mercoledì 14 luglio 2021

LA COMMISSIONE ANTIMAFIA NAZIONALE HA DESECRETATO NUOVI DOCUMENTI

Davide Aiello (primo a sx) con alcuni colleghi

DAVIDE AIELLO*

Con soddisfazione vi informo che in Commissione Antimafia abbiamo approvato la desecretazione e di conseguenza la divulgazione, attraverso la pubblicazione, degli atti formati dalla Commissione Antimafia della XIII legislatura. All’importante lavoro svolto si aggiunge la declassificazione del resoconto stenografico dell’audizione dell’allora Procuratore aggiunto Giovanni Falcone durante una missione a Palermo tenutasi il 22 giugno 1990.

Falcone parla della catena dei delitti politici che dal 1979 insanguinarono la Sicilia. Nel resoconto succitato si ritrovano ampie ricostruzioni del delitto Reina, degli degli onorevoli Piersanti Mattarella e Pio La Torre, nonché dell'assassinio del generale Dalla Chiesa. Il Giudice Falcone, inoltre, parla dell’esistenza di una centrale unica per il controllo illecito sulle procedure di appalto in Sicilia e sul controllo criminale con cui Cosa Nostra si assicurava un'ingentissima mole di proventi finanziari.

L’opera di trasparenza avviata da questa Commissione Antimafia ed il relativo Comitato del quale ho l’onore di far parte, ha prodotto un lavoro notevole, mai fatto prima. 

Tra pochi giorni tutta la documentazione sarà resa pubblica online e messa a disposizioni di tutti. 

Grazie a ciò, la cittadinanza, gli studiosi e gli storici potranno avere un quadro più chiaro e completo di quanto accadeva in quegli anni sul versante del contrasto alla criminalità organizzata.

Si tratta di un’eredità e di un metodo che speriamo venga portato avanti dalle future Commissioni Antimafia.

* parlamentare della Repubblica, membro della commissione antimafia 

Nessun commento: