martedì 4 gennaio 2011

Susanna Camusso: "Se a Mirafiori vincono i si, dobbiamo accettare il risultato, ma non sui "diritti indisponibili"

Susanna Camusso
La leader della CGIL, in un'intervista al quotidiano "Corriere della Sera", è intervenuta circa la complessa vicenda FIAT, ribadendo, inoltre, la necessità di un Piano per il Lavoro, perché “l’unico futuro possibile non resti - per i giovani - quello del passaggio da una precarietà all’altra”
I lavoratori di Mirafiori, tra un paio di settimane, dovranno votare in un referendum sull’accordo con la FIAT per il rilancio dello stabilimento, che la FIOM CGIL non ha firmato. Che cosa dice loro il segretario generale della CGIL? «Che sono consapevole che hanno di fronte una scelta difficile, perché il referendum è stato presentato in definitiva come una scelta per il posto di lavoro - risponde Susanna Camusso - ma, pur rispettando questo travaglio, credo che sia giusto ribadire che l’accordo è sbagliato e che si possa quindi votare no». LEGGI TUTTO

Nessun commento: