CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

domenica, ottobre 24, 2021

Corleone, forse potrà rinascere il Rally della Conca d’Oro!

L’intervento di Franco Vintaloro 


Occorrerebbero 45.000 euro per rimettere su un Rally della Conca d’Oro di livello regionale. L’ha detto ieri sera a Corleone Angelo Pizzuto, presidente dell’Aci Palermo, rispondendo alla domanda di uno sportivo. E, nonostante le difficoltà finanziarie a tutti i livelli, l’Automobil Club Palermo, l’Unione dei comuni del corleonese, il Rotary Club di Corleone e gli appassionati di automobilismo non disperano di poter riuscire a far rinascere un evento sportivo di cui tutti sentono la mancanza. 

L’occasione per ridiscutere della possibile rinascita del prestigioso Rally è stata data dalla presentazione del libro di Franco Vintaloro (cugino del Franco Vintaloro, ideatore nel 1977 dell’evento sportivo, supportato da alcuni suoi amici, tra cui l’inseparabile Gino Rigogliuso) “Rally Conca d’Oro, Corleone, la storia dal 1977” (Gulotta editore), organizzata dal Rotary Club di Corleone. L’iniziativa si é svolta a Corleone nel salone del complesso architettonico di S. Agostino. L’autore del libro è stato per anni assessore allo sport del comune di Corleone e animatore delle diverse edizioni del Rally. 

Insieme al presidente Pizzuto, hanno parlato del libro e del suo significato il neopresidente del Rotary Ciro Spataro, l’assessore allo sport Giusy Dragna, il presidente dell’Unione dei comuni e sindaco di Roccamena Pippo Palmeri, e lo stesso Vintaloro. Erano presenti alcuni piloti corleonesi e siciliani che hanno partecipato al Rally: Antonio Di Lorenzo, Alberto Carrotta ed altri. 

Merito di Spataro è stato quello di proporre l’istituzione di un tavolo tra l’ACI Palermo, il comune di Corleone, l’Unione dei Comuni e il Rotary per lavorare concretamente all’ipotesi di rinascita del Rally, reperendo le necessarie risorse finanziarie. L’auspicio dei presenti è stato che l’operazione si concluda con successo. “Anche perché, ha voluto sottolineare Franco Vintaloro, torneremmo ad avere un grande evento sportivo con un ritorno notevole per il nostro territorio dal punto di vista economico e turistico”. 

Vedremo come andrà a finire. 

Con la speranza che al volante di una delle future macchine partecipanti possa esserci un nuovo Tommy  Makinen, che al volante della sua Lancia Delta faccia sognare gli appassionati di automobilismo. Come accadde nel 1989, quando il campione finlandese vinse quella edizione del Rally Conca d’Oro. (dp)


P.S. Da sottolineare l’intervento finale (una “finestra” affidatagli dal presidente Spataro) del socio del Rotary, Salvatore Vacante, che nella giornata mondiale della lotta alla poliomielite ha comunicato con orgoglio che grazie al vaccino questa gravissima patologia fortemente invalidante è stata sconfitta. Come dire che i vaccini nella storia dell’umanità hanno risolto i problemi, non li hanno creati... (dp). 

Nessun commento: