Barra video

Loading...

lunedì 9 giugno 2014

La morte dell'operaio di Misilmeri. La cgil denuncia: "C'è un abbassamento della guardia sulla sicurezza"


La Cgil di Palermo e la Fillea Cgil di Palermo, oltre ad esprimere solidarietà e cordoglio ai familiari di Francesco Bisconti, dichiarano tutto il loro sdegno per l’ennesima morte di un operaio edile in un cantiere. "Chiamiamo in causa le responsabilità di tutti gli enti preposti alla sicurezza e anche della Prefettura, alla quale avevamo chiesto assieme alle associazioni datoriali, ai costruttori dell’Ance e alla Cassa edile di convocare un tavolo con Insp, Inail, Spresal, Asp e Ispettorato del Lavoro - dichiarano il segretario della Cgil di Palermo Maurizio Calà e il segretario della Fillea Cgil di Palermo Mario Ridulfo - Benché la nostra richiesta avesse un carattere d’urgenza, a un mese dal nostro ultimo appello, lanciato dopo un altro incidente mortale che ha riguardato un edile, non abbiamo avuto risposta. Evidentemente non si vuole fare attenzione a quella che è diventata una drammatica escalation di incidenti nei cantieri. Siamo costretti a denunciare un abbassamento della guardia sul fronte della sicurezza e della prevenzione". La Cgil e la Fillea hanno verificato che Francesco Bisconti non faceva parte degli iscritti alla Cassa Edile.

Nessun commento: