domenica 30 dicembre 2018

Corleone, anche per S. Silvestro sarà riunito il consiglio comunale: in ballo l'approvazione del bilancio 2018

Il presidente del Consiglio comunale Pio Siragusa
Il consiglio comunale di Corleone sta facendo gli "straordinari" in questi giorni di fine anno. E' stato riunito venerdì scorso per approvare alcuni debiti fuori bilancio e il conto consuntivo 2017. Adesso è stato nuovamente convocato in sessione urgente  per domani 31 dicembre 2018, alle ore 11:00. All'ordine del giorno il riconoscimento di altri debiti fuori bilancio: alla Sodexo Motivation Solutions Italia srl. – importo € 385,73; e ancora alla Sodexo Motivation Solutions Italia srl. – importo € 868,83. Quindi la proposta di deliberazione avente ad oggetto: “verifica quantità e qualità di aree e fabbricati da destinarsi alle residenze, alle attività produttive e terziarie ai sensi della Legge 18 aprile 1962 n.167, della Legge 22 ottobre 1971, n.865 e della Legge 5 agosto 1978 n. 457 ”; la proposta di deliberazione avente ad oggetto: “Piano socio-assistenziale 2018-2020”; la proposta di deliberazione avente ad oggetto:” approvazione del Documento Unico di programmazione per il triennio finanziario 2018-2020”; la proposta di deliberazione avente ad oggetto: ”approvazione del bilancio di previsione 2018-2020 e relativi allegati”.
Non ci vuole molto a capire che il punto più importante è l'ultimo, l'approvazione del bilancio di previsione 2018, che ormai è un altro consuntivo, ma è importante per sbloccare l'attività amministrativa dell'Ente. 

Già una discussione piuttosto vivace c'era stata nei giorni passati sull'approvazione del consuntivo 2017. I consiglieri di opposizione contestavano il mancato rispetto dei termini di dieci giorni per esaminare gli atti, previsti dal regolamento. la maggioranza ha rappresentato la necessità di fare presto per non sforare il 31 dicembre, col rischio di paralizzare l'ente. C'è da dire che la tempistica non è stata determinata da questo consiglio comunale, ma dalla precedente gestione commissariale. E tutto sommato è la rappresentazione dello stato di sofferenza in cui versano i comuni, che non hanno fino all'ultimo la certezza dei trasferimenti statali e regionali e spesso non sanno come definire correttamente i propri bilanci.
Venerdì il confronto in aula si è concluso com'era immaginabile: la maggioranza ha approvato i debiti fuori bilancio e il consuntivo, mentre l'opposizione si è astenuta.
E' probabile che anche domani finisca così, anche se l'opposizione contesta il fatto che il parere del collegio dei revisori sul bilancio di previsione 2018 è scritto su carta intestata del comune di... Milo. "Si tratta di un refuso - spiega però il presidente del consiglio comunale Pio Siragusa - che i revisori spiegheranno domani direttamente in aula, anche perchè nel testo si capisce benissimo che si parla di Corleone". Ma l'opposizione contesta anche che sul parere - trasmesso per PEC - non c'è la firma certificata. Anche a ciò - sostiene Siragusa - si potrà rimediare domani in aula con la presenza fisica dei revisori.
Si capisce che la fretta e l'emergenza si può in qualche modo giustificare per questo caotico fine anno, ma a cominciare dal prossimo anno e col bilancio di previsione 2019 la musica dovrà essere ben altra. Regole formali e sostanziali dovranno sempre essere rispettate, perchè la ripartenza di Corleone - dopo lo scioglimento per mafia - non potrà che essere nel segno della legalità.  (dp)

Nessun commento: