CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

mercoledì, novembre 24, 2021

UN APPELLO DI SAGGEZZA (SE ANCORA E’ POSSIBILE ESSERE SAGGI)

GIUSEPPE CARLO MARINO

Un appello di saggezza (se ancora è possibile essere saggi) lo rivolgo, modestamente, ad amiche e amici che stanno un po’ occultati persino nel bacino dei miei contatti, ovvero “amici”(?) di Fb, nonché ai miei amati followers e a quant'altri in questo mare del web abbiano talvolta occasione e voglia di leggermi.

Finiamola con l’insensata  polemica  sui vaccini e tra vaccinati e non vaccinati (per scelta o per paura da entrambe le parti). E VACCINIAMOCI , dato che sono i vaccini le armi più efficaci di cui, per merito della ricerca scientifica (e se proprio si vuole, anche delle Case farmaceutiche e dei governi!),  disponiamo contro il virus.

Così si va incontro anche a qualche eventuale rischio per i temuti effetti collaterali ormai rarissimi e quasi insignificanti,  in una popolazione di indenni vaccinati che nel mondo è  già di qualche miliardo.

Non sono, i vaccini - lo si dica senza esitazione - strumenti assolutamente e e universalmente risolutivi contro la pandemia; del loro successo va registrata, in termini di confortanti valori percentuali, l'enorme incidenza positiva, fermo restando che sarebbe troppo sperare da essi un'immediata e totale liberazione dal pericolo di infezione e di malattia.  

Comunque, per quanto si possa talvolta citare, tra milioni e milioni di somministrazioni, qualche caso esemplare di gravi effetti collaterali, l’attuale allarmante pandemia è sempre e soltanto UNA PANDEMIA DA COVID 19 e NON ESISTE, E NON POTREBBE ESISTERE, SE NON NELLE MENTI INFERME,  UNA PANDEMIA PRODOTTA DAI VACCINI!  ABBIAMO TRISTE NOTIZIA DI MILIONI DI MORTI PER COVID 19, NON PARE PROPRIO CHE SIA DA TEMERE CHE POSSANO REGISTRARSENE ALTRETTANTI PER COLPA DEI VACCINI! SEMMAI E' PROPRIO IL CONTRARIO: IL PREZZO DI MORTE PAGATO AL COVID E' VERTIGINOSAMENTE DIMINUITO PER EFFETTO DELLA VACCINAZIONE . VOGLIAMO ESSERE SERI ED ONESTI NEL GIUDIZIO, FINALMENTE? 

Ricordate, amiche e amici, con quanta ansia circa un anno fa un po’ tutti eravamo in spasmodica attesa di rapidi risultati della ricerca scientifica per arginare l’ondata di morte che sembrava stesse sommergendo le nostre vite e condannare alla miseria le nostre società? Poi, finalmente resisi disponibili i vaccini, ricordate quanto era diffusa e quasi unanime la protesta per quei “furbi” (o “raccomandati”) che riuscivano ad assicurarsene una dose a dispetto dei turni stabiliti per disciplinare  la campagna vaccinale? Quanti tra gli odierni “novax” allora si agitavano in primo piano, quasi furenti,  in quella, ormai dimenticata,  protesta? Ne conosco moltissimi. E siamo ancora ben consapevoli del fatto che noi qui, in questa parte privilegiata del pianeta  che ne  detiene e ne sfrutta  quasi i tre quarti delle risorse e delle ricchezze, possiamo scriteriatamente consentirci il lusso di rifiutare quei doni della scienza che sono tuttora scarsissimi, inarrivabili e quasi negati, per la restante parte del mondo, quella del sottosviluppo e delle povertà?  Quanta povera gente nel mondo si riterrebbe fortunata se riuscisse ad avere soltanto una parte delle dosi di vaccino che dalle nostre parti risultano ancora inutilizzate, con turpe compiacimento di forze oscure (che si appalesano con sempre maggiore evidenza come neofasciste)  che alimentano e sfruttano, per finalità del tutto estranee alla questione sanitaria, le più diverse correnti di disagio sociale e di collegato irrazionalismo che stanno pericolosamente attraversando le nostre società e ne evidenziano le residuali sacche di arretratezza e di oscurantismo!!!!!

Allora, RAGIONIAMO! Il nostro futuro, anche in tempi tanto difficili, non è l’oscuramento della ragione. E poniamo fine all’insensata e pericolosa “polemica”. E, CORAGGIO (non ce ne vuole poi molto), VACCINIAMOCI! TUTTI!

(Facebook, 22/11/2021)

Nessun commento: