martedì 8 giugno 2021

SANITÀ. MENTRE A ROMA SI DISCUTE PALERMO AFFONDA


Il Ministro Speranza durante la Consulta dei professionisti ha tracciato le linee guida del Pnrr e delle linee di sviluppo del Sistema Sanitario Nazionale per i prossimi anni. “Costruire un Ssn sempre più capace di rispondere ai bisogni delle persone”. 
Ma questo vale pure per la Sicilia? Questo vale pure per l'ASP di Palermo?

A guardare quello che si profila in questi giorni, credo proprio di no, visto che si continua con tagli al personale in servizi già carenti.

Andate a guardare la vergognosa proposta di pianta organica che la Direzione dell'ASP PALERMO ha avuto il coraggio di inviare alle Organizzazioni Sindacali, senza nemmeno consultare i Direttori dei Servizi Sanitari.

Vogliono spingerci ad abbandonare... stremati dalla Pandemia, umiliati nella nostra professionalità, costretti a cercare di dare risposte ai nostri pazienti, impossibilitati ad assicurare l'assistenza minima, quale altra scelta ci rimane? Inascoltate la nostre richieste, cosa ci resta da fare?

A voi l'ardua risposta.

Tanti medici sono scappati, altri lo faranno nei prossimi mesi, tanti ci stiamo riflettendo.

Dott. Pino Porrello 

Uil Medici

Responsabile NPIA ASP Palermo

Nessun commento: