CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

domenica, marzo 21, 2021

Vaccinazioni e code interminabili alla Fiera del Mediterraneo. Il Pd: “I cittadini non m devono essere trattati come sudditi, ma come percettori di diritti“


Dal Dipartimento salute del PD Provinciale: Proposte per il vaccino.

Il Partito Democratico di Palermo nel continuare a seguire con sdegno e preoccupazione, quanto sta avvenendo in queste ore al centro vaccinale della fiera del mediterraneo,  nel definire quanto avviene indegno di un paese civile e organizzato, propone all’Assessorato alla Salute regionale, all’ASP di Palermo e al commissario Covid:

1) di dare immediatamente luogo all’accordo nazionale e regionale raggiunto con I sindacati dei medici di medici generale per permettere immediatamente la distribuzione del vaccino in modo capillare alle fasce di cittadini che ne hanno diritto;

2) Identificare luoghi decentrati di somministrazione vaccinale, in accordo con gli enti locali e con gli amministratori soprattutto dei comuni più piccoli e con maggiore difficoltà nella capacità di trasporto verso il capoluogo, distribuiti su tutto il territorio della Provincia di Palermo, che servano, in modo particolare ai soggetti con disabilità grave e comunque per I soggetti più fragili;

3) permettere da subito alle farmacie, agli odontoiatri e a tutti coloro ritenuti idonei di vaccinare su tutto il territorio della provincia.

Quanto sopra, a partire da queste ore deve essere attuato per rispondere al bisogno della vaccinazione  necessaria ed efficace, praticata nel più breve tempo possibile, e soprattutto in sicurezza.

Scene come quelle a cui stiamo assistendo sono indegne di un paese civile, democratico e avanzato come l’Italia. I cittadini non possono e non devono essere trattati come sudditi, ma come percettori di diritti all’interno di un sistema di regole certe e condivise. 

Il Partito Democratico sta lavorando in tutte le sedi preposte, nei comuni dove amministra, nei consigli comunali con I consiglieri eletti, nel parlamento regionale con I propri deputati per veicolare queste proposte e farle diventare realtà operativa per alleviare le sofferenze delle persone fragili e con disabilità, ma nche per permettere a tutti I cittadini, aventi diritto di vaccinarsi in sicurezza e celermente.

Non possiamo permettere che le persone che si vaccinano abbiano, a causa dell’insipienza e della cattiva capacità organizzativa e politica dell’assessorato e delle persone preposte, una percezione sbagliata e pericolosa dell’impegno profuso dagli operatori che ormai da tre mesi lavorano costantemente alla vaccinazione ed alla riuscita della battaglia contro il Covid.

Non possiamo permettere, come Partito che sta dalla parte della gente e che ha a cuore, come partito di sinistra, le fasce più deboli della popolazione, che I cittadini ritornino a casa avendo nella mente e nel cuore non un’immagine di efficienza ma un quadro di supponenza, incapacità e maltrattamenti.

Cig che facciamo lo facciamo per migliorare la situazione, la nostra politica è servizio, le nostre proposte sono migliorative. Anche dall’opposizione, dove il PD è alla Regione, si possono avanzare proposte efficaci, basta soltanto che Assessore e Commissario, con più umiltà e senso delle istituzioni le accettino. Il PD c’è e ci sarà sempre, dalla parte dei cittadini, per la difesa della salute di tutti.


Al lavoro e alla lotta.

Nessun commento: