sabato 6 marzo 2021

Gestione e riutilizzo dei beni confiscati: focus alla prefettura di Palermo

La prefettura di Palermo

L'approfondimento con il direttore dell'Agenzia e i rappresentanti delle altre istituzioni interessate 

Un incontro sulla gestione dei beni confiscati e del loro riutilizzo per finalità sociali, a cui ha partecipato il direttore dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati, Bruno Corda, è stato organizzato dal prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani. 

In videoconferenza hanno partecipato il dirigente dell'ufficio competente della Regione Siciliana, del sindaco di Palermo e dei principali comuni della provincia, i direttori del Consorzio Sviluppo e Legalità, del Consorzio Madonita per la Legalità e lo Sviluppo. Presenti, inoltre, i segretari generali di CGIL, CISL e UIL ed i rappresentanti delle associazioni impegnate nella lotta contro la mafia.

Sono state esaminate le situazioni dei beni confiscati nella provincia e le possibili forme di partecipazione dei soggetti della società civile al processo di riutilizzo degli stessi, anche attraverso il potenziamento della banca dati dell’Agenzia: presto verrà attivata la nuova piattaforma “Copernico”. 

Si è convenuto sulla necessità di assicurare supporto ai comuni, sia in fase progettuale, che in quella gestionale, promuovendo il rilancio del sistema consortile, nonché, attraverso il completo conferimento, da parte dei comuni consorziati, dei beni già destinati agli stessi.

Con riferimento alle aziende confiscate, che sul territorio regionale ammontano a 154, di cui 55 attive, è stato sottolineato il ruolo del Tavolo provinciale permanente per favorire il reinserimento nel mercato delle aziende, anche attraverso il sostegno e la collaborazione delle associazioni imprenditoriali e dei lavoratori.

La prefettura di Palermo avvierà, una serie di azioni volte a dare concreta attuazione agli obiettivi individuati, nella piena consapevolezza dell’importanza che la valorizzazione ed il riutilizzo dei beni confiscati assume quale segno tangibile della lotta contro la criminalità organizzata.

4 marzo 2021


http://www.interno.gov.it/it/notizie/gestione-e-riutilizzo-dei-beni-confiscati-focus-alla-prefettura-palermo

Nessun commento: