Barra video

Loading...

martedì 5 gennaio 2016

Corleone, l'elipista potrebbe funzionare H24, ma il comune non ha l'autorizzazione ENAC

L'elipista di contrada S. Elena
Stamattina abbiamo presentato questa interrogazione al sindaco per chiedere come mai ancora il comune non riesce ad avere l'autorizzazione dell'ENAC per utilizzare anche di notte l'elipista di c.da Sant'Elena. Un ritardo incomprensibile che penalizza i cittadini del vasto comprensorio del Corleonese...
Al signor Sindaco di Corleone
Al Presidente del Consiglio comunale
S  E  D  E
OGGETTO: Interrogazione sulla mancata attivazione H24 dell’elipista di c.da S. Elena.
PREMESSO CHE solo dopo le incalzanti sollecitazioni del gruppo consiliare del P.D., che ha persino scritto al competente assessorato regionale per chiederne l’intervento sostitutivo, l’Amministrazione comunale è riuscita ad avere il collaudo per l’utilizzo diurno dell’elipista di contrada Sant’Elena;
CONSIDERATO CHE ad oggi, dopo diversi mesi, l’Amministrazione comunale ancora non è riuscita ad ottenere l’autorizzazione dell’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) per l’uso anche notturno dell’elipista in questione, assolutamente indispensabile per avere così una struttura funzionante H24;

S’INTERROGA LA S.V. PER SAPERE


  1. Cosa ha fatto l’amministrazione comunale per ottenere l’autorizzazione dell’ENAC per l’utilizzo H24 dell’elipista di contrada Sant’Elena, che è già tecnicamente predisposta per poter funzionare ed essere fruita sia di giorno che di notte;
  2. Quali ostacoli hanno impedito fino ad oggi che detta autorizzazione pervenisse al Comune di Corleone;
  3. Se non ritiene che la mancata attivazione H24 dell’elipista di Corleone penalizzi fortemente il nostro territorio ed il diritto alle migliori forme possibili di assistenza da parte della nostra popolazione;
  4. Quali iniziative concrete intende assumere l’Amministrazione comunale per ottenere al più presto possibile la citata autorizzazione dell’ENAC all’utilizzo H24 dell’elipista in questione.



Si prega di rispondere nella prossima seduta del consiglio comunale.

Corleone, 5 gennaio 2016

I CONSIGLIERI COMUNALI
Dino Paternostro
Pio Siragusa
Salvatore Schillaci

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Il problema non è l'autorizzazione Enac, ma l'affidamento della gestione della elisuperfice ad una società competente e con i requisiti richiesti, il cui costo è oneroso anche per un comune come Palermo quindi figuriamoci x Corleone. Sarà difficile che l'impianto entri in funzione farà la stessa fine delle altre 230 elisuperfice dell'isola.

Anonimo ha detto...

Si lei ha ragione in effetti una pista per essere abilitata deve per forza essere gestita da una società specializzata quindi ancor prima della luce bisogno fare una gara per appaltare ls gestione se no resta pure la spesa di un contatore che non servirà a niente. Raffaele