CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

domenica, luglio 18, 2021

L’anniversario della strage di via D’Amelio. Raduni, dibattiti, concerti Fiammetta: "Io non ci sarò”


Orlando conferisce la cittadinanza onoraria alle donne e agli uomini della polizia di Stato Messa di Lorefice in Cattedrale. La figlia del giudice: " Lascio che siano gli altri a riflettere"

Palermo ricorda i martiri della strage di via D’Amelio con due giorni di iniziative. E con il conferimento della cittadinanza onoraria alle donne e agli uomini della polizia di Stato, che il sindaco Leoluca Orlando consegnerà al capo della polizia Lamberto Giannini nel corso di una cerimonia, domani pomeriggio alla caserma Lungaro. « È un riconoscimento — dice il questore di Palermo, Leopoldo Laricchia — che sancisce un legame forte e indelebile, inciso nella dolorosa storia di questa città e intrecciato con la vita dei tanti servitori dello Stato che qui prestano e hanno prestato il loro servizio con onore, anche fino al sacrificio estremo». 

Oggi, in via D’Amelio, si terrà un dibattito sul tema " Il tempo che verrà tra memoria e futuro". A partire dalle 18, saranno collegati in videoconferenza il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, la senatrice a vita Liliana Segre, l’ex magistrato Gherardo Colombo e l’ex presidente della commissione parlamentare Antimafia Rosy Bondi. Partecipano all’incontro il sindaco Orlando, Vincenzo Zangara dell’Agesci e l’ex magistrato Vittorio Teresi, presidente del centro studi" Paolo e Rita Borsellino". Alle 20,30 una veglia curata dal gruppo Agesci Capaci 1. 

Domani, alle 9, partirà la manifestazione " Coloriamo via D’Amelio": letture e animazione per gli alunni, in collaborazione con l’Associazione Santa Chiara, il Laboratorio Zen Insieme, l’Associazione San Giovanni Apostolo e gli studenti del corso di laurea in Scienze della formazione primaria dell’Università Kore di Enna. Alle 11,15 il concorso nazionale " Quel fresco profumo di libertà". 

Alle 12,15 l’attore Salvo Piparo legge " Palermo 64 righe" diAntonella Di Vita. Alle 12,30 inizia un confronto su " Scuola, territorio e educazione alla legalità democratica". Le iniziative sono organizzate dal ministero dell’Istruzione con il Comune, il Centro studi Paolo e Rita Borsellino, l’Agesci e la Kore. 

Sempre domani, in mattinata, il questore Laricchia visiterà le tombe del giudice Borsellino e dei poliziotti insieme con i familiari delle vittime. Poi, alle 11, in Cattedrale, una messa officiata dall’arcivescovo Corrado Lorefice. Alle 17 il capo della polizia deporrà una corona d’alloro davanti alla lapide chericorda i caduti delle stragi, all’interno dell’ufficio Scorte della caserma Lungaro. Alle 16,58, in via D’Amelio, un momento di silenzio per ricordare le vittime dell’eccidio di via D’Amelio: il procuratore aggiunto Paolo Borsellino, gli agenti Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina. Alle 21 la polizia organizza un concerto al teatro di Verdura, per l’occasione messo a disposizione dal Teatro Massimo. L’iniziativa è aperta alla cittadinanza, i biglietti ( due a persona) si potranno ritirare presso la biglietteria delMassimo, dalle 12 alle 16 di domani. « In questi giorni non sarò a Palermo » , dice Fiammetta Borsellino preparandosi a lasciare la città alla vigilia delle manifestazioni. « Lascio ora che siano gli altri, la gente e chiunque ne avverta il bisogno — spiega — a ricordare e a riflettere. Io lo faccio sempre incontrando i giovani e andando nelle scuole » . Domani, a Palermo, ci sarà anche il segretario del Pd Enrico Letta, per la prima Agorà democratica, sul tema della legalità. L’iniziativa è in programma a Villa Filippina. 

— s.p. 

La Repubblica Palermo, 17/7/21

Nessun commento: