venerdì 25 giugno 2021

Ficuzza, da domani torna il mercato agroalimentare di prodotti tipici


Riparte da domani il mercato agro-alimentare a Ficuzza per la promozione dei prodotti tipici del territorio della riserva naturale orientata Bosco Ficuzza, del Cappelliere, Gorgo del Drago e Rocca Busambra. L’appuntamento si ripeterà ogni sabato e domenica fino al 31 dicembre. 

Da quest’anno, l’ex “mercato del contadino” cambia nome e diventa mercato dell’agroalimentare, zootecnia ed artigianato Sant’Isidoro. Si rinnova così un’antichissima tradizione che deriva da Ferdinando IV di Borbone, che proprio a Ficuzza fece costruire la Real Casina di Caccia, il suo “buen retiro” campestre. L’iniziativa è stata lanciata dal Dipartimento regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale, Servizio per il Territorio di Palermo, dal Comune di Corleone e da quello di Godrano. 

Durante tutti i week end dell’anno, le aziende che producono prodotti tipici potranno esporli e venderli sotto i portici e nelle stanze che, in passato, hanno ospitato le scuderie del Palazzo Reale. Oltre alla vendita, sono previste attività di dimostrazione di processi di trasformazione (ad esempio con la preparazione estemporanea di ricotta), degustazioni, attività didattiche e dimostrative legate ai prodotti alimentari, tradizionali e artigianali del territorio rurale organizzate dagli imprenditori agricoli del territorio. 

L’apertura ufficiale è prevista per domani alle 18.30. Vi prenderanno parte il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi, il dirigente generale del Dipartimento regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale, Mario Candore, il dirigente del Servizio 14° del Dipartimento, che fa parte dell’assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, Vincenzo Lo Meo, il direttore dei lavori di Ficuzza, Gianfranco Orlando. 

“La promozione di iniziative socio-culturali, naturalistiche ed enogastronomiche – dicono gli assessori alle Fiere e ai Mercati e al Turismo, Giusy Dragna, e alla Frazione di Ficuzza, Salvatore Schillaci – contribuisce a rafforzare l’offerta turistica di tutta la zona del Corleonese. Per questo motivo abbiamo deciso di promuovere il progetto del mercato, che sicuramente attirerà molte persone anche da altre zone siciliane”.

“Dopo il successo dello scorso anno con il mercato del contadino – afferma il sindaco Nicolò Nicolosi - siamo lieti di riproporre anche per l’anno in corso l’iniziativa, cercando di migliorarne sempre più qualità e offerta, inserendo le produzioni agricole proposte all’interno di un percorso educativo di corretta e sana alimentazione. La valorizzazione e lo sviluppo del territorio passano inevitabilmente anche da quello delle eccellenze agroalimentari che, in questa area, sono davvero pregevoli. Un ringraziamento al Dipartimento regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale per l’attenzione che riserva a Corleone e Ficuzza”. 


Nessun commento: