domenica, febbraio 06, 2022

Perché ho votato contro al Piano di Riequilibrio Economico del Comune di Corleone?

Maurizio Pascucci, capogruppo “Attiva Sicilia”

Nel  Piano di Riequilibrio Economico non emergono “certezze” finanziarie che possano permettere un risanamento del bilancio comunale.

L’unica certezza è quella dei contributi economici statali in favore dei comuni con situazione di Pre-Dissesto.

Permangono forti incertezze e incapacità di recupero crediti dove la carta si somma a carta ma il denaro non entra nelle casse del Comune. Si prende atto di un totale di residui pari a €11.479.257,43 dei quali €1.692.299,53 relativi alle annualità 2009, 2010, 2011, 2012 , 2013 e 2014Il Bilancio Preventivo 2021 non è stato ancora approvato e questo è in contrasto con l’approvazione del Piano di Riequilibrio Economico.

Non emerge un contenimento della spesa di personale ;anzi si prevedono e programmano nuove assunzione.

Si evita , come era invece dovere fare,  indicare le cause dello squilibrio finanziario.

Se per anni non è stata pagata l’energia elettrica del Comune  oppure  non si sono completate le procedure di esproprio in Contrada Frattina e a San Marco la responsabilità sarà stata di qualcuno?

Non vi è un inventario dei beni mobili e immobili  pergli anni 2021, 2020 e 2019.

Infine il Comune a fronte di debiti fuori bilancio per €2.531.676,69 e passività potenziali derivanti da contenzioso per €3.908.879,29 per un totale complessivo di €6.440.555,98 ha provveduto ad accantonare per fondo contenzioso un importo di €5.500.000. Pertanto il fondo risulta NON COPRIRE per intero il contenzioso per €940.555,98. Ciò potrebbe comportare uno squilibrio in quanto la vertenza  riguardante “Banca Sistema spa “ dell’importo  di €950.000,00 non si è ad oggi definita. La suddetta questione è stata segnalata anche dai Revisori dei Conti.

Quindi a mio avviso un piano di Riequilibrio Economico insufficiente e che non riuscirà a risollevare il Comune di Corleone.

Per questo motivo ho votato contro insieme al collega Gaetano Costa. Inoltre ci sono state 3 astensioni (Consiglieri Modesto, Salemi e Gelardi). Vi sono state due assenze della maggioranza ; Il Presidente del Consiglio Siracusa e il Presidente della 3° Commissione Pecoraro non hanno partecipato al Consiglio Comunale.

Quindi il Piano di Riequilibrio Economico è stato approvato con soli 9 voti a favore su 16 consiglieri comunali.

Maurizio Pascucci

Consigliere Comunale 

Capogruppo di Opposizione Attiva Sicilia

1 commento:

Unknown ha detto...

Signor Pascucci, io non La conosco e non so in che zona si aggira il Suo gruppo! Le ha fatto una chiara enumerazione delle malfatte di chi ha Corleone tira e ha tirato le redini dei cavalli addrumisciuti!! Quello che manca, a giudizio di un emigrato in Svizzera nel 1965 a 18 anni, sono indacazioni concrete come cercare di sanara cassa e debiti! IO proporrei che sindaco, assessori e consigliere-i si mettano a chiedere l'elemosina per le strade e i viali della bella villa comunale, tanto visitata dai compaesane-i. Buon lavoro! un cunigghiunisi saluto dalla Svizzera, DR. Leoluca Criscione.