lunedì 8 marzo 2021

8 marzo: Cgil-Cisl-Uil, patto per la parità e contro la violenza


Palermo. Un patto per le politiche di genere per “promuovere, valorizzare e sostenere le donne nella società e nel mercato del lavoro ma anche per contrastare ogni forma di violenza e pregiudizi”.
E’ questa la proposta di Cgil, Cisl e Uil Palermo inviata oggi agli 82 Comuni della provincia.

“Non è un caso - affermano le responsabili dei coordinamenti Pari Opportunità di Cgil, Cisl e Uil Palermo, Enza Pisa, Delia Altavilla e Vilma Maria Costa - che il sindacato scelga l’8 marzo, Giornata internazionale della Donna, per chiedere la condivisione di questo documento proponendo un impegno concreto alle istituzioni locali”.

SCANDALO VACCINI. IL SINDACO DI CORLEONE NICOLÒ NICOLOSI SI È DIMESSO DALLA CARICA!

Pubblichiamo integralmente la lettera di dimissioni del sindaco Nicolosi. Per legge le dimissioni diventeranno irrevocabili ed esecutive dopo 20 giorni dalla presentazione. Solo allora la Regione nominerà un commissario per amministrare la citta fino al primo turno elettorale utile. Probabilmente nel prossimo autunno. 

Non si sono dubbi che il sindaco abbia commesso un grave errore politico decidendo di vaccinarsi senza rispettare le regole regionali e nazionali sulle priorità. Ma non ci sono nemmeno dubbi che queste regole sono sbagliate anche perché non hanno previsto di vaccinare con corsia prioritaria anche i primi cittadini d’Italia.

#Oggicosì. Corleone tra rimpasti, portoni bruciati e scandalo vaccini: la caccia all’untore non è mai la strada giusta...


MARIO MIDULLA

...il rimpasto amministrativo di fine febbraio aveva dato una scossa alla politica corleonese, subito metabolizzata dalla città  dopo le rituali polemiche sui social per le modalità e i nuovi inserimenti.

Ma la prima settimana di marzo ha avuto due episodi che sembrano non dare tregua alla nostra città: il portone della chiesa di Sant’Agostino dato alle fiamme nel giorno della festa del santo patrono e la notizia sulle vaccinazioni di sindaco e giunta  al vaglio della Procura dopo la segnalazione del NAS.

domenica 7 marzo 2021

Intervista a Marianna Pizzolato: “Cantare “bene” significa emettere anzitutto dei suoni “buoni”, con la tecnica appropriata, affinché siano poi percepiti come “belli”

Marianna Pizzolato

di Salvatore Sclafani

Marianna Pizzolato, mezzosoprano di respiro internazionale, vanta una carriera artistica di grande prestigio. Riferimento nell’interpretazione del repertorio rossiniano, versata in quello barocco, settecentesco e belcantistico, si è esibita in teatri e festival fra i più prestigiosi al mondo, come il Metropolitan Opera House di New York, il Teatro alla Scala, la Philarmonie Berlin, il Théâtre des Champs-Élysées di Parigi e il Rossini Opera Festival. Ha collaborato con direttori d’orchestra della statura di Riccardo Muti, Sir Antonio Pappano e Lorin Maazel e inciso per EMI Classics, Virgin Classics, Sony Classical e Naxos.

Siciliana e residente a Corleone (Palermo), Marianna Pizzolato rappresenta un esempio di come sia possibile restare legati alle proprie radici, nonostante le scelte professionali impongano spesso di allontanarsi dalla propria terra in cerca di fortuna. Soprattutto nel Meridione d’Italia.

Covid: il sindaco e la giunta di Corleone tra i 'furbetti' del vaccino

Nicolò Nicolosi 

Nicolosi: “Sono autorità sanitaria territorio, Musumeci avvisato”

I carabinieri del Nas hanno segnalato alla Procura di Termini Imerese che a Corleone, a metà febbraio, alcune persone non rientranti nelle categorie stabilite dalla legge, si sono vaccinate contro il Covid19. Si tratta del sindaco Nicolò Nicolosi, 79 anni, e degli assessori della sua Giunta.

LA POLEMICA. "Furbetti" del vaccino a Corleone, bufera sul sindaco e Nicolosi annuncia le dimissioni

Il sindaco Nicolosi

Il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi ha annunciato, attraverso la pagina Facebook del Comune, di avere convocato per domattina la giunta per presentare le sue dimissioni.

La decisione fa seguito alle polemiche suscitate dall’indagine dei carabinieri del Nas che hanno segnalato alla Procura di Termini Imerese che il sindaco, 79enne, e gli assessori della sua giunta si erano vaccinati contro il Covid 19 a metà febbraio, pur non rientrando tra le categorie stabilite dalla legge. I carabinieri hanno fatto controlli a campione su 200 delle 800 somministrazioni eseguite accertando per il momento 6 casi.

sabato 6 marzo 2021

Corleone, il sindaco Nicolosi si difende: “Ho fatto il vaccino in modo consapevole... perché preoccupato, se infettato, di dovere trascurare per un tempo non breve l’attività amministrativa”

Il sindaco Nicolò Nicolosi

Organi di stampa hanno diffuso la notizia che il sindaco Nicolò Nicolosi abbia fatto il vaccino non avendone diritto. Il sindaco ha confermato che ha ricevuto la prima dose di vaccino l’8 gennaio e la dose di richiamo il 31 gennaio.
Ha fatto il vaccino in modo consapevole, non tanto per tutelare la salute, quanto perché preoccupato, se infettato, di dovere trascurare per un tempo non breve l’attività amministrativa, in un momento in cui i molteplici impegni, derivanti anche dalla diffusione del virus, oltre che da tutte le altre attività che si stanno portando avanti, imponeva una presenza costante sul campo, cosa che ha consentito non solo di fronteggiare con prontezza l’emergenza, ma nel contempo di ottenere cospicui finanziamenti per risolvere annose questioni legate alle infrastrutture, al decoro urbano, agli impianti sportivi, alla illuminazione pubblica e tanto altro di cui si è dato conto al Consiglio comunale e alla città. 

Indagine sui vaccini “abusivi” a Corleone, nei guai il sindaco e la giunta

Il sindaco Nicolò Nicolosi

Il primo cittadino Nicolosi conferma di essersi vaccinato: "Non possiamo essere avamposto dello Stato a convenienza"

di GIORGIO RUTA

I Nas dei carabinieri indagano su un caso di "furbetti del vaccino" a Corleone. Tra chi ha ottenuto una dose di Pfizer ci sono il sindaco Nicolò Nicolosi e i membri della giunta del comune palermitano, cinque in tutto, segnalati dai Nas alla Procura di Termini Imerese. Nicolosi conferma di essersi vaccinato, ma non ci sta a passare per furbetto: "La mia è una scelta che rivendico. Noi amministratori siamo in prima fila. Non possiamo essere avamposto dello Stato a convenienza".

Corleone, prenotazioni al comune del vaccino anti Covid per gli over ottanta


Apre lunedì uno sportello del Comune per le prenotazioni del vaccino anti Covid.
Si trova in via Clemente Bovi, presso l'ufficio scolastico del Comune di Corleone. Lo sportello è dedicato in via prioritaria agli anziani over 80 che hanno difficoltà con la prenotazione online. È necessario avere con sé la tessera sanitaria e fornire un numero di cellulare. 
Lo sportello sarà aperto il lunedì, il mercoledì e il giovedì dalle 9.30 alle 12.00.

Gestione e riutilizzo dei beni confiscati: focus alla prefettura di Palermo

La prefettura di Palermo

L'approfondimento con il direttore dell'Agenzia e i rappresentanti delle altre istituzioni interessate 

Un incontro sulla gestione dei beni confiscati e del loro riutilizzo per finalità sociali, a cui ha partecipato il direttore dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati, Bruno Corda, è stato organizzato dal prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani. 

venerdì 5 marzo 2021

Palermo, al via il nuovo sito, con un link apposito dove è possibile per prof e personale della scuola segnalare problemi nella prenotazione del vaccino


Palermo 5 marzo 2021 - Da oggi è attivo il nuovo sito della Flc Cgil di Palermo, rinnovato nella grafica e nei contenuti.
Nel nuovo sito è stato predisposto un link, con un format dedicato, da compilare per segnalare problemi di prenotazione del vaccino anticovid.
 

IL PALERMO E GLI EROI DEI 2 DERBY

di PIETRO SCAGLIONE


Il fantasista argentino Mario Alberto Santana e l'attaccante senegalese Mahmadou Kanoute sono gli autori dei goal più importanti della stagione del Palermo ed entrano nel cuore dei tifosi per avere segnato nel derby più sentito, contro il Catania. 

Il goal di Santana (nel derby di ieri sera a Catania, vinto dal Palermo per 1 a zero) è una prodezza balistica di grande pregio , un goal che ricorda il talento di giocatori argentini più celebri. Il goal di Kanoute (nel derby di andata, disputato nel mese di Novembre e concluso con un pareggio) è un goal caratterizzato da velocità e prontezza di riflessi da centravanti (pur essendo un attaccante esterno, non un  bomber da aria di rigore). 

giovedì 4 marzo 2021

WIZZ AIR ANNUNCIA UNA NUOVA BASE: PALERMO


DUE NUOVI AEREI E SETTE NUOVE ROTTE DA PALERMO A GIUGNO 2021

Palermo, 4 Marzo 2021 - Wizz Air, la compagnia aerea in più rapida crescita in Europa, ha annunciato oggi la sua 42a base a Palermo. La compagnia aerea baserà 2 aeromobili Airbus A321 all'Aeroporto Internazionale di Palermo Falcone Borsellino nel giugno 2021. Insieme alla creazione della quarta base Wizz Air in Italia, Wizz Air ha annunciato 7 nuove rotte da Palermo a partire da giugno 2021. I posti sulle nuove rotte possono essere già prenotati su wizzair.com o sulla mobile app della compagnia aerea a partire da 9,99 EUR *.

Sicilia. Lupo: “i Comuni vigileranno sulle strutture di accoglienza per anziani”

Giuseppe Lupo, capogruppo Pd all’Ars

Approvato in commissione Ars emendamento PD alla finanziaria regionale

“Le notizie di cronaca raccontano spesso le difficili condizioni che si riscontrano all’interno di diverse strutture e residenze private per anziani ai quali deve essere garantito il rispetto dei loro diritti fondamentali: proprio per questo abbiamo proposto una norma, approvata all’unanimità in commissione Bilancio dell’Ars nell’ambito dell’esame della finanziaria regionale, che permetterà ai Comuni di attivare controlli in grado di assicurare le condizioni di giusta ‘vivibilità’ all’interno di queste strutture di accoglienza”. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo del PD all’Ars, promotore dell’emendamento alla finanziaria che prevede che i Comuni, avvalendosi della Polizia Municipale, esercitino “la vigilanza sull’attività svolta al fine di assicurare che venga effettuata nel pieno rispetto dei diritti fondamentali degli ospiti”. 


Giovedì 4 marzo 2021

Un mese di successi delle Forze dell’Ordine nella lotta alla mafia in Sicilia

La Questura di Palermo

Arresti, perquisizioni, sequestri. Va avanti la battaglia contro Cosa Nostra

di GIOVANNI BURGIO

Cento persone arrestate, tre ricercate, ventuno indagate. Nelle perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati: 27 attività economiche48 tra terreni e appartamenti50 milioni di euro di attività finanziarie; 1 milione e 188.000 euro in contanti; orologi, preziosi e 4 auto di extra lusso; 24 kg di marijuana e una serra; 12 pericolosissime armi da combattimento.

Corleone, “Attiva Sicilia” e “Popolari Autonomisti” vanno all’opposizione in Consiglio comunale

Pascucci e Gelardi all’Ars con Cordaro,
Foti e Tancredi

Attiva Sicilia e Popolari Autonomisti da oggi saranno in opposizione al Consiglio comunale di Corleone.
La decisione, annunciata dai consiglieri comunali Maurizio Pascucci (Attiva Sicilia) e Vincenzo Gelardi (Popolari Autonomisti) arriva in seguito alla decisione del sindaco Nicolò Nicolosi di nominare un assessore che era stato eletto nel M5s, lista antagonista all’attuale amministrazione.

Palermo, Giletti rinviato a giudizio: "Diffamò l'ex sindaco di Mezzojuso"

Massimo Giletti con le sorelle Napoli

La vicenda dei lavori affidati alla ditta di La Barbera

Citazione diretta a giudizio per diffamazione aggravata. Imputato è Massimo Giletti giornalista e conduttore della trasmissione "Non è l'arena". Vittima l'ex sindaco di Mezzojuso Salvatore Giardina. Il procuratore di Termini Imerese Ambrogio Cartosio ha firmato il provvedimento che riguarda la vicenda delle sorelle Napoli, vittime di atti intimidatori da parte della mafia, di cui in più puntate si è occupata la trasmissione di La7.

mercoledì 3 marzo 2021

Corleone, la crisi è stata un'operazione di palazzo: nessun confronto con le forze vive della città, solo operazioni di potere

Il neo assessore Gianfranco Grizzaffi

Scrive il Comune di Corleone in un comunicato che oggi è stata completata "la giunta comunale.
È stato infatti nominato il quinto assessore. Si tratta di Gianfranco Grizzaffi, che ha già prestato giuramento. Gli altri quattro assessori sono Maria Clara Crapisi, Giusy Dragna, Calogero Scalisi e Salvatore Schillaci". Quindi, alla fine, la montagna ha partorito un topolino. Non c'è stato lo scatto in avanti del sindaco Nicolò Nicolosi e della sua maggioranza quasi bulgara, quel salto capace di dare alla città una compagine amministrativa con le competenze e l'esperienza necessarie a dare impulso alla soluzione dei tanti problemi che attanagliano i cittadini. In fondo è stata una sorta di operazione di palazzo. Fuori Walter Rà e Luca Gazzara (nessuno piangerà per loro, ma avrebbero meritato l'onore delle armi, piuttosto che la cacciata in silenzio), sostituiti con una dei due ex 5 stelle entrati in maggioranza (non hanno mai spiegato come mai si sono convinti a lasciare l'opposizione, a cui li avevano eletti i cittadini) e con il giovane Grizzaffi (transitato da Nuova Luce a Diventerà Bellissima), e premiato per questo. Nessun confronto aperto alla città, nessuna spiegazione di ciò che è successo, solo il resoconto asettico dei risultati davvero poco entusiasmanti. (dp)

Solidarietà del Rotary Club di Corleone a don Luca e alla Confraternita di S. Leoluca: "Disponibili a contribuire alla sostituzione del portone bruciato"

IL ROTARY CLUB DI CORLEONE SCRIVE IN UN COMUNICATO CHE "il portone  della chiesa di San Agostino  devastato dal fuoco è una ferita per tutta la nostra comunità. Manifesta pertanto la propria solidarietà al parroco Don Luca Leone e alla Confraternita di San Leoluca e invita i cittadini ad impegnarsi per cancellare questa brutta pagina della storia di Corleone". La prima risposta all’atto vandalico, sottolinea il Club,  "va data sostituendo al più presto il portone bruciato e il Rotary Club Corleone si rende disponibile ad aderire a tale iniziativa".

Prime vaccinazioni domiciliari per i disabili gravissimi


Le squadre di medici ed infermieri dell’Asp di Palermo operative sette giorni su sette

PALERMO 3 MARZO 2021 – Sono oltre 200 i disabili gravissimi di Palermo e provincia che si sono registrati sulla piattaforma a loro dedicata dall’Asp del capoluogo per la vaccinazione anticovid domiciliare. Ognuno dei cittadini rientranti nel target è stato raggiunto ieri sera da una messaggio telefonico (sms) contenente tutte le indicazioni per usufruire della prestazione nella propria abitazione. Nel messaggio è stata indicato un link che rimanda ad una piattaforma da compilare con i dati anagrafici.  Dopo la registrazione, l’Asp provvede a contattare telefonicamente il cittadino per concordare data ed orario della vaccinazione.

#Oggicosì di Mario Midulla sul portone di S. Agostino bruciato...


Mario Midulla

...difficilmente Corleone dimenticherà il vile atto perpetrato ieri all’intera città nel giorno della festa del suo santo patrono, San Leoluca: le fiamme appiccate al portone della chiesa di Sant'Agostino resteranno scolpite nella memoria di tutti, nessuno escluso.

Ma il paese ha reagito con forza fin da subito con modalità diverse: dal comunicato immediato di condanna dell’Amministrazione Comunale alla pulizia da parte dei cittadini dell’ingresso danneggiato (l’intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio). Dal lancio del messaggio #Corleoneardesolodipassione con striscioni sui balconi al proliferare di post sui social con commenti pesanti rivolti agli autori solo per ricordarne alcuni.

martedì 2 marzo 2021

LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTITA DI PIANA DEGLI ALBANESI TRASFORMATA IN RSA COVID


LA STRUTTURA 
E’ DOTATA DI 40 POSTI LETTO

PALERMO 2 MARZO 2021 – La Residenza Sanitaria Assistita di Piana degli Albanesi dell’Asp di Palermo è stata trasformata,temporaneamente, in RSA dedicata all’assistenza di anziani non autosufficienti covid positivi. Sono, complessivamente, 40 i posti letto  attivi, già, da ieri sera, (estensibili, in caso di necessità, a 60 posti).

ASP PALERMO. AL VIA LA VACCINAZIONE DOMICILIARE ANTICOVID PER I DISABILI GRAVISSIMI


DOMANI LE PRIME SOMMINISTRAZIONI

PALERMO 2 MARZO 2021 – Prende il via la vaccinazione per i disabili gravissimi di città e provincia. Sono complessivamente 2.509 e ciascuno sarà raggiunto nella propria abitazione dai medici ed infermieri dell’Azienda sanitaria provinciale del capoluogo. I primi saranno vaccinati domani in provincia.

CORLEONE. Intervista a padre Luca Leone: ”Chi ha incendiato il portone della chiesa? Non so immaginarlo, ma la mia parola contro mafia e illegalità é stata sempre molto chiara”

Padre Luca Leone davanti la chiesa di S. Agostino

La solidarietà a padre Luca e alla comunità di S. Leoluca l’abbiamo data ieri in pubblico e in privato
. Oggi, invece, abbiamo incontrato il parroco davanti al portone della chiesa di S. Agostino che alcuni falegnami della parrocchia stavano sistemando. Un incontro cordiale, durante il quale abbiamo parlato del portone bruciato, dei significati dell’atto, di Corleone e del suo futuro. Appare sereno padre Luca, origini corleonesi, ma formazione fatta tra il Piemonte, l’Emilia-Romagna e la città di Roma. Non a caso parla un italiano senza inflessioni dialettali, ma intercalati da tipiche espressioni corleonesi. 

Perché il portone bruciato?

Palermo, oggi presso la sede della cgil di via Meli 5 si firma per la legge di iniziativa popolare contro il nazi-fascismo

Martedì 2 marzo, dalle ore 15 alle 18, nella sede della Cgil Palermo, Via Meli 5, sarà possibile firmare per la legge di legge di iniziativa popolare contro il fascismo, lanciata dal Comune di Stazzema. Sarà presente la consigliera comunale Valentina Chinnici. “Per la Cgil, da sempre in prima fila per diffondere,   a partire dai luoghi di lavoro, i contenuti  della Costituzione nata dalla Resistenza, ovvero i valori della democrazia, del rispetto e della libertà"

AVVENIRE. Atto incendiario contro chiesa Corleone, ferita alla comunità


Palermo - Un portone devastato dal fuoco, molto di più di un semplice e deprecabile atto vandalico: una ferita alla comunità.
Ieri mattina, Corleone si è risvegliata con la notizia di uno sfregio. La chiesa di Sant’Agostino è stata danneggiata da un rogo che ha bruciato il portone d’ingresso, proprio nel giorno della festa del santo protettore dei corleonesi, il monaco bizantino Leoluca. Immediato l’intervento, provvidenziale, dei vigili del fuoco e della polizia che ha avviato le indagini. Il gesto è doloso. Perché?

CORLEONE, il portone della chiesa bruciato nella cronaca dei giornali: La Repubblica

 


CORLEONE, il portone della chiesa bruciato nella cronaca dei giornali: il Giornale di Sicilia

 


Corleone antifascista invita i cittadini a firmare la proposta di legge di iniziativa popolare contro la propaganda e i messaggi nazi-fascisti

 


lunedì 1 marzo 2021

La Federazione Diocesana delle Confraternite esprime solidarietà a don Luca Leone e alla comunità di Corleone dopo l’incendio del portone della chiesa

Il portone della chiesa danneggiato dall’incendio

La Federazione Diocesana delle Confraternite, con un comunicato a firma del presidente Valentino Mirto,  e dell’assistente diocesano don Giuseppe Vasi, “esprime  solidarietà e vicinanza al parroco Don Luca Leone, alle confraternite, ai fedeli tutti,  che questa mattina hanno subito il vile oltraggio di vedere il portone della storia Chiesa di S.Agostino bruciato da mano iniqua. 
Nel condannare tale ignobile gesto, confidiamo nelle indagini degli organi di giustizia.