mercoledì 18 marzo 2020

Il sindaco di Corleone scrive al presidente della Regione: "Con l'emergenza coronavirus è ineludibile e irrinviabile la rapida messa in sicurezza ed apertura al transito della strada Corleone-Partinico"

Il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi 
Il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi ha scritto al Presidente della Regione Siciliana
Nello Musumeci, all'assessore alla Salute Ruggero Razza, all'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone, al sindaco della città metropolitana di Palermo Leoluca Orlando, al direttore generale dell'ASP di Palermo Daniela Faraoni e al dirigente Generale della Protezione Civile Calogero Foti per sollecitare l'assoluta urgenza dell'apertura al transito delle SP4 ed SP2, dopo la decisione di trasferire nell'ospedale di Corleone alcune reparti sanitari, destinando il Presidio Ospedaliero di Partinico alla cura delle infezioni da coronavirus.
"Le scrivo anche nella Sua qualità di Presidente dell’organismo di coordinamento per gli interventi conseguenti all’emergenza COVID-19 - spiega Nicolosi nella lettera - per segnalare la assoluta urgenza della apertura al transito e messa in sicurezza delle strade provinciali SP4 e SP2 che collegano l’area del Corleonese a PARTINICO e viceversa, viabilità che oltre ad essere essenziale ed urgente già nelle condizioni pregresse è diventata INELUDIBILE  e IRRINVIABILE a seguito  della drammatica  diffusione del Coronavirus.

Ciò in relazione alla decisione di destinare in modo preponderante l’Ospedale Civico di PARTINICO  alla cura delle patologie legate al virus, trasferendo alcuni reparti in altri nosocomi, tra cui l’Ospedale di Corleone.
Tutto ciò comporterà lo spostamento anche di personale sanitario da un ospedale all’altro, oltreché di pazienti e familiari, per le cure connesse alle specifiche attività medico – specialistiche.
Il provvedimento in questione ha suscitato parecchio allarme nei territori interessati a tali decisioni (tutta l’area del Partinicese, del Monrealese e del Corleonese), dove amministratori e popolazione chiedono almeno che la interconnessione sempre più stretta tra le due strutture ospedaliere sia accompagnata da una reale connessione viaria senza la quale i provvedimenti assunti renderanno pregiudizievole la tutela del diritto alla salute garantita dalla  nostra Costituzione.
A tal fine Le chiedo di attivarsi con urgenza perché i lavori sulle predette strade provinciali SP4 e SP2, già progettati e quasi interamente finanziati possano essere realizzati con procedure straordinarie, rientrando nella fattispecie previste per gli interventi di Protezione Civile.
Mi rivolgo alla sensibilità Sua e di tutti i soggetti in indirizzo, perché nei prossimi giorni le amministrazioni coinvolte possano ricevere  assicurazioni in tal senso e poter quindi informare la cittadinanza e tutti i soggetti interessati.
L’auspicato, rapido accoglimento della presente istanza servirebbe a frenare azioni più clamorose di protesta che i Sindaci si vedrebbero costretti ad assumere in assenza di concrete risposte.
Grato per l’attenzione, invio cordiali saluti.
Corleone lì  16.03.2020
IL SINDACO            
Nicolò Nicolosi

Nessun commento: