mercoledì 3 febbraio 2010

Lupo (PD): “Chiediamo a Berlusconi di non concedere incentivi pubblici alla Fiat, se non mantiene produzione a Termini”

“Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ascolti le proteste e le ragioni dei lavoratori della Fiat di Termini Imerese e non conceda incentivi pubblici alla Fiat se non manterrà la produzione ed i livelli occupazioni dello stabilimento termitano”. Lo ha detto il segretario regionale Giuseppe Lupo, che ha partecipato al sit-in dei lavoratori della Fiat a Termini Imerese. “Il premier – aggiunge Lupo- continua a mostrarsi sordo e muto dinanzi al possibile dramma della chiusura senza ascoltare la voce dei lavoratori e non spendendo neanche una parola per la difesa del loro futuro. L’amministratore delegato Sergio Marchionne trascorre ormai più tempo a Detroit che in Italia a conferma che il baricentro della politica industriale della Fiat è ormai negli Stati Uniti e non a caso ha ricevuto maggiore attenzione dal presidente Barack Obama che da Berlusconi. Il riconoscimento di incentivi pubblici alla Fiat -conclude- deve essere subordinato alla produzione di un modello come la nuova "Ypsilon” a Termini Imerese”.

Nessun commento: