Barra video

Loading...

giovedì 8 giugno 2017

"Scarcerare Riina o no?", c'è una petizione

Il boss mafioso Totò Riina
E' polemica per la possibile scarcerazione di Totò Riina. Il boss di Cosa Nostra potrebbe ottenere i domiciliari per poter "morire dignitosamente", scrive la Cassazione, "a causa del suo aggravato stato di salute". Da qui la petizione su Change.org che, in un solo giorno, ha raggiunto oltre 30mila firme in un solo giorno per chiedere che "Riina rimanga in carcere". Con una sentenza depositata due giorni fa la Suprema corte ha accolto il ricorso presentato dai difensori del boss, annullando con rinvio la decisione del Tribunale di sorveglianza di Bologna, che aveva rigettato la richiesta. La Corte di Cassazione ha aperto alla possibilità di un differimento della pena o della concessione degli arresti domiciliari per Totò Riina, in relazione alle sue condizioni di salute. Ora toccherà al tribunale di sorveglianza di Bologna decidere sulla richiesta dei legali del boss. "L'udienza è fissata per il 7 luglio prossimo e ci saremo" conclude uno dei legali Luca Cianferoni.


Nessun commento: