CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

domenica 25 luglio 2021

Corleone, protestano i cittadini: “la Provincia deve assicurare la pulizia di tutte le strade infestate da erbacce e terra!”

Le erbacce che infestano le strade provinciali
(Nella foto un tratto della SP14 di S. Calogero)

In questi ultimi mesi sono state tante le pressioni sociali, politiche ed istituzionali nei confronti della Città Metropolitana di Palermo (la ex Provincia) per “costringerla” ad occuparsi delle strade provinciali in abbandono.
Dalle nostre parti la “madre” di queste battaglie è stata (ed ancora è) quella per la messa in sicurezza e l’ammodernamento della SP4 (Corleone-S. Cipirello) e della SP2 (S. Cipirello-Partinico).
 
Ma i cittadini soffrono anche di altri “abbandoni”, dello stato di degrado di tutti i 2000 chilometri di strade provinciali. A parte i dissesti, la Provincia non riesce riesce più ad assicurare nemmeno la pulizia dei cigli delle strade, infestate da erbacce e da terra. 

Una segnalazione ci arriva da due cittadini Corleonesi (marito e moglie) da tempo emigrati in Piemonte, che in estate tornano in paese. Da qualche anno - essendo entrambi pensionati - si fermano qualche mese in più. 

“Ma siamo preoccupati - ci dicono in redazione - che un acquazzone improvviso o un incendio possa provocare danni alla nostra casa e mettere in pericolo noi stessi”. 

Sarebbe necessario pulire i cigli della strada, di questa è delle altre. Ma con i pochi cantonieri che ormai la Provincia ha in servizio, anche l’ordinario diventa straordinario o impossibile. 

Noi l’appello alla Provincia lo lanciamo, speriamo nell’ambito del possibile di essere ascoltati. 

La strada provinciale segnalata dai nostri lettori è la SP14 di San Calogero, territorio di Corleone. (Dp)


Galleria fotografica SP14 San Calogero





Nessun commento: