domenica 23 dicembre 2012

La Sicilia fotografata dall’Istat dopo l’ultimo censimento



di Giulio Giallombardo
La Sicilia ha superato i cinque milioni di abitanti e si conferma quarta regione d’Italia per numero di residenti. Ci sono più donne che uomini e l’età media è di 42 anni. Questa è la fotografia dell’Isola dopo il quindicesimo censimento generale della popolazione, stilato dall’Istat. La popolazione censita in Sicilia al 9 ottobre 2011 è di 5.002.904 pari all’8,4 per cento della composizione nazionale, che è salita a quasi 59 milioni e mezzo di persone.
Dieci anni prima i residenti nell’Isola erano 4.968.991, con una differenza dello 0,7% in meno. Palermo continua ad essere, naturalmente, il comune più popoloso con 657.561 abitanti; mentre quello che ha avuto il maggior incremento di popolazione rispetto al 2001 è Camporotonto Etneo, nel Catanese, con un aumento del 48,9%, mentre la “palma” per il maggior decremento va a San Michele di Ganziria (-27,1%), in provincia di Catania.

La struttura per genere della popolazione residente in Sicilia, come nelle altre regioni, si caratterizza per una maggiore presenza della componente femminile: su poco più di cinque milioni di abitanti, le donne sono 2.584.147, mentre gli uomini 2.418.757, con un rapporto di mascolinità di 93,6 uomini ogni 100 donne. Questa differenza di genere è dovuta al progressivo invecchiamento della popolazione e alla maggiore speranza di vita delle donne. L’età media dei residenti in Sicilia è, invece, di 42 anni, dato che non si distacca molto da quello nazionale che è di 43 anni.

Un capitolo a parte spetta agli ultracentenari. Nell’Isola 842 persone hanno superato i cento anni: gli uomini sono appena 189, mentre le donne 653. La percentuale complessiva è del 5,6% del totale nazionale. Invece, l’indice di vecchiaia, ovvero il rapporto tra la popolazione con oltre 65 anni e quella con meno di 15 anni, è del 126,2%.

Ci sono poi i cittadini stranieri, con cui s’intendono i residenti che non hanno cittadinanza italiana. Vi fanno parte anche gli apolidi e ne sono esclusi coloro che possiedono una cittadinanza straniera oltre a quella italiana, per i quali prevale quest’ultima. I dati del censimento si riferiscono agli stranieri che, al 9 ottobre 2011, sono risultati dimoranti abitualmente in Italia. I residenti stranieri in Sicilia sono 125.015, così suddivisi: 59.799 uomini e 65.216 donne, pari al 3,1% del dato nazionale. La stima è di 25 cittadini stranieri ogni mille censiti in Sicilia.

Siciliainformazioni.com, 21 dicembre 2012



Nessun commento: