domenica 22 gennaio 2012

Quel Convegno alla Sorbona con Vincenzo Consolo...

Un momento del convegno alla Sorbona
DINO PATERNOSTRO
Quel convegno di un anno e mezzo fa (4-5 giugno 2010) alla Sorbona di Parigi è stata un'esperienza straordinaria. Organizzato e coordinato dalle prof.sse Dominique Budor e Maria Pia De Paulis, ha visto la straordinaria presenza del prof. Vincenzo Consolo. Anzi, l'intero convegno è stato un omaggio a questo grande scrittore, che amava molto la Francia. Proprio qualche settimana fa sono stati pubblicati gli atti del convegno «La(e) Sicile(s) d'aujourd'hui», il cui saggio d'apertura è proprio quello di Consolo. Nell'album pubblico la copertina e - se la Sorbona mi darà l'autorizzazione - pubblicherò pure l'intervento di Vincenzo Consolo. Diverse volte Consolo è venuto a Corleone, era amico mio e di Pippo Cipriani. Diverse volte ha scritto su "L'Unità" articoli per incoraggiare il nuovo corso di Corleone. Nel prossimo autunno avremmo voluto organizzare a Palermo e a Corleone un nuovo convegno internazionale sulla Sicilia, a cui Consolo aveva già dato un'adesione di massima. Purtroppo non potrà più esserci, almeno fisicamente. Ci sarà sicuramente con la sua produzione letteraria e col suo amore per la Sicilia, che lo faceva insorgere contro i nemici della nostra Isola. Quelli esterni (i meno pericolisi) e quelli interni (sicuramente i più pericolosi. Una lezione che vale anche per l'oggi. Di cui tutti dovremmo tener conto. Mi diceva di chiamarlo Vincenzo, ma io non ci riuscivo e lo chiamavo sempre "prof:". E non ci riesco nemmeno adesso: ciao, professore, la Sicilia, l'Italia e l'Europa ti sono grati per essere stato con noi.  

Nessun commento: