CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

martedì 27 luglio 2021

Il Comune ha concesso in comodato d’uso gratuito all’Istituto scolastico “Don Calogero Di Vincenti” i locali dell’ex scuola elementare di Ficuzza

I locali dell’ex scuola elementare di Ficuzza

In base ad una convenzione, i locali saranno utilizzati per attività didattiche nei prossimi 4 anni. 
Ecco qual è il progetto nelle parole del dirigente scolastico, Giuseppe Zambito, e del professore Biagio Cutropia. “Il ‘Di Vincenti’ ha in atto un potenziamento delle attività didattiche e di sviluppo delle strategie per predisporre ulteriori occasioni di lavoro per i propri studenti e contribuire alla valorizzazione del territorio. In questa logica l’Istituto ha predisposto un progetto per l’attivazione di un Laboratorio Territoriale per l’innovazione e l’occupabilità che verrà realizzato nell’edificio delle scuole elementari di Ficuzza.

L’edificio, oltre ad ospitare la sezione alberghiera di nuova istituzione a Corleone, ospiterà un laboratorio aperto e condiviso. Sarà anche un Campus aperto alle scuole del territorio, italiane e straniere e un laboratorio di inclusione e integrazione grazie all’inserimento nelle attività previste dei giovani diversamente abili e dei tanti extracomunitari presenti nel territorio attraverso laboratori di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro”.

A seguito della firma della convenzione, che avverrà venerdì, verranno effettuati alcuni lavori che dovrebbero consentire l’avvio delle attività già a settembre. 

“Con la concessione in comodato d’uso della scuola elementare di Ficuzza - affermano il sindaco Nicoló Nicolosi e l’assessore al Patrimonio Salvatore Schillaci - recuperiamo al meglio un edificio che ha tanta storia alle spalle e merita di essere valorizzato. È inoltre un’altra occasione per promuovere la borgata di Ficuzza, sulla quale riponiamo sempre tanta attenzione. Sono molto soddisfatto perché continua il percorso di rilacio della borgata e dell'intero territorio grazie alla futura presenza di studenti provenienti da tutta Italia. Ringrazio il professore Biagio Cutropia con il quale abbiamo collaborato per il raggiungimento di questo importante risultato”.

Nessun commento: