venerdì 15 gennaio 2016

Corleone, il comune dimentica di stipulare il contratto per l'energia elettrica e di notte l'elipista non può funzionare!



L'elipista di contrada Sant'Elena
Incredibile, ma vero. L’elipista di contrada Sant’Elena a Corleone ancora non ha potuto funzionare H24 perché da giugno scorso il comune non ha ancora saputo stipulare il contratto con l'Enel, che da parte sua non ha potuto procedere ad attaccare la corrente elettrica. E senza il contratto per l’erogazione della corrente elettrica l’ENAC, a sua volta, non ha potuto dare l’autorizzazione ai voli, per cui di notte nessun elicottero ha potuto atterrare sulla pista per “imbarcare” chi ne ha di bisogno. È quanto emerso ieri sera in consiglio comunale, a seguito dell’interrogazione presentata dal Pd, di cui sono il primo firmatario, dove si chiedeva all’amministrazione perché l’elipista non funzionasse H24. A rivelare “il segreto” il vicesindaco Mario Lanza, che comunque ha assicurato che il contratto si sta stipulando, per cui a giorno lo si dovrebbe inviare all’ENAC ed ottenere così l’autorizzazione ai voli notturni. Purtroppo, è facile immaginare che senza l’interrogazione consiliare ancora il contratto per la fornitura dell’energia elettrica sarebbe seppellito in qualche cassetto al comune. E meno male che dicono di essere al servizio dei cittadini… (dp)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Prima della luce ci vuole l'affidamento per la gestione.  

1. Affidamento del ruolo di Gestore dell'elisuperficie ai sensi del D.M. Infrastrutture del 01.02.2006;

2. Svolgimento del servizio antincendio dell'elisuperficie, ai sensi del D.M. 238/07.

DINO PATERNOSTRO ha detto...

Il vicesindaco rispondendo alla mia interrogazione ha detto solamente che bisogna individuare chi dovrà gestire l'uso dell'elipista. Ho suggerito di utilizzare il tanto personale comunale opportunamente formato. Non mi è stata obiettata nessuna difficoltà. Sarebbe utile ed opportuno che lei commentasse in forma non anonima e che dichiarasse la sua disponibilità ad aiutare l'Ufficio tecnico del comune a trovare la soluzione più idonea a mettere presto in funzione anche di notte l'elisuperficie.