domenica 9 agosto 2020

Un sindacato democratico sta sempre a sinistra

Sergio Zavoli - Foto: Francesco Garufi/Sintesi
di SERGIO ZAVOLI
In questo testo del grande giornalista, scomparso il 5 agosto, un riconoscimento non rituale del ruolo e dell'importanza della Cgil: "Di fronte a questo sindacato paziente e risoluto, che esige, dopo aver ragionato, e rispettoso di quanto ha convenuto, provo un sentimento di solidarietà civile che mi emoziona come ai tempi delle grandi battaglie per il lavoro". Sergio Zavoli, padre nobile del giornalismo italiano, si è spento a 96 anni nella sua casa alle porte di Roma. Di seguito pubblichiamo un testo ricco e partecipato sul ruolo del sindacato – e della Cgil in particolare – pubblicato su Rassegna Sindacale in occasione del XIV congresso della Confederazione che si è tenuto a Rimini nel 2002.

sabato 8 agosto 2020

Intervista al ministro del Mezzogiorno Provenzano: “ Ora basta con i bonus a pioggia. Fare scelte è di sinistra”

di ANNALISA CUZZOCREA
ROMA — Smettere di pensare al Sud come a un rifugio, un luogo attraente in cui passare le vacanze. Far sì che possa, invece, attrarre persone, investimenti, capitali, nuove idee. La norma sulla fiscalità di vantaggio che Giuseppe Provenzano è riuscito a inserire nel decreto agosto è il primo tassello di quella che il ministro del Mezzogiorno considera la sua missione: «Abbiamo parlato in tutti questi anni della presunta emergenza immigrazione, quando l’emergenza — anche in queste settimane — continua a essere l’emigrazione, la storia della mia generazione».
Quarantenni che un destino hanno saputo trovarlo solo altrove?

Storia. Il trono di Himera

La battaglia di Himera
di ISABELLA DI BARTOLO
Il parco archeologico che riapre oggi conserva tracce della battaglia di 2500 anni fa Due tiranni, un re in esilio e una donna di pace
Questa è la storia di una battaglia avvenuta 2.500 anni fa nella piana di Himera e che cambiò la storia dell’Isola. Una battaglia cruenta tra i greci di Sicilia e i cartaginesi, una lotta per il potere di tiranni e condottieri ma anche di una donna, la regina Damarete, a cui si deve una pace significativa tra i popoli dell’epoca.

È morta Lucia Mezzasalma

Lucia Mezzasalma
MARIA GRAZIA MAZZOLA*
Mia madre oggi è tornata nella casa del Padre. La madre delle donne. La madre degli ultimi. Una madre nella storia. L'ultimo respiro oggi pomeriggio, l'ultima fatica abbandonando ogni sofferenza per andare nella Luce a 91 anni. Non si era arresa mai alle tante malattie.
Una donna che ha inciso pagine di storia, mia madre, una donna di battaglie femministe con l'Unione Donne Italiane: contro ogni violenza contrapponendosi al maschilismo più criminale. Battaglie con altre donne dirigenti di primo piano a Palermo come Lina Colajanni e Anna Grasso, battaglie per gli asili nido, per le scuole, per l'acqua al fianco dei più deboli. Sempre. Una dirigente del Partito Comunista Italiano al fianco di Pio La Torre assassinato dalla mafia.

venerdì 7 agosto 2020

Ficuzza, aperti un parco giochi per bambini e il campo da pallavolo

Inaugurato stamani a Ficuzza il parco giochi intitolato ad Irene Oliveri, una ragazza di Marineo, scomparsa nel 2019 a 36 anni che ha dedicato gran parte delle sue attività alla frazione di Corleone e, in particolare, al suo bosco. Da oggi il parco, alle spalle dell’edificio del distaccamento del Corpo Forestale, accanto all’area attrezzata, sarà a disposizione di tanti bambini. E c’è un’altra novità: sempre oggi è stato inaugurato il campo di pallavolo in sabbia, intitolato ad Emanuele Spatafora che faceva parte della Forestale.

“L’Eredità” e la “Gerusalemme rettificata”

di PIETRO SCAGLIONE 

Flavio Insinna, conduttore della popolare trasmissione "L'Eredità", in onda su Rai Uno in fascia pre-serale, prima del Tg1, dovrà leggere la seguente frase, nella prima puntata dopo la pausa estiva, a fine Settembre:  "Il diritto internazionale non riconosce Gerusalemme quale capitale di Israele".  L'obbligo deriva dalla rettifica imposta dal Tribunale Civile di Roma, che chiude così una diatriba giuridica, internazionale, culturale e politica iniziata il 21 maggio scorso quando, alla fatidica domanda del quiz ("Qual è la capitale d'Israele?"), la concorrente Simona risponde correttamente ("Tel Aviv"),

giovedì 6 agosto 2020

La Cgil ricorda due sindacalisti assassinato dalla mafia nel 1944 e nel 1952: Andrea Raia e Filippo Intili


La Cgil ricorda due sindacalisti uccisi il 5 e il 7  agosto, Andrea Raia, nel 75°esimo dalla morte e Filippo Intili, nel 58° anniversario. Enzo Campo: “Lottarono a mani nude, da contadini. Furono uccisi dal piombo mafioso”.  

martedì 4 agosto 2020

A 40 anni dalla sua morte per mano mafiosa, il ricordo del Giudice Gaetano Costa a Palermo

Il magistrato Gaetano Costa

Incontro –dibattito, il 6 agosto in piazzetta Bagnasco, per fare il punto sulla lotta alla mafia
“Un infiltrato nel palazzo dei veleni. A che punto è la lotta alla mafia” è il titolo dell’incontro, in programma alle 18.30 di giovedì 6 agosto in piazzetta Bagnasco,  dedicato alla memoria del Procuratore della Repubblica di Palermo, Gaetano Costa, del quale proprio il  6 agosto ricorre il 40mo anniversario della sua morte. A promuoverlo è l’associazione “Per onorare la memoria dei Caduti nella lotta contro la mafia” in collaborazione con l’associazione “Piazzetta Bagnasco” e con il contributo dell’associazione “Emanuele Piazza”.

La fuga dei talenti ci costa 30 miliardi l’anno

DI CORRADO ZUNINO
Studio della Rome Business school: in dieci stagioni 182 mila laureati sono espatriati. Crescono le donne, la metà emigra dal Sud, ma Roma e Milano sono le città con l'esodo maggiore
ROMA - Il Paese più vecchio d'Europa non riesce a trattenere i suoi giovani talenti. E ci rimette una barcata di soldi. Uno studio della Rome Business school, intitolato “L’Italia e il malessere demografico: arginare la fuga dei cervelli, trattenere i talenti, modernizzare il sistema educativo italiano”, sostiene che i giovani laureati che negli ultimi dieci anni hanno abbandonato la nazione sono stati 182 mila, età media trent’anni.

Flash mob della Filcams domani alle 10,30 Mondello. #rESISTIAMO: anche a Palermo arriva la campagna per supportare i lavoratori del commercio e del turismo

Palermo 4 agosto 2020 – Un flash mob a Mondello, domani, alle ore 10,30, per stare al fianco dei lavoratori stagionali del turismo. Alberghi, pub e ristoranti,  tour operator, stabilimenti balneari, musei, dopo i tre mesi di chiusura per la pandemia, con retribuzioni a singhiozzo e ritardi nei pagamenti, anche a Palermo stanno affrontando la stagione estiva 2020 tra  incertezze e difficoltà della ripartenza e speranze per il futuro. Per essere vicini ai lavoratori di tutto il settore,  la Filcams Cgil ha ideato  la campagna informativa  “rEsistiamo” che sta coinvolgendo tutto il territorio nazionale. Palermo scende in campo domani con un flash mob che si svolgerà in viale Regina Elena nel tratto di strada pedonale che va dal baretto di Valdesi verso il circolo Lauria. Parteciperanno alcuni lavoratoti del turismo, del settore alberghiero e dei pubblici esercizi.

Portella, identità e progetto. Convegno del Partito Democratico



di PIERLUIGI BASILE

Il titolo dice quasi tutto: la segreteria provinciale vuole ricominciare riannodando i fili del passato con le sfide del presente, per ricordare Portella e cogliere l'insegnamento di quella stagione di lotte coniugando al tempo presente i valori di fondo che animarono il movimento contadino: lavoro, diritti, libertà, lotta alla mafia, beni comuni, sviluppo della Sicilia. La lezione di Portella vuol dire tornare a essere partito  radicato nei territori e in grado di ricostruire un senso di comunità che si era perso; recuperare capacità di ascolto e analisi; dare risposte chiare e nette nell'interesse di chi vive nella marginalità  sociale ed economica. 

domenica 2 agosto 2020

Ficuzza. Mostra fotografica di Mario Cuccia sul carretto siciliano

La grande mostra fotografica di Mario Cuccia con le tavole tecniche di Ubaldo Castrovinci sul carretto siciliano aggiunge una nuova data al suo lungo e fortunato cammino. Dopo Santa Margherita Belice, Erice, Corleone, Palermo, Monreale, Roccapalumba, da sabato 8 luglio sarà visitabile per quasi un mese (fino al 6 settembre) a Ficuzza. Le bellissime foto di Cuccia e le tavole tecniche del professor Castrovinci si potranno ammirare nella splendida cornice della Real casina di caccia. L’inaugurazione avverrà sabato 8 alle ore 17,30.

Per la sanità privata: stesso salario e stessi diritti del pubblico!

SERENA SORRENTINO*
Succede che dopo 14 anni di lotte e 3 di trattativa firmiamo la preintesa per il rinnovo del CCNL della Sanità Privata raggiungendo uno storico obiettivo: stesso salario e stessi diritti per chi fa lo stesso lavoro nel SSN, siano dipendenti pubblici o delle strutture private accreditate. Una battaglia di giustizia, di civiltà, di rispetto del lavoro di chi si occupa della nostra Salute sempre, nella pandemia come nella ordinaria vita di questo nostro Paese che ha una Costituzione straordinaria che non viene attuata nel lavoro e nella vita sociale.

Quarant'anni fa la strage di Bologna, culmine della strategia della tensione

PIETRO SCAGLIONE
Era una calda mattina di agosto. La stazione di Bologna era affollata dai turisti in viaggio per l’Italia e dai pendolari che rientravano nelle loro regioni per le ferie. Alle ore 1025 del 2 agosto 1980, un potente ordigno che mescolava tritolo e T4 (esplosivo di provenienza militare) scoppiò nella sala d’attesa di seconda classe della Stazione Centrale di Bologna, devastandola. Le vittime furono 85 (inclusi 7 bambini) mentre i feriti furono oltre 200. 

sabato 1 agosto 2020

Corleone, cinema e cultura nel ricordo di Piersanti Mattarella

Da sx: Maria Clara Crapisi, Pierluigi Basile, Dino Paternostro, Aurelio Grimaldi

Una serata all’insegna del cinema sotto le stelle, della cultura e del ricordo. Palcoscenico dell’evento è stata la villa comunale di Corleone. Ieri sera è stato proiettato per la prima volta il film “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi, che lo scorso anno è stato in parte girato in città. Stasera e domani sono previste 4 proiezioni aperte al pubblico, alle 20.30 e alle 22.30. Il film è stato preceduto dalla presentazione del libro “Il delitto Mattarella”, scritto sempre da Grimaldi, coordinata dal giornalista Dino Paternostro. “Su Mattarella c’è una mancanza di memoria - ha detto il direttore di Città Nuove Corleone -, ma la memoria è un ponte tra ciò che è stato e quello che siamo oggi. Mattarella voleva una Sicilia con le carte in regola ed è per questo che è stato ammazzato”.

Ospedale di Corleone. Si terrà martedì prossimo l'audizione dei sindaci sul punto nascita e le altre problematiche sanitarie

Ospedale di Corleone
Si riunirà martedì prossimo 4 agosto, alle ore 11.00, la VI Commissione “Servizi Sociali e Sanitari” dell’Assemblea Regionale Siciliana per discutere delle questioni riguardanti il punto nascita dell’Ospedale di Corleone. La comunicazione al sindaco di Contessa Entellina, Leonardo Spera, che l’aveva richiesta a nome di tutti i sindaci della zona del Corleonese, è arrivata qualche giorno fa, firmata dalla presidente della Commissione. Ufficialmente all’odg c’è solamente l’audizione in ordine alle problematiche del punto nascita dell’ospedale, ma è chiaro che si affronteranno anche gli altri temi sollevati dalle organizzazioni sindacali. “Andremo in commissione ad esporre tutte le problematiche che riguardano la sanità nel corleonese”, dice, infatti, il sindaco Spera. E aggiunge: “Dopo la pandemia ci siamo resi conto di quanto siano indispensabili i presidi nel territorio. Per questo chiediamo che venga attuato pienamente il piano aziendale approvato e venga colmata immediatamente la carenza di personale medico e para medico che si registra da qualche tempo. Il territorio guarda con attenzione a questa nuova sfida. La politica deve dare risposte certe e immediate. La difesa delle aree interne passa da una buona erogazione di servizi. Non sia questa soltanto retorica ma reale impegno“.


giovedì 30 luglio 2020

La scommessa di Palermo per "Una marina di libri": l'undicesima edizione all'Orto botanico dal 24 al 27 settembre

Una marina di libri di nuovo all'Orto botanico di Palermo

L’undicesima edizione, che si sarebbe dovuta svolgere, come di consueto a giugno, è stata annullata a causa del Coronavirus.

Incendio a Monte Cofano. Tonino Russo, Flai Cgil Sicilia: “Potenziare la vigilanza sul territorio con una sinergia tra tutti i soggetti preposti"

L'incendio di Monte Cofano nel trapanese

Palermo 30 luglio 2020 – “Potenziare la vigilanza sul nostro territorio, per prevenire gli incendi, attraverso un coordinamento tra le forze di  protezione civile, vigili, corpo forestale, volontari  e con utilizzo più efficace delle squadre dei lavoratori forestali. Va creata immediatamente una sinergia tra i soggetti preposti alla tutela del territorio”. 
Il segretario generale della Flai Cgil Sicilia Tonino Russo interviene sul devastante incendio  che stanotte ha distrutto Monte Cofano,  chiedendo al governo regionale di accelerare il progetto di riforma del settore forestale, con il potenziamento delle forze e dei mezzi dell'antincendio. “Condanniamo quest'altro vile che ha sfregiato il patrimonio ambientale della Sicilia in uno dei luoghi simbolo più suggestivi dell'Isola,  una riserva naturale che è anche sito di attrazione turistica – dichiarano il segretario Flai Cgil Sicilia Tonino Russo e il segretario Flai Cgil Trapani Giovanni Di Dio -  Quest'incendio, chiaramente doloso, non solo sconforta  per la ferita immane che ha provocato all'ambiente ma anche per il danno che provoca all'economia dei nostri territori”. 

Corleone, 5 proiezioni e un dibattito in villa per “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi

“Il delitto Mattarella” torna a Corleone. Dopo le riprese effettuate in città a marzo dello scorso anno, questo fine settimana sarà dedicato alle proiezioni del film di Aurelio Grimaldi, arrivato nelle sale cinematografiche il 2 luglio. A partire da venerdì, sono previsti 5 spettacoli all’aperto, all’interno della villa comunale. 

L’Amministrazione comunale ha creduto sin da subito alla realizzazione del film, contribuendo con un finanziamento di 15.000 euro. “La storia del presidente della Regione Siciliana ucciso dalla mafia – dice il sindaco Nicolò Nicolosi – va ricordata e trasmessa alle nuove generazioni, per tramandarne il rigore morale e le azioni concrete attuate per il buongoverno dell’Isola. Quanti nella società hanno a cuore le sorti delle nostre istituzioni, non possono non seguire il grande esempio di vita e di impegno politico di Piersanti Mattarella”. 

martedì 28 luglio 2020

Viabilità. Catanzaro: appello a vice ministro Cancelleri: mettiamo punto a vergogna Palermo-Agrigento

La scorrimento veloce Palermo-Agrigento
“In Sicilia in tema di viabilità è necessario non utilizzare ‘due pesi e due misure, è giusto che il governo, che annuncia la consegna dei lavori per il completamento del ponte Hymera lungo l’autostrada  Palermo-Catania, metta lo stesso impegno anche per i cantieri sulla SS189 Palermo Agrigento  che restano  fermi  determinando l’isolamento di tre province siciliane tagliate fuori dai collegamenti stradali ed autostradali degni di tale nome”. Michele Catanzaro parlamentare regionale del partito Democratico e vice presidente della commissione Attività produttive all’Ars scrive al Viceministro per le infrastrutture, Giancarlo Cancelleri denunciando le tante promesse disattese riguardo al completamento della statale Palermo-Agrigento.

Contessa Entellina ricorda Francesco Di Martino, sindaco dal 1964 al 1982

L'on. Francesco Di Martino
Domenica 2 Agosto 2020, ricorre il 20° Anniversario dell scomparsa dell’on. Francesco Di Martino, sindaco di Contessa Entellina dal 1964 al 1982. A cura della Famiglia, alle 11,30 del 2 Agosto, una Messa verrà officiata nella Chiesa Madre SS. Annunziata dal parroco papas Nicola Cuccia. Subito dopo, davanti il campo sportivo, nell’aiuola con la quercia dedicata a Di Martino, seguirà una breve commemorazione a cura del Sindaco Leonardo Spera che alla fine deporrà una corona di fiori .

domenica 26 luglio 2020

Giornalisti. La deontologia professionale da non dimenticare


PIETRO SCAGLIONE
Bufera sull'atteggiamento mediatico nei confronti degli immigrati, dei diversi, delle minoranze e dei deboli. Un atteggiamento in contrasto con Codice deontologico, Carta di Roma e Testo unico dei doveri del giornalista.
Gli esempi degli ultimi giorni sono numerosi. Ad esempio, una parte dei mass media è letteralmente ossessionata dai pochi casi di migranti positivi al Covid (che vengono incredibilmente "vivisezionati" e dati in pasto al pubblico per diffondere l'infondata e falsa correlazione tra immigrazione e coronavirus). A prescindere che la malattia non è una colpa e il malato è una persona da curare - non un untore da discriminare o da esporre al pubblico ludibrio - in ogni caso in Italia dal 20 febbraio ad oggi, gli italiani positivi al covid sono oltre 240mila, a fronte di poche migliaia di immigrati positivi al coronavirus.

Viabilità provinciale nel Corleonese: 23 milioni di euro per gli interventi sulle SP2 ed SP4

Un tratto della SP4 Corleone-S. Cipirello

LEANDRO SALVIA
23 milioni di euro per interventi su Sp2 e Sp4. Ad annunciarli è la Direzione Viabilità della Città Metropolitana di Palermo. Che ha già avviato l’iter di due gare: una da 4.748.000 euro per la sistemazione del piano viabile della San Cipirello-Corleone, nel tratto che va dal chilometro 14 fino a Corleone; l’altra, da 500 mila euro, prevede invece un intervento sulla Sp2, dal bivio di Fellamonica fino a San Cipirello.

Anche a Corleone il workshop "ripartiamo dal basso"


Arriverà anche a Corleone il programma dei workshop, articolato in 17 tappe, iniziato il 22 luglio, a Termini Imerese e Cefalù, e proseguito nei giorni successivi a Partinico, Cinisi, Balestrate, Terrasini, Isola delle Femmine, Lercara Friddi, Bagheria, Monreale, Piana degli Albanesi, Bolognetta. Giorno 29 si svolgerà a Corleone, per poi proseguire a Caccamo e Carini, per concludersi infine a Castelbuono e Ganci nella giornata del 31 luglio.
Lo svolgimento dei vari incontri verte sulla base comune di riferimento che poggia su tre “pilastri centrali”, rappresentati rispettivamente dagli strumenti finanziari messi a disposizione dai fondi europei, nazionali, regionali e privati, nei confronti della digitalizzazione e l’innovazione 4.0.

“Immigrati e donne italiane insieme. Dopo 30 anni nei campi diciamo addio ai caporali”

Lucia Pompigna

DI ALESSANDRA ZINITI
Lucia Pompigna, 58 anni, verrà assunta con regolare contratto grazie alla rete Nocap dell'attivista camerunense Yvan Sagnet che ha salvato dallo sfruttamento 50 donne lucane e pugliesi
Lucia, 58 anni, tre figli e 30 anni di caporalato sulle spalle. Poi l’incontro con Yvan Sagnet, l’attivista camerunense fondatore in Italia della rete Nocap che si batte per la difesa di chi lavora nei campi, immigrati e non. Lucia Pompigna, tarantina, un animo da sindacalista che in trent’anni di duro lavoro nei campi ha quasi sempre dovuto cedere il passo alla tirannia di chi governa il lavoro nei campi sulla pelle di chi ha bisogno di lavorare, è una delle cinquanta donne che la prossima settimana verranno regolarmente assunte per la lavorazione dell’uva da tavola in una delle aziende che hanno aderito al progetto di Nocap, Megamark e Rete Perlaterra per la prima filiera bioetica contro il caporalato dedicata alle donne.
Lucia, 30 anni di lavoro durissimo nei campi per pochi soldi e senza diritti. Ci racconti la sua storia.

Petralia Sottana, "Notte Bianca del Cinema" 8-9 agosto 2020

Petralia Sottana nel cuore delle Madonie

A  Petralia Sottana,nel cuore del Parco delle Madonie, l’8 agosto si svolgerà la   NOTTE  BIANCA DEL  CINEMA ,un evento unico  giunto alla terza edizione organizzata da Grifeoeventi e il Comune ,che  interesserà non solo il  Cine Teatro Grifeo ma anche  numerosi scorci  di Petralia Sottana … dove il  centro storico diventa una multisala naturale…
Tra le tante iniziative in programma è prevista  la consegna dei premi "Fotogrammi di Pietra" ad attori e registi  tra cui Aurelio Grimaldi per il film Il Delitto Mattarella,presente con alcuni attori del cast,tra cui David Coco(che impersona Piersanti Mattarella nel film) Paolo Licata con il film Picciridda, Alessio Vassallo,(Mimì nel Commissario Montalbano).E poi ancora l'indimenticato Toto' Cascio di Nuovo Cinema Paradiso, per ricordare la figura del grande attore Vincent Schiavelli ci sarà anche la compagna  e attrice Katia Vitale,l’attore  Filippo Luna,Ivan Scinardo e tanti altri si uniranno a questo elenco.(a breve sarà reso noto il programma completo dei due giorni).

sabato 25 luglio 2020

Corleone, il ritorno a casa della tela della Madonna del Lume "è un'operazione culturale e di legalità", hanno detto il questore Renato Cortese e l'arciv. Michele Pennisi

Un momento della conferenza stampa: parla il questore Renato Cortese

La sala delle riunioni del Commissariato di Corleone ha ospitato stamattina una conferenza stampa particolare. Il Questore Renato Cortese ha illustrato come la Polizia di Corleone è riuscita in un’operazione che sembrava impossibile: recuperare una preziosa tela del 1700, trafugata-rubata tra la fine degli anni ’60 e gli inizi dei ’70. “L’operazione dimostra – ha detto Cortese – che lo Stato c’è e fa sentire la sua presenza anche in questo delicato settore dei beni culturali”. Di operazione di legalità ha parlato subito dopo di lui. mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, che ha aggiunto: “Il popolo di Corleone è legato alla Madonna del Lume, anche perché davanti a questa tela andava a pregare suor Maria Cira Destro, per cui abbiamo già aperto il processo di canonizzazione”. Soddisfatto anche il sindaco Nicolò Nicolosi, che annuncia un’operazione culturale a settembre: “Vogliamo lanciare l’appello ai corleonesi “Buoni” sparsi nel mondo perché ritornino anche per un tempo limitato a Corleone e vedere così i cambiamenti positivi in atto”.

Corleone. Era stata rubata negli anni '70. Adesso la Madonna del Lume ritorna a casa


La Madonna del Lume
Il capolavoro, eseguito dal pittore barocco corleonese Carmelo Salpietra, è stato finalmente ritrovato dopo anni di intense ricerche da parte delle autorità competenti e della Compagnia dei Bianchi dell’Ospedale di Corleone.
La tela era una delle numerose opere d’arte che decoravano l’oratorio della Compagnia che la commissionò al maestro corleonese nel 1700. Depositata presso i magazzini della ASL di Corleone negli anni ’70, la Madonna del Lume era andata perduta. Fino a oggi. Grazie al Commissariato di Polizia della cittadina dell’Alto Belice, la tela è stata finalmente rintracciata e recuperata. La consegna è prevista per sabato 25 luglio alle ore 10 presso il Commissariato di Corleone, la Compagnia dei Bianchi sarà rappresentata dal presidente Vincenzo Gallina. Alla cerimonia interverranno anche il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi, l’assessore alla Cultura Walter Rà e il decano della chiesa Madre di Corleone Vincenzo Pizzitola. Al termine dell’evento l’opera sarà ricollocata nella sua sede originaria all’interno dell’oratorio dei Bianchi dell’Ospedale e sarà presto resa fruibile a tutti coloro che la vorranno ammirare.

La tela della Madonna del lume rubata a Corleone recuperata dalla polizia sarà restituita alla diocesi

La preziosa tela della Madonna del Lume

L'opera del XVIII sec. era stata trafugata dall'Ospedale dei Bianchi agli inizi degli anni '70
ANSA) - PALERMO, 25 LUG - Gli agenti del commissariato di Corleone restituiranno alla Diocesi di Monreale una preziosa tela, sottratta alla comunità corleonese nel 1970. L'opera d'arte verrà riconsegnata oggi all'Arcivescovo di Monreale Michele Pennisi, nel corso di una cerimonia che vedrà presente, tra le altre autorità, il sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi.
    Il dipinto, raffigurante Maria Santissima del Lume, risalente al XVIII secolo e di autore ignoto, fino al giorno della sua scomparsa, occupava uno dei due altari laterali della Cappella dello Spirito Santo dell'Ospedale dei Bianchi, posta frontalmente ad una seconda tela "gemella", della medesima epoca e di medesimo autore, tutt'ora esistente e custodita presso la Chiesa Madre di Corleone. A distanza di tanti anni i poliziotti del Commissariato corleonese, coordinati dalla Procura di Termini Imerese, hanno recuperato la tela in buono stato di conservazione.(ANSA).


venerdì 24 luglio 2020

Fabrizio Barca: ai territori serve progettualità, non sussidi e grandi opere

Fabrizio Barca

di LUCIA PIERRO e MARCO SCARPINATO
Intervista a tutto campo al coordinatore del Forum Disuguaglianze e Diversità: sviluppo locale, aree interne, redistribuzione di opportunità e accesso alla conoscenza, ruolo degli architetti e geopolitica mediterranea
Fabrizio Barca (nella foto di copertina di Lucio Colavero), 66 anni, statistico ed economista, è stato dirigente di ricerca in Banca d’Italia, responsabile di previsioni macroeconomiche, indagini e progetti sugli assetti proprietari delle imprese e Capo dipartimento della politica pubblica per lo sviluppo nel Ministero Economia e Finanze. Come presidente del Comitato OCSE per le politiche territoriali e advisor della Commissione Europea, ha coordinato amministratori pubblici e studiosi per definire il place-based approach volto a intervenire nei territori in ritardo di sviluppo. È stato Ministro per la Coesione territoriale nel Governo Monti 2011-13. Ha avanzato la proposta “Luoghi ideali per riformare i partiti”.