lunedì 13 aprile 2015

SiciliAntica regala 100 libri per la costituenda biblioteca di Sferro, borgata di Paternò

(Da sinistra) Pippo Virgillito,  Mimmo Chisari,
Agostino Borzì, Alfonso Lo Cascio, Enzo Mondello
e Giuseppe Turrisi
Incontro a Sferro, borgata del comune di Paternò, in provincia di Catania, per l’istituzione della Biblioteca “Salvatore Quasimodo”, tra l’Assessore Agostino Borzì, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Paternò, Pippo Virgillito e Giuseppe Barbagiovanni, componenti il Consiglio Regionale di SiciliAntica, nonchè Mimmo Chisari, Presidente di SiciliAntica sede di Paternò,  ed Enzo Mondello e Giuseppe Turrisi per la comunità locale del borgo di Sferro. L’Assessore Borzì ha accolto i convenuti all’interno dei locali, restaurati, destinati alla Biblioteca. Ospite dell’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica, che per conto della sede di Termini Imerese,  ha portato in dono 100 volumi che vanno ad aggiungersi a quellì già donati da altri enti pubblici e privati. Tutto ciò scaturisce in seguito all’appello fatto, la scorsa estate, da Pippo Virgillito a tutte le sedi di SiciliAntica, a cui già parecchie hanno aderito. Alla fine dell’incontro significative le parole espresse da Alfonso Lo Cascio, per la lodevole iniziativa di dar vita ad una biblioteca a servizio della piccola borgata: “Siamo convinti che il libro scandisca ancora oggi il tempo della cultura, capace di sviluppare una coscienza collettiva più sensibile alle tante problematiche del nostro presente ma soprattutto del nostro futuro. E la biblioteca resta uno dei luoghi più significa­tivi della memoria storica e, nonostante l’avvento di internet e del suo mondo virtuale, continua a rappresentare il centro del sapere, della formazione, della conoscenza e in qual­che modo dell’identità stessa di una comunità”.

Nessun commento: