domenica 11 aprile 2021

Covid. Caos sanità, PD Sicilia avvia raccolta firme su change.org: #musumecidimettiti


Palermo, 10 aprile 2021 – L'assemblea regionale dei circoli del Partito Democratico della Sicilia chiede le dimissioni immediate del presidente della Regione, Nello Musumeci, “affinché vengano restituite ai siciliani l'occasione ed il diritto di affidarsi nuovamente alle istituzioni attraverso un governo credibile, competente e legittimato dal voto popolare”.
#Musumecidimettiti” è il titolo della raccolta firme che è stato deciso di lanciare attraverso una petizione lanciata attraverso la piattaforma Change.org, disponibile al seguente link: http://chng.it/hycj99RN4Y, il cui primo firmatario è il segretario del PD Sicilia, Anthony Barbagallo.

Presentazione online del libro "Io, pacifista in trincea. Un Italoamericano nella Grande guerra"


La "Scuola di formazione etico-politica G. Falcone" di Palermo, in collaborazione con il "Museo delle Spartenze dell'Area di Rocca Busambra" il  giorno 14 aprile 2021 dalle 19.00 alle 20.30 organizza la presentazione on line del  libro di Vincenzo D'Aquila:
 “Io, pacifista in trincea. Un italoamericano nella Grande guerra"
 Casa editrice Donzelli; euro 28. 
Si tratta dell'opera autobiografica dell'Italoamericano Vincenzo D'Aquila che decide di arruolarsi nell'esercito italiano nel 1915 per partecipare alla Grande guerra ma che, a contatto con le atrocità del fronte, diventa pacifista ed obiettore di coscienza.

sabato 10 aprile 2021

Roccamena: manca un distributore di benzina, ma c’è la ricarica per le auto elettriche (solo due)


GUARDA IL SERVIZIO DI “STRISCIA LA NOTIZIA”

Covid19: la Cgil regionale torna a chiedere un commissario per la sanità siciliana. Mannino: “Conferme quotidiane di una gestione inadeguata. Cresce la sfiducia tra la gente"

Alfio Mannino, segretario generale Cgil Sicilia

Palermo, 10 aprile- La Cgil regionale torna a chiedere un commissario per la sanità siciliana.
“E’ evidente – dice il segretario generale, Alfio Mannino - che la Sicilia da sola non può farcela: ci chiediamo cosa aspetti ancora il governo nazionale. Regnano la confusione, l’approssimazione e la mala gestione in Sicilia – sottolinea - da parte di una classe politica e amministrativa che ogni giorno conferma la sua inadeguatezza”.  Per Mannino, “il caos e le scorrettezze sui dati fino ai  258 morti non conteggiati  e gli enormi ritardi sulle vaccinazioni delle fasce più vulnerabili della popolazione, rendono ancora più inaccettabili gli enormi disagi e le difficoltà che le chiusure creeranno in tantissime persone.

Roccamena, arrestato un giovane con l’accusa di aver rubato due borse piene di soldi

 

Giornale di Sicilia, 10 aprile 2021

Pino Maniaci assolto dal reato di estorsione. Condannato solo per diffamazione

 

Giornale di Sicilia, 9 aprile 2021

venerdì 9 aprile 2021

Emergenza coronavirus: la provincia di Palermo “zona rossa” dall’11 al 22 aprile


🔴 QUESTE TUTTE LE REGOLE DA OSSERVARE, IN OTTEMPERANZA ALL’ORDINANZA CHE ISTITUISCE LA ZONA ROSSA PER LA PROVINCIA DI PALERMO (validità 11-22 aprile)

🚗 🚶‍♂️ Sono consentiti esclusivamente gli spostamenti per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità.

Il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, compreso il rientro nelle “seconde case” ubicate dentro e fuori regione.

🚫 🏠 Sono vietati gli spostamenti per far visita ad amici o parenti autosufficienti e, in generale, tutti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria non dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute sono vietati.

Emergenza coronavirus a CORLEONE: oggi tre nuovi casi con sospetta variante inglese


🔴 #CoronavirusCorleone (9 aprile 2021) 

Come comunicato dall’USCA, nella giornata di oggi sono stati registrati 3 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. I referti di questi 3 casi indicano sospetta variante inglese.

Mafie: de Raho, "Useranno il Covid per impossessarsi di tutto"

Federico Cafiero de Raho

(AGI) - Catanzaro, 9 apr. - "Ancora prima di guardare alle risorse che arriveranno, bisognera' guardare alle attivita' economiche esistenti che oggi sono ferme e che sono a rischio, altrimenti la 'ndrangheta si impossessera' di 
tutto". Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho, intervenendo al convegno online "Le mafie ai tempi della pandemia e del Recovery", organizzato dal movimento politico-culturale "Zonadem".

ASP DI PALERMO: 559 MEDICI DI MEDICINA GENERALE HANNO ADERITO ALLA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTICOVID


RIAPRE I BATTENTI VILLA DELLE GINESTRE 
PALERMO 9 APRILE 2021 – Sono 559 i Medici di medicina generale e di Continuità assistenziale di Palermo e provincia che hanno aderito alla campagna di vaccinazioni anticovid. L’attività (che prende il via oggi) prevede l’impegno negli studi professionali o al domicilio degli assistiti oppure nei Centri dell’Asp di città e provincia.

giovedì 8 aprile 2021

#Covid19: vaccini, in #Sicilia al via prenotazioni per i cittadini dai 65 anni in su


Ha preso il via da qualche ora, in Sicilia, la campagna di vaccinazione anti-Covid riservata ai cittadini dai 65 in su (non ricompresi nei target per i quali sono già in corso le operazioni di prenotazione e somministrazione del vaccino), che da subito potranno avere accesso ai sistemi telematici di prenotazione per richiedere il vaccino AstraZeneca. 
Le procedure sono analoghe a quelle già in atto nel territorio della Regione Siciliana per gli altri target della campagna vaccinale: si può, infatti, adoperare la piattaforma della struttura commissariale nazionale, gestita da Poste Italiane, prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o attraverso il portale regionale www.siciliacoronavirus.it.

Corleone, il sindaco nomina nuovamente assessore Giusy Dragna

La neo assessore Giusy Dragna

Giunta comunale di nuovo al completo da oggi. Giusy Dragna è stata rinominata assessore dal sindaco Nicolò Nicolosi e stamattina ha prestato giuramento.
L'assessore Dragna ha le deleghe al Personale e agli affari generali, all'Ambiente, Legalità, Cultura, Turismo, Fiere e mercati, Annona e Commercio. Si era dimessa quando erano scoppiate le polemiche sui furbetti del vaccino. Adesso, passata la buriana, ha accettato nuovamente di far parte della compagine amministrativa. In una posizione di maggiore debolezza politica, però, perchè il consigliere che la sosteneva, Gianluca Castro, nel frattempo si è dimesso dalla carica.

L'assessore Gianfranco Grizzaffi, che era stato nominato lo scorso 3 marzo, si occupa invece di Tradizioni popolari, Igiene pubblica, Rifiuti, Arredo e decoro urbano, Sport e spettacolo, Giovani e tempo libero.

CORLEONE, un caso sospetto di variante inglese del coronavirus


L’Unità operativa territoriale di Prevenzione di Corleone ha comunicato che in città è stato riscontrato un caso sospetto di variante inglese del Covid 19. 
Si comunica alla cittadinanza che, in ottemperanza della Circolare del Ministero della Salute n. 0003787 del 31/01/2021, i protocolli di quarantena ed isolamento cambiano sia per le persone positive con sospetta/accertata variante, sia ai loro contatti (ad alto e basso rischio). Quarantena e isolamento passano da 10 a 14 giorni.

mercoledì 7 aprile 2021

“Rigenera Palermo”: domani ore 17 evento online sul bonus del 110 per cento e la necessità di avviare la rigenerazione del patrimonio di case popolari della città di Palermo


Palermo 7 aprile 2021 - “Accesso al superbonus del 110 per cento anche per l'edilizia residenziale popolare, per promuovere una nuova qualità dell'abitare per tutti e per rilanciare l'occupazione nel settore edile”.
E' questa la richiesta che Sunia, Cgil Palermo e Fillea Cgil Palermo rivolgono a Iacp, Comune e Regione, attori principali della partita per l'accesso ai fondi per le ristrutturazioni, il miglioramento energetico e la valorizzazione delle unità immobiliari pubbliche. Se ne parla domani nel corso dell'evento online “Rigenera Palermo” organizzato dal Sunia che sarà trasmesso a partire dalle ore 17 in diretta streaming sulla pagina facebook Cgil Palermo. 

Cinquant'anni dal primo femminicidio di Palermo. Il coordinamento donne della Cgil Palermo è vicino alla famiglia di Anna Maria Battaglia, uccisa l'8 aprile del 1971

Anna Maria Battaglia nella foto pubblicata su L’Unità del 1971

“Chiediamo all'amministrazione di intitolarle un luogo simbolo della città, perché la sua storia resti nota”

Palermo 7 aprile 2021 – Il coordinamento donne della Cgil Palermo esprime solidarietà e vicinanza alla famiglia di Anna Maria Battaglia, per la ricorrenza dei 50 anni dalla sua uccisione. Anna Maria fu uccisa a soli 21 anni nel centro di Palermo, l'8 aprile del 1971, vittima della violenza maschile contro le donne.

martedì 6 aprile 2021

Emergenza Coronavirus a Corleone: oggi sei nuovi casi, due ricoverati


🔴 #CoronavirusCorleone (6 aprile 2021)

Come comunicato dall’USCA, nella giornata di oggi sono stati registrati 6 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Due persone sono state ricoverate. 



CINQUE ANNI SENZA GIUSEPPE GOVERNALI

Giuseppe Governali

GIOVANNI PERRINO

Ricordare  il quinto anniversario della scomparsa di un amico fraterno è un rinnovarsi del dolore ogni 7 Aprile. Più passa il tempo e sempre più, accanto alla dimensione affettiva e umana, risalta e prende corpo la dimensione culturale di questo intellettuale innamorato della sua tera e dei suoi valori più autentici.
Eppure bisogna andare oltre il ricordo vivissimo della sua presenza nella vita delle istituzioni e nella società, di quel suo sorriso aperto e contagioso. Modestia e apertura mentale erano  senza dubbio i tratti umani che lo rendevano amabile ma in realtà Giuseppe Governali copriva con quei tratti di socialità un temperamento malinconico e severo, poco portato ad un ottimismo di facciata e incline invece ad accogliere le preoccupazioni dell’esistenza e gli squilibri di una società complessa di cui Corleone era solo un angolo ancorché emblematico e significativo.

Italiani brava gente? I criminali impuniti dell’occupazione della Jugoslavia

Battaglione delle camicie nere entra in Jugoslavia nei primi giorni dell’invasione

DAVIDE CONTI

Novecento. Il 6 aprile 1941 l’invasione nazifascista della Jugoslavia. Un appello di storici chiede giustizia per le atrocità che furono compiute allora. La «continuità dello Stato» del dopoguerra: nessuno pagò per stragi e violenze. Mussolini annunciò già nel ’20: politica del bastone contro la razza slava, inferiore e barbara

Il 6 aprile 1941 divisioni tedesche e italiane invadevano la Jugoslavia dividendola in zone di occupazione. L’Italia monarchico-fascista costituì la «provincia italiana di Lubiana» in Slovenia annettendo al regno di casa Savoia, dal luglio 1941, anche il Montenegro. Iniziò così l’occupazione della Jugoslavia che non solo completò l’aggressione del regime ai Balcani, iniziata nel 1939 in Albania e seguita nel 1940 in Grecia, ma rappresentò il correlato storico-politico del «fascismo di frontiera» emerso negli anni Venti con lo squadrismo e sintetizzato nei suoi obiettivi da Mussolini nella visita a Pola del 22 settembre 1920: «Di fronte ad una razza come la slava, inferiore e barbara non si deve seguire la politica che da lo zuccherino, ma quella del bastone (…) si possono più facilmente sacrificare 500.000 slavi barbari a 50.000 italiani».

Ndrangheta, l'esercito dei nuovi pentiti che inchioda la politica in Calabria


di ALESSIA CANDITO
Nelle rivelazioni dei collaboratori il sistema che ha azzerato la democrazia e addomesticato i governi regionali. Uomini delle istituzioni, candidati, piccoli e grandi imprenditori legati ai clan, radicati soprattutto nei partiti di destra
La slavina è iniziata a Reggio Calabria, ma potrebbe travolgere l’intera regione. In poco più di un anno e mezzo, dieci nuovi pentiti si sono presentati di fronte ai pm della procura guidata da Giovanni Bombardieri, disposti a parlare del “sistema” che ha azzerato la democrazia, reso una farsa le elezioni, addomesticato i governi. Uomini delle istituzioni, politici, piccoli e grandi imprenditori, giovani e feroci capoclan, nuove leve. I nuovi collaboratori hanno storie diverse e vengono da mondi diversi, ma tutti stanno facendo tremare la classe politica calabrese in generale e la destra in particolare, che oggi conta su un esercito di più o meno storici campioni di preferenze indagati, arrestati o sotto processo per rapporti con i clan.

«Il tempo nuovo del sindacato». Dialogo tra Luciana Castellina e Maurizio Landini

Maurizio Landini, segretario generale Cgil (La Presse)

LUCIANA CASTELLINA

Cgil. Misurarsi con la grande questione ambientale comporta la definizione di un piano complessivo a partire dalla centralità dell’occupazione e di una sua trasformazione. Il «sindacato di strada» potrebbe essere uno degli strumenti importanti per rivitalizzare la mobilitazione. Perchè oggi viviamo una condizione che non è più quella degli anni ‘60 

In questo anno di pandemia abbiamo tutti imparato molte cose che non sapevamo. Adesso sappiamo che la Terra è molto malata, che la stessa umanità è a rischio di estinzione. E anche il capitalismo, che fino a ieri appariva trionfante, è ormai privo delle sue arroganti certezze. Dello scenario apocalittico che si intravede noi non siamo più premonitori, siamo noi stessi, ci piaccia o meno, protagonisti. Ne parliamo con il segretario generale della Cgil Maurizio Landini.

Pensi che della particolarità del tempo che viviamo ci sia piena coscienza? Che il sindacato possa giocare in questo quadro un ruolo anche diverso da quello del passato ( o forse potremmo dire: recuperare in pieno il ruolo politico che ha giocato nella storia del nostro paese?).

lunedì 5 aprile 2021

EX CHIMICA ARENELLA CARABINIERI INTERROMPONO RAVE PARTY


I Carabinieri del Nucleo Radiomobile dellStazionPalermo Resuttana Colli e Crispi sono intervenuti, la scorsa notte, sulla spiaggia antistante la discoteca “Il Moro”, chiusa definitivamente dal 2018nel complesso c.d. ex chimica Arenella, per una segnalazione riguardante una festa outdoor

All’arrivo delle pattuglie è iniziato il fuggi fuggiun centinaio i ragazzi presenti che hanno tentato di dileguarsi tra i padiglioni di quello che si può a buon titolo definire un agglomerato di ruderi industriali.

I militari sono riusciti ad identificare e sottoporre a controllo 7 giovani, studenti universitari, che sono statisanzionati per complessivi 2800 euro, ai sensi della normativa anti-pandemica.

Mafia, in manette il reggente di Pagliarelli e altri 4. Pestato a sangue chi “sgarrava”

Giuseppe Calvaruso


Nel corso della pomeriggio di ieri i Carabinieri del Comando Provinciale hanno dato esecuzione a un provvedimento di fermo di indiziati di delitto, emesso da un gruppo di Sostituti, coordinati dal Procuratore Aggiunto Salvatore De luca della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, nei confronti di 5 indagati, ritenuti a vario titolo responsabili dei delitti di associazione di tipo mafioso, estorsione consumata e tentata, lesioni personali, sequestro di persona, fittizia intestazione di beni, tutti reati aggravati dal metodo e dalle modalità mafiose.

IL RUOLO DI GIUSEPPE CALVARUSO

domenica 4 aprile 2021

Villa Sofia, due guardie giurate vittime di aggressione. Solidarietà della Filcams Cgil


Aiello e Mandalari. “Settore sovraesposto e strategico, sul quale chiediamo più attenzione da parte delle istituzioni”. 

Palermo 3 aprile 2021 - La Filcams Cgil Palermo esprime solidarietà alle guardie giurate in servizio al pronto soccorso dell'ospedale villa Sofia, aggredite ieri dai parenti di una paziente in attesa di visita nella zona di emergenza del nosocomio. “Siamo vicini ai lavoratori e auguriamo loro una pronta guarigione. Prendiamo le distanze da ogni forma di violenza perpetrata ai danni dei lavoratori - dichiara il segretario generale Filcams Cgil Palermo Giuseppe Aiello - Non è purtroppo il primo caso di minacce e di aggressioni ai danni del personale medico, paramedico e dei lavoratori che svolgono il delicato servizio di vigilanza in appalto in ambito ospedaliero. Episodi che sono aumentati per il clima di tensione che si respira dall'inizio dell'emergenza sanitaria, dovuta al Covid”.

Al via l’11 giugno 2021 i voli di easyJet da Milano Linate verso Palermo


Si comincia con due collegamenti giornalieri 

Milano, 1 aprile 2021 – easyJet, compagnia aerea leader in Europa, ha annunciato l’espansione delle proprie operazioni a Milano Linate sul mercato domestico italiano. A partire dal prossimo 11 giugno, infatti, la compagnia inaugurerà due collegamenti giornalieri tra il city airport di Milano con l’aeroporto internazionale di Palermo “Falcone Borsellino”. La rotta è in vendita da oggi su tutti i canali: sito web, easyJet app e GDS. 

Dagli egizi ai sovrani, la lotta alle pandemie


Edward Jenner,che nel 1790 pratica la prima vaccinazione
su un bambino di 8 anni

Adelfio Elio Cardinale

Una storia di tre secoli addietro, avvincente come un romanzo di Alessandro Dumas, ma vera e molto attuale nel descrivere i rapporti e le baruffe tra pandemie e vaccini. Ieri come oggi. Lady Mary Montagu – moglie dell’ambasciatore inglese in Turchia – bella, colta, era deturpata in viso dal vaiolo. Allora non esistevano zigomi bio, botox, acido ialuronico. Lady Montagu si spalmava il viso con biacca, coprendolo con pomata color pelle caricandolo con nei e con trucco pesante (Maria Teresa Gioveri, Lady Montagu e il dragomanno, Neri Pozza Ed.).

sabato 3 aprile 2021

Corleone, quello strano “crocifisso” in piazza Garibaldi nella giornata del Venerdì Santo

La performance dell’artista corleonese Vincenzo Trapani

BIAGIO CUTROPIA

Proprio ieri ho pubblicato “La Crocifissione” di Renato Guttuso. L’opera,di grandi dimensioni (200x200), conservata oggi presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma,fu realizzata nel 1941. L’opera suscitò scalpore e sgomento, non già per il tema raffigurato, bensì per come essa fu reinterpretata dall’artista, tanto da essere inizialmente respinta nel 1942 in occasione della quarta edizione del Premio Bergamo. Essa fu, infatti, giudicata volgare, una provocazione che minava la cultura e la fede nostrane. La diatriba fu accesa, ma alla fine l’opera fu ammessa aggiudicandosi il secondo posto. L’episodio evangelico viene pertanto trasposto nel presente ed universalizzato come dramma in perpetuo essere al quale tuttavia Guttuso (fervido comunista) invita a non sottostare, ma a resistere: i pugni chiusi dei crocifissi ne sono l’emblema e il messaggio più evidente. Il gesto della lotta, della resistenza, in un tempo oscuro (sono i difficili anni della guerra) in cui la dignità e la fede sono calpestate e il male ha il sopravvento. Pertanto  alcuna presenza di blasfemia, bensì un nuovo umanesimo in fieri, l’auspicio che da quel contemporaneo ed antico testamento possa un giorno riprendere l’umanità tutta consapevolezza della propria coscienza e riscoprire in tempi nuovi le antiche radici.

Nella stessa giornata,un giovane artista Corleonese,Vincenzo Trapani,il quale non è un “bizzarro personaggio”ma piuttosto un intellettuale che racconta il mondo e il tempo come l’arte sa fare, non adeguandosi all’inferno come l’arte ci insegna a fare, attraverso una modalità di espressione artistica famosa nel mondo, la Body Art, interpreta, e inviterei tutti a eliminare gli afflati blasfemi e parapolitici dell’opera, ancora in un tempo oscuro e tragico, soprattutto per i giovani,la sofferenza quotidiana degli ultimi.