martedì 4 agosto 2015

Il sindaco di Bivona a Renzi: "Ascoltare i sindaci del Sud non è tempo perso"

Il sindaco di Bivona Giovanni Panepinto
Al Presidente del Consiglio Matteo Renzi
Caro segretario/presidente, pur non essendo stato mai “renziano”, né penso di diventarlo in futuro, voglio dirti grazie per la passione che metti nell’impegno a governare questa meravigliosa e complicata Italia. Ma nell’esprimere gratitudine vorrei anche dirti, da sindaco di Bivona, un paese nel parco dei Monti Sicani, cuore della Sicilia interna, che stai sbagliando l’approccio con i Sindaci ed i Comuni. Soprattutto con quelli del Sud.
Negli ultimi cinque anni sono stati tagliati trasferimenti per circa il 50 per cento, il personale, assunto per concorso, resta ancora a lavorare, a 62/63 anni, frustrato e demotivato. Non c’è una “mission” né un “sogno” per gli enti locali territoriali e per chi li governa. E’ stata ricentralizzata la spesa per investimenti tesi a recuperare il ritardo del Meridione, cancellando il ‘modello Ciampi’ che era stato efficace. Con tutto il rispetto dovuto al Presidente del Consiglio ed al Segretario del mio Partito, ti prego di valutare la possibilità di un incontro con i Sindaci delle Regioni meridionali, non per sentire un lamento da Magna Grecia ma per ascoltare le loro proposte. Questo Meridione sta in piedi anche per merito di amministratori che considerano il governo della res publica come ragione di impegno civico e morale.

Giovanni Panepinto
Sindaco di Bivona (AG)
Deputato Assemblea regionale siciliana

Nessun commento: