mercoledì 1 aprile 2020

Coronavirus a Giuliana. Guariti mamma e figlio

Il comune di Giuliana
Pubblichiamo il comunicato diramato oggi dall'amministrazione comunale di Giuliana.
Con questo nuovo comunicato vogliamo informare la Comunità sulla situazione attuale riguardante l'emergenza Covid-19 all’interno del nostro paese.
Come è noto, il 10 marzo, è stata riscontrata la prima positività al covid – 19 di un nostro cittadino. Con preoccupazione abbiamo lavorato per riuscire a ricostruire i vari movimenti delle persone, coinvolte, sfortunatamente, in questa vicenda e abbiamo messo in isolamento molte famiglie. Negli ultimi venti giorni i fatti si sono evoluti e abbiamo riscontrato la positività di ulteriori persone. Nello specifico, è stata accertata la positività al virus di n. 7 soggetti, dei quali due sono stati ricoverati presso le strutture ospedaliere e gli altri sono rimasti presso la loro abitazione. Sabato scorso abbiamo dovuto, tristemente, dare l’ultimo saluto al nostro concittadino, purtroppo, vittima del covid – 19. In data 26 marzo scorso, è stato eseguito il tampone rino faringeo su alcuni soggetti attualmente in quarantena e oggi siamo in grado di avere una situazione generale più definita che si rappresenta di seguito. Con molto piacere comunichiamo che si è negativizzata la condizione del #piccolo che, speriamo, ritorni presto tra le braccia amorevoli della mamma, anche lei ormai guarita del tutto.

Allo stato attuale in paese, rimane la positività di n. 3 persone, in quarantena e che continuano a curarsi presso le loro abitazioni, monitorate quotidianamente dai medici di base.
Un ulteriore soggetto positivo al virus, si trova in ospedale e le sue condizioni sono stabili. 
In tutto, alla data odierna ci sono n. 4 nostri concittadini positivi.
Il lavoro che abbiamo svolto, ci ha tenuto in un grande stato di apprensione che abbiamo cercato di arginare immergendoci nelle responsabilità di cui ci siamo fatti carico.
Oggi siamo un po' più distesi nel dare comunicazione che, per quello che riguarda i casi in oggetto, in paese il virus è confinato e nessun soggetto in quarantena ha mostrato sintomatologia tipica, pertanto, sembrerebbe che, in questa fase, siamo riusciti ad evitare una diffusione del contagio nel nostro paese rispetto al primo caso.
Questo nostro messaggio non vuole e non deve assolutamente essere interpretato, come un abbassamento dell’attenzione, perché il #pericolo è sempre in agguato e dobbiamo continuare a #difenderci, #lottando e #rimanendoacasa come abbiamo fatto fino ad oggi.
E' utile ribadire che in Sicilia, per provvedimento del Presidente della Regione, sono #assolutamente #vietate le passeggiate, con o senza bambini, e le attività motorie all'aperto. 
Si coglie l’occasione per informare la Cittadinanza che lo Stato ci ha concesso il contributo di circa €. 16.000 e la Regione di circa €. 36.000, per aiutare “i nuclei familiari esposti agli effetti economici derivanti dall’ emergenza del covid – 19”. 
La misura di aiuto riguarda la concessione di buoni spesa, esclusivamente, per l’ acquisto di beni di prima necessità e solo per i soggetti che non percepiscono alcun reddito ( stipendio, pensione, reddito di cittadinanza ecc). 
Nei prossimi giorni disciplineremo le modalità di erogazione.
La nostra comunità merita un plauso per come sta rispondendo alla restrizioni impartitegli. Non siamo ancora usciti dall’ emergenza e, a tal proposito, continueranno ad essere vigenti le misure adottate dal Comune, dalla Regione e dallo Stato Italiano, sull’intero nostro territorio.
Le forze dell’ordine, la stazione dei CC di Giuliana, che non finiremo mai di ringraziare abbastanza, continueranno ad operare con lo stesso zelo e, nel rispetto della legge, per punire i contravventori. 
E’ doveroso ringraziare la Direzione Sanitaria del P.O., medici e il personale sanitario di Corleone, il Distretto D 40 di Corleone, il Servizio di Igiene Pubblica e tutti i Sanitari del Servizio Epidemiologico dell’ Asp Palermo, il Servizio di Emergenza Regionale DASOE, per il grande supporto e professionalità, nella gestione dei pazienti positivi e dei tamponi, nonostante il momento di tensione che tutte le strutture ospedaliere sono costrette a fronteggiare.
L'Amministrazione Comunale
Il Sindaco 
Francesco Scarpinato
#RestateaCasa #RispettateleRegole e #TuttoAndràBene

Nessun commento: