersi in prima istanza al proprio medico curante.

Nessun commento: