sabato 26 maggio 2018

Corleone, II° Memorial in ricordo di Giuseppe Letizia

L'inaugurazione del campetto dedicato ai fratellini Salvatore e Giuseppe Asta

Si è svolto nella mattinata odierna la seconda edizione del Memorial dedicato a Giuseppe Letizia, giovane corleonese vittima del freddo cinismo e della crudeltà mafiosa, che non esitò a stroncare la giovane vita del pastorello incolpevole testimone dell’omicidio del sindacalista Placido Rizzotto.
La commissione straordinaria, nella consapevolezza della grande valenza dello sport come fattore di aggregazione e che la pratica sportiva ed in particolare il gioco di squadra possano contribuire a far nascere e sostenere nelle giovani generazioni l’affermazione dei principi di solidarietà e rispetto delle regole, anche quest’anno ha fortemente voluto riproporre l’iniziativa con il coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado. 
All’interno del campo di calcio intitolato proprio a Giuseppe Letizia è stato disputato un quadrangolare di calcio tra rappresentative di magistrati, giornalisti e delle forze di polizia, mentre un torneo di calcio a 6 della categoria "piccoli amici" è stato giocato all’interno del campo di calcetto con la partecipazione di numerose squadre provenienti anche da diversi centri della provincia e dal capoluogo.
Nell’occasione la struttura, che è stata oggetto di interventi di ristrutturazione, attraverso i quali la commissione ha mantenuto la promessa fatta ai più giovani sportivi corleonesi nella prima edizione del Memorial tenutasi lo scorso anno, è stata intitolata ai piccoli Salvatore e Giuseppe Asta, uccisi insieme alla loro mamma nella Strage di Pizzolungo del 2 aprile 1985, anch’essi vittime innocenti della bieca violenza mafiosa. Alla cerimonia ha preso parte Margherita Asta, che con grande slancio e generosità ha voluto essere presente all’inaugurazione della struttura dedicata ai suoi fratellini, il cui sacrificio sarà da oggi in poi oggetto di tributo e memoria anche a Corleone.
La manifestazione si è svolta in un clima festoso e di grande armonia; ha visto un’ampia partecipazione degli studenti di ogni ordine e grado, che l’hanno arricchita con i loro interventi fatti di musica, canzoni e letture basate sui concetti di responsabilità e sulla necessità di una partecipazione condivisa alla costruzione di una società giusta ed equa.
La presenza delle massime istituzioni ha inoltre confermato il segno di attenzione, vicinanza ed impegno dello Stato nei confronti della città di Corleone.
La commissione esprime grande soddisfazione per l'ottima riuscita e l'impegno profuso da tutti per realizzare quella che anche quest’anno è stata una giornata di festa.

Nessun commento: