CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

sabato, ottobre 30, 2021

LOTTA ALLA PANDEMIA. Nella Sicilia a due facce immunità di gregge soltanto tra sette mesi


Covid free anche Corleone, 10 mila abitanti nell’entroterra palermitano:«D’estate abbiamo sfiorato la zona rossa: i ragazzi si sono scatenati e abbiamo avuto fino a cento casi – spiega il sindaco Nicolò Nicolosi – ho ristretto gli orari di apertura dei locali e scritto ai sindaci del comprensorio per chiedere di fare altrettanto » . Da fine settembre non ci sono più positivi: « Merito anche dell’hub vaccinale che ci ha consentito di raggiungere l’ 82 per cento di copertura» , chiosa il primo cittadino. 

di Giusi Spica

C’è una Sicilia a un passo dall’uscita dal tunnel della pandemia: quella dei 115 comuni Covid free da oltre un mese e degli 85 a contagio zero da almeno una settimana. E c’è un’altra Sicilia che invece non vede la luce nemmeno in lontananza: quella dei 191 comuni dove il virus continua a trovare terreno fertile e le coperture vaccinali sono sotto la media.

La prima rappresenta la maggioranza, eppure rischia di essere trascinata giù dalla seconda: con i 471 nuovi casi di ieri, si conferma lo sforamento del primo dei tre parametri per la zona gialla, quello dell’incidenza settimanale salita a 59 casi su100 mila abitanti, e scatta la zona arancione per Castel di Iudica, nel Catanese, e Lercara Friddi, in provincia di Palermo. 

È un’Isola a due velocità, passata ieri da rischio “basso” a “moderato” nella classificazione della cabina di regia ministeriale e dove l’immunità al 90 per cento posta dal commissario nazionale per l’emergenza come prossimo obiettivo è un miraggio. Ne è convinto Vito Muggeo, professore del dipartimento di Scienze economiche, aziendali e statistiche dell’università di Palermo: «Nell’ultima settimana sono state somministrate solo 4.500 richiami e 2 mila prime dosi al giorno. A questo ritmo raggiungeremo il 90 per cento nell’ordine di 200-230 giorni». Praticamente a maggio, tre mesi dopo le altre regioni. 

E pensare che ci sono paesi che il 90 per cento di vaccinati lo hanno già superato e da settimane non conoscono più contagi. La provincia più virtuosa è Palermo, con ben 37 comuni su 82 Covid free. Fra questi,Palazzo Adriano con il record del 104 per cento di vaccinati, dove sono stati immunizzati anche turisti di passaggio, e Ustica col il 93 per cento. «Un segreto non esiste, conta una buona dose di fortuna», sorride il sindaco dell’isola, Salvatore Militello. «Però – aggiunge – è anche grazie alla buona condotta dei cittadiniche hanno rispettato le regole e si sono vaccinati e, diciamolo, di alcuni provvedimenti estremi, come vietare per un periodo a chi sbarcava con le navi di entrare nel centro abitato». Isolamento e pugno duro sono la formula Covid free anche di Corleone, 10 mila abitanti nell’entroterra palermitano: «D’estate abbiamo sfiorato la zona rossa: i ragazzi si sono scatenati e abbiamo avuto fino a cento casi – spiega il sindaco Nicolò Nicolosi – ho ristretto gli orari di apertura dei locali e scritto ai sindaci del comprensorio per chiedere di fare altrettanto » . Da fine settembre non ci sono più positivi: « Merito anche dell’hub vaccinale che ci ha consentito di raggiungere l’ 82 per cento di copertura » , chiosa il primo cittadino. 

Nell’elenco ci sono soprattutto paesi medio- piccoli con meno di 10 mila abitanti e prime dosi oltre l’ 80per cento, come i borghi delle Madonie, Favignana e le Eolie. Nell’ultima settimana si è aggiunta Scicli, in provincia di Ragusa, con oltre 26 mila abitanti. Dopo Palermo, è Caltanissetta a vantare la maggior percentuale di comuni senza Covid: sono 9 su 22. La maggioranza dei 200 Comuni è in Sicilia occidentale, mentre sono pochissimi i paesi immuni a Est: a Catania, dove ieri ci sono stati 170 contagi su 471 totali, sono solo 2 su 58 i paesi a contagi azzerati, a Siracusa 3 su 21. L’incidenza più alta è a Castel di Iudica ( 617 casi su centomila e 70 per cento di vaccinati) in zona arancione fino all’11 novembre. 

Sono i due volti dell’Isola che spesso convivono, come in provincia di Messina: la più No Vax con appena il 74 per cento di vaccinati ma anche quella dove si trova il paese più vaccinato d’Italia, Roccafiorita ( 110 per cento). Qui i comuni a contagi zero da oltre un mese sono 40 su 108, mentre quelli dove i contagi sforano i 250 casi su 100mila sono 6 sui 13 totali in Sicilia. 


La Repubblica Palermo, 30 ottobre 2021

Nessun commento: