lunedì 23 aprile 2018

Palermo. Mafia e antimafia negli anni '60 e '70 in memoria del procuratore Pietro Scaglione


PALERMO, SABATO 5 MAGGIO, ORE 9,30-13,30 - SOCIETA' SICILIANA
PER LA STORIA PATRIA, PIAZZA SAN DOMENICO 1
Il convegno dal titolo "Mafia e Antimafia negli anni Sessanta e Settanta" (evento formativo dell'Ordine dei Giornalisti di Sicilia) sarà dedicato alla memoria del procuratore capo di Palermo Pietro Scaglione, ucciso il 5 maggio del 1971 insieme all'agente Antonino Lorusso e definito - anche in sede giurisdizionale penale – “magistrato integerrimo, dotato di eccezionali capacità professionali e di assoluta onestà morale, persecutore spietato della mafia, le cui indiscusse doti morali e professionali risultano chiaramente dagli atti”. 
Nelle conclusioni contenute negli Atti relativi alla strage di Portella della Ginestra, l'allora sostituto procuratore generale Scaglione intuì le finalità anticomuniste e anticontadine dell'eccidio. 

Nelle requisitorie sulle uccisioni dei sindacalisti (come Salvatore Carnevale), il PM Scaglione esaltò l'attività sindacale delle vittime e le lotte contadine, parlando di "febbre della terra". 
Secondo quanto scrisse il giornalista Mario Francese (ucciso dalla mafia nel 1979), il Procuratore Pietro Scaglione “fu convinto assertore che la mafia aveva origini politiche e che i mafiosi di maggior rilievo bisognava snidarli nelle pubbliche amministrazioni".
Il Procuratore Scaglione svolse altresì, con impegno e dedizione, la funzione di Presidente del Consiglio di Patronato per l’assistenza alle famiglie dei detenuti ed ai soggetti liberati dal carcere, promuovendo, tra l’altro, la costruzione di un asilo nido; per queste attività sociali, gli fu conferito dal Ministero della Giustizia il Diploma di primo grado al merito della redenzione sociale, con facoltà di fregiarsi della relativa medaglia d’oro.

Al convegno in memoria del procuratore Pietro Scaglione interverranno: Giulio Francese, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Sicilia; Giuseppe Carlo Marino, storico e scrittore; Franco Nicastro, consigliere nazionale dell'Ordine dei Giornalisti; Alberto Polizzi, avvocato e vicepresidente del Centro Studi Cesare Terranova; Giovanni Puglisi, presidente della Società Siciliana per la Storia Patria; Antonio Scaglione, figlio del procuratore Scaglione. 

I Giornalisti professionisti e pubblicisti partecipanti, al fine del riconoscimento dei 4 Crediti formativi previsti dovranno registrarsi presso la Piattaforma SIGEF dell’Ordine dei Giornalisti https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/home.jsp

Nessun commento: