CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

lunedì 26 luglio 2021

L’ASSOCIAZIONE ITALIA-CUBA E LA CGIL RACCOLGONO FONDI PER L’ISOLA DI CUBA OPPRESSA DALL’EMBARGO





PIETRO SCAGLIONE

Da Nord a Sud, l’Associazione Italia-Cuba organizza manifestazioni a cui aderiscono sindacati, associazioni, movimenti e partiti di sinistra. In tutta la Penisola - spiegano gli organizzatori - “l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba manifesta il suo appoggio incondizionato alla Rivoluzione cubana. Manifestiamo contro l’illegale blocco che da 60 anni colpisce il popolo cubano e contro le ingerenze esterne che tentano di minare l’unità dell’isola”.

Dopo Catania e altre città, anche Palermo si mobilita con un sit-in di solidarietà verso i cubani: lunedì 26 Luglio, dalle ore 18 alle ore 19,30, di fronte alla sede Rai di Viale Strasburgo, è in programma il “Presidio per la sovranità di Cuba”.

L’Associazione Italia-Cuba promuove anche una raccolta di siringhe per l’Isola caraibica strangolata dall’embargo Usa. L’iniziativa si intitola “Aiutiamo Cuba nell’emergenza” e può essere sottoscritta sia con bonifico postale (c/c postale 37185592 intestato a Ass. Naz. Amicizia Italia-Cuba – IBAN IT59 R076 0101 6000 0003 7185 592) sia con bonifico bancario (c/c bancario 11096138 – Banca Etica, Milano intestato a Ass. Naz. Amicizia Italia-Cuba – IBAN IT09 A050 1801 6000 0001109 6138). Come causale va scritto “Erogazione liberale Emergenza Blocco a Cuba” oppure “Causale erogazione liberale siringhe a Cuba”. 

Anche la Cgil si mobilita ricordando l’intervento dei medici cubani in Italia e promuove “una campagna di solidarietà per la popolazione cubana che oggi vive un momento molto difficile, in cui alla crisi economica si somma l’emergenza sanitaria causata dalla pandemia del COVID 19. Per la Confederazione è il momento di ricambiare il sostegno che Cuba diede al nostro Paese durante la prima ondata della pandemia, quando 61 operatori della brigata sanitaria Henri Reeve, vennero in Italia, precisamente a Crema e Torino, fornendo la loro esperienza in materia di malattie infettive e coadiuvando il nostro personale sanitario nell’assistenza alle prime vittime del virus”.

La Cgil spiega che “La nostra iniziativa concordata con il sindacato cubano, ha come obiettivo l’acquisto e l’invio di materiali sanitari in tempi brevi, per far fronte all’attuale emergenza sanitaria. Già alla fine del mese di agosto contiamo di inviare quanto raccolto per via aerea, con un volo speciale coordinato dalla campagna promossa da varie associazioni di solidarietà”.

La Cgil invita a promuovere iniziative di sostegno alla campagna in tutti i luoghi di lavoro e nelle sedi sindacali.

L’iniziativa si realizza nel quadro delle relazioni sindacali tra la Cgil e la Ctc (Central Sinidcal de trabajadores de Cuba), in collaborazione con la Fp Cgil e il Sindacato Nacional de Trabajadores de la Salud de Cuba.

Le donazioni saranno raccolte nel conto corrente (IBAN: IT22W0103003201000002777900), intestato a CGIL Nazionale. La causale da indicare è “Cgil Cuba”.

Nell’elenco dei beni richiesti dal sindacato cubano:

“Siringhe da 2ml, 5ml, 10ml, 20ml. Monitor di sorveglianza per pazienti critici. Cotone idrofilo. Regolatori di ossigeno. Garze. Mascherine. Cerotti. Antibiotici Rocefin. Saturimetri. Guanti chirurgici e da visita. Ventilatori polmonari ad alte prestazioni e non invasivi. Termometri”.

Pietro Scaglione

Nessun commento: