domenica 22 febbraio 2015

Nubifragio. Frane e smottamenti a Bisacquino, Campofiorito, Chiusa e Corleone

Maltempo in Sicilia: frane, allagamenti e diverse case evacuate
Il maltempo continua a provocare danni in Sicilia. Nelle ultime ore la pioggia ha provocato frane e allagamenti in varie zone dell’isola, causando danni gravi anche alle linee ferroviarie Palermo-Catania e Palermo-Agrigento. Il sindaco di Bisacquino, Tommaso Di Giorgio, ha firmato 28 ordinanze di sgombero a causa di un costone roccioso che è crollato in contrada “Cozzo Serronello”.
GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO
Sono una decina le famiglie evacuate, complessivamente. I vigili del fuoco hanno liberato le strade dai detriti. In provincia di Agrigento  la fanghiglia si è riversata sulla strada statale 640 “di Porto Empedocle”: chiuso al traffico in entrambe le direzioni il tratto dal km 8 al km 16,400, compreso tra lo svincolo di Agrigento Est (km. 6,6) ed il bivio per Favara Nord (km. 16,7).
Sempre sulla strada statale 640 “di Porto Empedocle”, a causa di alcuni sottopassi allagati, e’ chiuso al traffico in entrambe le direzioni il tratto in corrispondenza del km 28,500, tra gli svincoli per Racalmuto Ovest (km. 24) e Racalmuto Est (km. 29,6). Sulla strada statale 115 “Sud Occidentale Sicula”, per rischio esondazione, e’ stato chiuso in direzione nord il tratto dal km 136 al km 136,100, tra gli svincoli di Ponte Verdura (km. 136) e bivio per Seccagrande (km. 145,5).
Nel Palermitano, sulla strada statale 188 “Centro Occidentale Sicula”, a causa di un movimento franoso, e’ chiuso al traffico in entrambe le direzioni il tratto dal km 119 al km 119,599, tra gli svincoli di Tortorici (km. 115,8) e Palazzo Adriano (km. 130,8). Sulla strada statale 188 dir-C “Centro Occidentale Sicula”, per frana e’ chiuso il tratto in corrispondenza del km 16,500, in direzione nord, nel comune di Corleone.
A proposito dei danni alle linee ferroviarie Palermo-Catania e Palermo-Agrigento, sul tratto di linea tra Comitini e Campofranco la forza erosiva dell’acqua ha provocato un cedimento della massicciata per una ventina di metri, causando la sospensione della circolazione dalle 9.35 alle 10.35. Piu’ esteso il tratto di linea interessato da un movimento franoso tra Villalba e Marianopoli, dove risultano danneggiati circa 70 metri di massicciata.
La circolazione è stata sospesa e i treni sostituiti con autobus. I danni causati dal maltempo, inoltre, hanno impedito lo svolgimento di una iniziativa organizzata dalla Fondazione FS Italiane in occasione della “Sagra del mandorlo in fiore” che prevedeva il viaggio di un treno storico tra Palermo, Porto Empedocle e Agrigento. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per ripristinare la piena funzionalita’ delle linee.
Alle 12 l’Anas ha riaperto sulla strada statale 115, con transito a senso unico alternato, il tratto stradale dal km 136 al Ponte Verdura (km 136,900), nel Comune di Ribera, in provincia Agrigento. La limitazione al transito a senso unico alternato permarra’ fino al termine dell’emergenza maltempo e quindi fino al rientro dei livelli idrici sotto le soglie di guardia. L’Anas ricorda, inoltre, che “sono in corso le procedure di gara per la realizzazione del nuovo ponte sul fiume Verdura, i cui lavori dovrebbero avere inizio entro il prossimo mese di giugno”.

Nessun commento: