CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

mercoledì, novembre 03, 2021

Corleone, commemorati Bernardino Verro e il pediatra Giuseppe Liotta

Un momento della commemorazione di B. Verro 

Corleone ha ricordato oggi Bernardino Verro e annunciato il prossimo completamento dei lavori dell’immobile ‘’Casa del Popolo’’. Nello stesso giorno è stata commemorata la morte del pediatra Giuseppe Liotta, vittima dell’alluvione del 2018.

La cerimonia di commemorazione della figura di Bernardino Verro, svoltasi su iniziativa del Comune di Corleone, della Camera del Lavoro “Placido Rizzotto” e della Legacoop Sicilia, ha avuto inizio in piazza Nascè, luogo simbolo dove è situata la scultura del busto dedicata a Bernardino Verro, davanti alla quale è stata deposta una corona di fiori. Ha partecipato anche una rappresentanza delle scuole corleonesi. Successivamente, la manifestazione si è spostata presso la “Casa del Popolo”, sede dell’Unione Agricola, fondata dal sindaco socialista ucciso dalla mafia il 3 novembre 1915.


Bernardino Verro rappresenta una figura molto significativa per la città di Corleone, per il suo ruolo di primo piano nel movimento contadino e nella vita politica. Raffigura lo sciopero agrario che raccolse più di 50 mila persone e l’atto di nascita del sindacalismo contadino: grazie a lui, per la prima volta, fu regolato il rapporto tra datori di lavoro e lavoratori.


La prima parte del restyling della “Casa del Popolo” è stata appena terminata. Sono stati completati i lavori edili ed impiantistici dell’immobile. L’intervento ha consentito una riqualificazione sia di carattere edilizio che urbanistico, che consentirà una nuova lettura architettonica dello spazio circostante che fa parte del centro storico cittadino. A breve, inizierà la riqualificazione della piazza, che vedrà un intervento sulla pavimentazione e sul sistema di illuminazione pubblica.


“Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Schillaci – i lavori dureranno ancora 45 giorni. Nel frattempo chiederemo all'assessorato regionale alle Infrastrutture l’autorizzazione ad utilizzare il ribasso d'asta per definire tutte le opere necessarie per ulteriori interventi, in particolare per l'abbattimento delle barriere architettoniche che consentirà l'accesso anche da via Bernardino Verro”.


Per la gestione di tale bene, il presidente del Consiglio comunale Pio Siragusa e l’assessore alla Cultura ed alla Legalità Giusy Dragna hanno elaborato lo statuto dell’ente inquadrandolo nel terzo settore. L’ente dovrà garantire innanzitutto l’incremento, la tutela e la valorizzazione dell’archivio, costituito da documenti originali relativi al movimento contadino corleonese e siciliano e della cooperativa ‘’Unione agricola’’; gestire e promuovere la biblioteca multimediale e l’emeroteca intese come strutture di servizio culturale; instaurare un proficuo rapporto di collaborazione con le scuole e le università, quale contributo alla formazione civile dei giovani; gestire studi, ricerche e momenti di libero dibattito sui problemi della società contemporanea e sulle sue trasformazioni; pubblicare volumi e periodici attinenti alla propria attività e svolgere attività formative e seminariali; realizzare progetti per rendere fruibile il patrimonio archivistico e librario da parte della collettività. “Recuperare la ‘Casa del Popolo’ – affermano il presidente Siragusa e l’assessore Dragna – significa recuperare e tramandare un pezzo importante della storia corleonese. Entro il mese di novembre lo statuto approderà in consiglio comunale”.


Oggi ricorre anche l’anniversario della morte di Giuseppe Liotta, il pediatra che, tre anni fa, ha perso la vita nelle campagne corleonesi a causa della fortissima alluvione che si è abbattuta su questo territorio. In suo ricordo, un gruppo di cittadini si è recato a piedi da Corleone al luogo dov’è stata ritrovata la sua auto, in contrada Scalilli. L’Amministrazione ha portato dei fiori sotto l’ulivo piantato per non dimenticare la tragedia, mentre i colleghi hanno fatto celebrare una messa nella chiesa di Tagliavia a cui hanno preso parte i familiari del pediatra.

Nessun commento: