CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

venerdì 30 aprile 2021

Primo Maggio, ricordiamo i martiri di Portella della Ginestra


Festa del Lavoro. Domani una ristretta delegazione della Cgil al cimitero di Piana degli Albanesi e poi a Portella della Ginestra per la deposizione di una corona di fiori

Palermo 30 aprile 2021 – Domani la Cgil Palermo ricorderà i martiri di Portella della Ginestra prima al cimitero di Piana degli Albanesi e poi con la deposizione di una corona di fiori accanto al cippo che ricorda le vittime, al memoriale della strage. 
     Anche quest'anno, a causa del Covid, per via delle misure e dei divieti previsti, per la Festa del Lavoro del 1 Maggio salta il tradizionale appuntamento pubblico della Cgil con il raduno e il corteo che dalla Casa del Popolo sfilava fino a Portella, accompagnato dalla banda del paese. Alla cerimonia sarà presente una ristretta delegazione del sindacato. Interverrà il segretario generale Cgil Palermo Mario Ridulfo. 

Terza Giornata della Memoria dei dirigenti e degli attivisti sindacali assassinati dalla mafia in Sicilia

Gli alunni della scuola primaria drll’I.C. “G. Vasi”
lèggono i nomi delle vittime innocenti di mafia



PUBBLICHIAMO IL VIDEO DEL DIBATTITO SULLA GIORNATA DELLA MEMORIA E LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LA STRAGE PIÙ LUNGA” DI DINO PATERNOSTRO. Ha coordinato la discussione il giornalista Attilio Bolzoni del quotidiano "Domani". Dopo l’introduzione di Mario Ridulfo, segretario generale Cgil Palermo, sono intervenuti Antonella Azoti (figlia di Nicolò Azoti), Alfio Mannino, Segretario Generale Cgil Sicilia, Adriana Laudani, Presidente Associazione "Memoria e Futuro", Enzo Campo già Segretario della Camera del Lavoro di Palermo, Ilaria Romeo, Responsabile Archivio Storico Cgil Nazionale, Dino Paternostro, Responsabile Dipartimento Legalità e Memoria Storica Cgil Palermo ed autore del libro, Luciano Silvestri, Responsabile dipartimento legalità Cgil Nazionale, Umberto Santino, Presidente del Centro Siciliano di Documentazione “G. Impastato". Ha concluso Francesco Sinopoli, Segretario Generale Flc Cgil Nazionale. GUARDA IL VIDEO

Emergenza coronavirus a Corleone: il sindaco ha chiesto la zona rossa!


Si è svolta nel pomeriggio di oggi una riunione tra sindaco, dirigenti scolastici, rappresentanti delle forze dell’ordine locali, dell’Azienda sanitaria provinciale e della Protezione civile per discutere dell’emergenza Coronavirus a Corleone.
Attualmente in città ci sono 70 persone positive (di cui 41 con sospetta variante inglese). Da lunedì 26 aprile ad oggi i casi accertati sono stati 53 (37 tamponi molecolari e 16 rapidi di cui si aspetta conferma con il molecolare). 
In considerazione dell’elevato numero di soggetti positivi e del diffondersi della variante inglese, oltre che della grande quantità di persone in quarantena per contatti con positivi, il sindaco ha richiesto al presidente della Regione Siciliana l’istituzione della zona rossa per la città.

Emergenza coronavirus a Corleone. Oggi ancora 8 nuovi casi: 70 complessivamente i positivi


🔴 #CoronavirusCorleone (30 aprile 2021) 

Si comunica che nella giornata di oggi sono stati registrati 8 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Una persona è stata dimessa dall’ospedale. Rilevati 5 casi di sospetta variante inglese.

Boom di contagi a Corleone, verso nuove restrizioni

Il sindaco NICOLÒ NICOLOSI





La città di Corleone rischia la stretta dopo l'improvviso aumento di nuovi casi

Sono 40 i nuovi casi di Covid-19 registrati a Corleone in soli 4 giorni. La città in provincia di Palermo adesso rischia la dichiarazione di zona rossa ma l’ultima parola spetterà all’amministrazione comunale e presidente della Regione. Un’esclatation preoccupante è quella che si registra a Corleone dove, secondo l’ultimo bollettino di ieri, sono 10 i nuovi casi che fanno salire a 62 il numero degli attuali positivi. Quello che preoccupa è l’inpennata degli ultimi giorni. I positivi, infatti, sono saliti da 22 a 62 in soli 4 giorni.

Una strage lunga un secolo: la Cgil ricorda i sindacalisti uccisi dalla mafia

L’epopea dei sindacalisti (G. Porcasi)


Ogni anno, il 30 aprile, si ricordano a Palermo i militanti sindacali uccisi dai mafiosi in Sicilia. Nella "Giornata della memoria" 2021 sarà anche presentato il libro di Dino Paternostro "La strage più lunga". Abbiamo intervistato l'autore.

Di Turi Caggegi

Da Bronte a Corleone

Appello dal carcere: scuola contro la mafia

Indagine del Centro Pio La Torre, le risposte di studenti e alunni detenuti alla diffusione della criminalità organizzata

Palermo, 26 aprile - “Bisogna investire nella scuola in carcere, coltivando la fiducia nell'essere umano. Offrire nuove 'finestre' alle quali potersi affacciare per vedere delle alternative a una vita sbagliata”. Così ha risposto uno studente detenuto al questionario sulla percezione del fenomeno mafioso somministrato dal centro studi Pio La Torre nell'ambito del Progetto educativo antimafia.

OPINIONI. La critica femminista al Ddl Zan: “Non bruciamo il corpo sessuato sull’altare della fluidità di genere”

di ROBERTO MORANDI


Maria Rosaria Fosforino e Marina Noce vengono da un'esperienza di sinistra, portano una critica articolata alla proposta di legge contro l'omotransfobia, dalla moltiplicazione dei generi alla maternità surrogata come forma di sfruttamento

Il Ddl Zan sul contrasto alla omotransfobia riprende il suo percorso parlamentare. Ci sono voci favorevoli e altre contrarie o dubbiose sulla nuova legge: anche se la nuova norma è sostenuta dal centrosinistra e avversata da tutte le forze del centrodestra (di governo e all’opposizione) nella società le posizioni sono più frastagliate ed emerge anche una critica – ad esempio – da esponenti del femminismo o della sinistra.
Riceviamo e pubblichiamo la articolata posizione espressa da Maria Rosaria Fosforino e Marina Noce

giovedì 29 aprile 2021

Covid, come ottenere in Sicilia la “Certificazione verde” per gli spostamenti


Definite in Sicilia le modalità per ottenere la “Certificazione verde Covid-19
” da utilizzare per gli spostamenti tra regioni localizzate in zona rossa e arancione, come previsto dal nuovo “Decreto Riaperture” del governo nazionale e in attesa di una successiva regolamentazione nazionale. Lo prevede una circolare dell’assessorato della Salute, firmata dal presidente della Regione e assessore per la Salute ad interim, Nello Musumeci, e inviata, assieme ai modelli predisposti, a tutti i direttori generali e ai direttori sanitarie delle Aziende sanitarie della Sicilia.

L’intervista di Dino Paternostro a FocuSicilia

L’intervista di Dino Paternostro a FocuSicilia sulla Giornata della Memoria dei sindacalisti assassinati dalla mafia in Sicilia e sul suo libro “La strage più lunga”. Grazie a Turi Caggegi. GUARDA IL VIDEO

Emergenza coronavirus a Corleone. Oggi 10 nuovi casi di infezione, 3 guariti e 11 casi di sospetta variante inglese


🔴 #CoronavirusCorleone (29 aprile 2021) 

Si comunica che nella giornata di oggi sono stati registrati 10 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Sono 3 le persone guarite e una dimessa dall’ospedale. Rilevati 11 casi di sospetta variante inglese.

Anniversario assassinio di Pio La Torre e Rosario Di Salvo: questa mattina la commemorazione in via Li Muli con gli studenti e le autorità

Un momento della manifestazione di stamattina 

PALERMO, GIOVEDI 29 APRILE – Insieme giovani e adulti, testimoni e studenti hanno pulito la lapide e poi lasciato 39 fiori, tanti quanti sono gli anni trascorsi dall'omicidio politico-mafioso di Pio La Torre e Rosario Di Salvo.
Alla cerimonia di commemorazione 
organizzata dal centro studi Pio La Torre in via Li Muli insieme alle autorità questa mattina c'erano gli studenti delle scuole che hanno “adottato” la lapide posta nel luogo dell'agguato e cioè: l'elementare “Ragusa – Moleti”, il liceo artistico Vincenzo Ragusa - Otama Kiyohara, l'Itet Pio La Torre, il liceo classico Vittorio Emanuele II, l'Ipssar Borsellino. Con loro c'erano anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, la vice prefetto vicario di Palermo, Anna Aurora Colosimo, il capogruppo Pd all’Ars Giuseppe Lupo, Mario Ridulfo, segretario della Cgil di Palermo, Dino Paternostro, responsabile legalità Cgil Palermo, il presidente della quarta circoscrizione di Palermo, Silvio Moncada e Tiziana di Salvo, figlia di Rosario, che è intervenuta a nome di tutti i familiari delle vittime di mafia.

Il 30 aprile è la giornata della memoria dedicata ai sindacalisti uccisi. Alle ore 16.30 web meeting con la presentazione del libro “La strage più lunga” di Dino Paternostro

Palermo 28 aprile 2021 – Venerdì  30 aprile si celebra  la Terza Giornata della memoria dedicata ai sindacalisti uccisi dalla mafia.

Una giornata che la Cgil, nel suo ultimo congresso, ha deciso di istituzionalizzare il 30 aprile, anniversario dell’assassinio di Pio La Torre e Rosario Di Salvo, per ricordare tutti i caduti nella lotta contro la mafia e per la libertà, la democrazia e la giustizia sociale.
Venerdì alle ore 16,30 si svolgerà un web meeting su www.collettiva.it e sulle pagine facebook della Cgil Palermo e della Cgil Sicilia, con la presentazione del libro di Dino Paternostro “La strage più lunga”, dedicato ai sindacalisti caduti.
Introduce il dibattito Mario Ridulfo. Coordina il giornalista Attilio Bolzoni.
Intervengono: Antonella Azoti, Adriana Laudani, Ilaria Romeo, Luciano Silvestri, Alfio Mannino, Enzo Campo, Dino Paternostro, Umberto Santino. Conclude il segretario nazionale Flc Cgil Francesco Sinopoli. Durante l’iniziativa, sarà presentato un video con le interviste ad alcuni familiari di  vittime di mafia e la  lettura dei nomi dei sindacalisti fatta dagli alunni dell’I.C. “G. Vasi” di Corleone.

mercoledì 28 aprile 2021

Corleone, emergenza coronavirus. Oggi altri 12 casi di coronavirus. Due persone sono guarite, ma rilevati 15 casi di sospetta variante inglese


🔴 #CoronavirusCorleone (28 aprile 2021)
Si comunica che nella giornata di oggi sono stati registrati 12 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Sono 2 le persone guarite. Rilevati 15 casi di sospetta variante inglese.

Corleone, emergenza coronavirus. Dopo il rapido aumento dei contagi, da domani fino al 10 maggio sospese le attività didattiche in presenza per la scuola primaria

Ordinanza sindacale sospensione attività didattica in presenza
dal 29 aprile al 10 maggio 2021

Con l’ordinanza n. 18 del 28 aprile 2021 il sindaco di Corleone ha disposto la sospensione delle attività didattiche per la scuola primaria. Gli alunni seguiranno le lezioni a distanza. Il provvedimento sarà valido da domani, giovedì 29 aprile, a lunedì 10 maggio compreso. Le attività didattiche della scuola dell’infanzia e della secondaria di primo grado proseguono regolarmente in presenza. 

Dino Paternostro, responsabile legalità e memoria storica Cgil Palermo, ospite in diretta a "Focus Sicilia"


Venerdì 30 aprile, su iniziativa della Cgil Palermo e della Cgil Sicilia, si ricordano i sindacalisti uccisi dalla mafia. Decine e decine di militanti assassinati nel corso di un secolo solo perché difendevano i diritti e la libertà dei lavoratori in anni difficili, segnati da soprusi e complicità politiche e istituzionali. Nel corso dell'evento sarà presentato il libro "La strage più lunga", dedicato proprio alle vittime cadute dal 1893 al 1966. Lo ha scritto il responsabile legalità della Cgil di Palermo e giornalista Dino Paternostro, che sarà nostro ospite a FOCUS SICILIA in diretta alle 16,30 di giovedì 29 aprile-

LA VITA DI UN COMUNISTA. E Macaluso finì in galera con la sua Lina

Emanuele Macaluso

di Concetto Vecchio
Arrestati nel 1944 perché lei era sposata, in realtà per colpire lui La storia emerge dalle carte ritrovate e pubblicate nella biografia
Caltanissetta, 18 febbraio 1944. Le dieci del mattino. Due poliziotti irrompono nella locanda Italia,salgono a precipizio le scale e bussano alla porta della stanza numero otto. «Che volete?» chiede il giovane che si presenta sull’uscio, lo studente Emanuele Macaluso, 19 anni. È lì in compagnia di una donna, Lina Di Maria, 22 anni. I poliziotti esigono i documenti. «Lei è sposata», fanno notare gli agenti alla ragazza. «Siete in arresto», annuncia ilmarescialloGiovanniVacirca.«Perché?» chiede Macaluso. «Per adulterio!».

La mafia non è il passato. L’ergastolo ostativo e la gestione dei pentiti


di Giuseppe Pignatone

Nei giorni scorsi la Corte costituzionale ha anticipato con un comunicato stampa i termini essenziali della decisione sulle norme che vietano la concessione della liberazione condizionata ai condannati all’ergastolo per reati di mafia che non abbiano collaborato con la giustizia. La Corte ha ritenuto questo regime normativo in contrasto sia con la Costituzione (articoli 3 e 27) sia con la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (articolo 3), ma ha rinviato la declaratoria di illegittimità costituzionale al maggio 2022 perché, come spiega il comunicato, “l’accoglimento immediato delle questioni rischierebbe di inserirsi in modo inadeguato nell’attuale sistema di contrasto alla criminalità organizzata”. La sentenza della Corte pone molte e delicate questioni tecniche già oggetto dei primi commenti, ma che potranno essere approfondite solo quando saranno depositate le motivazioni.

lunedì 26 aprile 2021

Emergenza coronavirus a Corleone. Oggi si sono registrati 13 nuovi casi! Due persone ricoverate in ospedale


🔴 #CoronavirusCorleone (26 aprile 2021) 

Si comunica che nella giornata di oggi sono stati registrati 13 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Due persone sono state ricoverate in ospedale.

Ponti e viadotti, il punto tra sindacati degli edili e il Comune. Intesa per un protocollo con Anas e Provveditorato Opere pubbliche per tre infrastrutture: ponte Corleone, ponte Oreto, svincolo Perpignano

Il ponte Corleone

Palermo 26 aprile 2021 – La situazione critica dei ponti e dei viadotti cittadini e i lavori da mettere con urgenza in cantiere al centro di una riunione in video call tra il sindaco Orlando, l'assessore Prestigiacomo e le organizzazioni sindacali di Fillea, Filca e Feneal. 

L'idea, nata dall'incontro, è quella di delineare un percorso condiviso per velocizzare l’iter progettuale e far partire i cantieri di tre infrastrutture strategiche: ponte Corleone, ponte Oreto e sottopassaggio di via Perpignano. Il programma prevede la stesura di un protocollo attuativo che assegnerebbe la progettazione e l'esecuzione delle opere ad Anas, al Provveditorato delle Opere Pubbliche il compito di costituire la cabina di regia e al Comune di Palermo il reperimento delle risorse, anche attraverso il Recovery Plan.  

La Sicilia e la Resistenza


DI ELIO SANFILIPPO

A Palermo fu grazie a un dirigente comunista, Franco Grasso, che si evitò una terribile azione terroristica ordita dai tedeschi: far saltare il porto attraverso un sistema di cavi elettrici collegato con un tunnel che partiva dall’aeroporto di Boccadifalco e conduceva fino all’area portuale

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio con gli alleati e la nascita del Comitato di Liberazione Nazionale formato da tutti i partiti antifascisti dai Monarchici al PCI.

Marianopoli. Il sacerdote don Bernardo Briganti, originario di Corleone, ricoverato in ospedale per le conseguenze del Covid-19

 

La Sicilia, 26 aprile 2021

domenica 25 aprile 2021

CORLEONE, DUE ROSE ROSSE AL PARTIGIANO PLACIDO RIZZOTTO PER LA FESTA DELLA LIBERAZIONE

 

Dino  Paternostro  e Cosimo Lo Sciuto per l’Anpi e la Cgil portano un fiore al partigiano Placido Rizzotto nella giornata in cui si festeggia la liberazione dal nazi-fascismo

Corleone, secondo il TAR il precario ASU non ha diritto al posto

 

Giornale di Sicilia, 25/4/2021

ASP DI PALERMO: PROSEGUE L’OPEN DAY PER GLI OVER 80. DA DOMANI SEMPRE PORTE APERTE PER LA VACCINAZIONE DEGLI ANZIANI


NON CI SARA’ BISOGNO DI PRENOTAZIONE. 
DA MERCOLEDÌ TORNERÀ IL DRIVE IN ALLA “CASA DEL SOLE”  DI PALERMO

PALERMO 25 APRILE 2021 – L’Asp di Palermo apre le porte di tutti i propri centri di vaccinazione agli Over 80. Così com’è avvenuto negli ultimi giorni, da domani sarà sempre possibile recarsi nelle strutture dell’Azienda sanitaria del capoluogo per ricevere la somministrazione della prima dose di Pfizer o Moderna.

sabato 24 aprile 2021

25 aprile 2021: onore ai partigiani corleonesi, che ci sono e sono tanti. Per loro a breve un monumento in villa comunale


Placido Rizzotto è stato il primo corleonese ad essere conosciuto come partigiano. Non in Carnia, nel Friuli, come per tanto tempo si era creduto, ma a Roma, nella banda clandestina del “Gruppo Napoli” comandata dal col. Barbara, ed in contatto diretto con il capo squadra cap. Agostinucci. 

Poi abbiamo scoperto che c’erano stati altri partigiani di origine corleonese. Ecco chi sono:

Pachino piange Angelo Attardi, storico portiere e allenatore azzurro. Alla fine degli anni ‘70 giocò pure nel Corleone

Angelo Attardi

E’ stato tra le personalità di spicco del calcio pachinese. Aveva 75 anni

di Sebastiano Diamante

Se n’è andato con lo stesso sorriso e la stessa classe che lo hanno contraddistinto tra i pali. Per una vita intera. Il 21 aprile si è spento Angelo Attardi, 75 anni, tra le personalità di spicco della storia calcistica pachinese. Da tutti era conosciuto con il soprannome di “schiuma”, un nomignolo affibbiatogli per lo stile e l’esuberanza che aveva tra i pali quando si tuffava per parere il pallone. Il prof Attardi (era insegnante di educazione fisica in pensione) ha spiccato i suoi voli da un palo all’altro prima nei campionati locali, dopo in maglia azzurra per poi approdare al calcio vero: ha indossato le maglie di Terranova Gela e Caltagirone, militando in serie D, e girando per la Sicilia per poi fermarsi a Siracusa. Dal 1976 al 1980 ha militato anche nel Corleone, dove tanti sportivi lo ricordano ancora con affetto. 

🟥 25 APRILE. UN FIORE PER OGNI STRADA RESISTENTE


🌹 La Cgil aderisce all'iniziativa Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - ANPI 'Strade di Liberazione'. Domani, 25 aprile, deponiamo un fiore sotto le targhe delle vie e delle piazze dedicate ad antifasciste/i e partigiane/i.

🌹 Rinnoviamo la memoria e il ricordo delle donne e degli uomini che hanno sacrificato la propria vita per la libertà, confermiamo il nostro impegno per difendere e dare qualità alla nostra democrazia.

A Corleone, in attesa che si realizzi il viale o il parco della resistenza con un monumento che ricordi tutti i partigiani corleonesi, portiamo un fiore davanti al busto di PLACIDO RIZZOTTO, primo partigiano corleonese. 

Corleone, 25 aprile 2021. Il presidente Siragusa: “Un viale della villa comunale sarà dedicato ai nostri partigiani!”


Nell’occasione della ricorrenza della Festa della Liberazione, il Presidente del Consiglio Comunale di Corleone, Pio Siragusa, ha voluto ricordare, l’approvazione in Aula della mozione di intitolazione di un luogo pubblico della Città ai Partigiani Corleonesi. L’iniziativa che nasce per celebrare i valori della Resistenza è stata condivisa con il Consiglio Comunale dei Ragazzi dell’Istituto G. Vasi, che ha di fatto scelto il luogo da destinare all’intitolazione. 

Sicilia, mobilitazione comparto forestale. Lupo: condividiamo timori dei sindacati, Musumeci dia risposta chiara


"Condividiamo le preoccupazioni dei lavoratori del comparto forestale e delle loro rappresentanze sindacali Fai, Flai e Uila, che hanno indetto per lunedì 26 e martedì 27 aprile sit-in e manifestazioni in Sicilia".
Lo dice Giuseppe Lupo capogruppo PD all'Ars. "La Regione non ha ancora avviato il piano operativo di manutenzione dei boschi e di prevenzione degli incendi - aggiunge Lupo - ed i sindacati sottolineano l'incertezza dei tempi per l’utilizzo dei fondi comunitari. Criticità prevedibili che il gruppo parlamentare del PD ha denunciato in Aula durante l’esame della legge di stabilità invitando il governo a intervenire con urgenza.

Corleone, nessuna maxi-evasione: imprenditore assolto!

 


Corleone, avviso per le manifestazioni d’interesse per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo. Peccato che non c’è più una squadra di calcio

Il campo sportivo di Corleone

È stato pubblicato ieri sul sito del Comune un avviso finalizzato all’acquisizione di manifestazioni d’interesse per la realizzazione dei lavori all’interno del complesso sportivo di contrada Santa Lucia.
Le imprese (anche sotto forma di raggruppamenti temporanei) hanno tempo fino alle ore 12 del 17 maggio 2021 per presentare la documentazione, che va inviata all’indirizzo protocollo@pec.comune.corleone.pa.it. 

Il Forum antirazzista: lasciati morire, anche questo è fascismo!


Lasciati morire. 
Palermo, piazza Villena (Quattro Canti) | domenica 25 Aprile 2021 | 16:00-18:00 
Ancora una volta delle persone sono state deliberatamente lasciate morire in mare senza soccorso. L’allarme era stato lanciato tramite Alarm phone più di 30 ore prima e tutte le autorità – italiane, maltesi, europee e libiche - erano informate.  Eppure circa 130 persone sono state lasciate annegare a Nord-Est di Tripoli  il 22 aprile. 

Scuola: Sindacati Sicilia, preoccupati per ritorno in presenza oltre il 50% alle superiori


Palermo, 24 aprile 2021 – “Esprimiamo forti preoccupazioni sulla possibilità di ritornare alla didattica in presenza oltre il 50% nelle scuole superiori per le aree in zona arancione.
Un’esigenza condivisa anche dai rappresentanti degli studenti e da altri componenti del tavolo tecnico”. Lo dicono in una nota congiunta i segretari regionali della Flc Cgil, Adriano Rizza, Cisl Scuola, Francesca Bellia, Uil Scuola, Claudio Parasporo, Snals-Confsal, Michele Romeo e Fgu Gilda Unams, Loredana Lo Re, a margine della task force regionale che si è tenuta ieri.

venerdì 23 aprile 2021

LA SENTENZA DEL GUP PER IL CLAN DEL MESSINESE: Mafia dei Nebrodi, condanne per 50 anni per sei imputati

Giuseppe Antoci

Sei condanne oltre complessivi 50 anni di reclusione e due assoluzioni. È la sentenza del Gup di Messina, Simona Finocchiaro, a conclusione del processo col rito abbreviato nato dall’operazione Nebrodi della Dda della Città dello Stretto nel gennaio 2020 su una mega truffa all’Agea su cui ruotavano gli interessi dei clan di Tortorici.

Il Gup ha comminato 24 anni di reclusione al boss Sebastiano Bontempo. Condannati anche Carmelo Barbagiovanni, a 3 anni, Giuseppe Bontempo, a 10 anni e 8 mesi, Samuele Conti Mica, a 2 anni, Salvatore Costanzo Zammataro, a 4 anni, e Giuseppe Marino Gammazza, a 8 anni e 4 mesi in continuazione con precedenti sentenze nei suoi confronti. Assolti, invece, il notaio di Canicattì Antonino Pecoraro, imputato per concorso esterno all’associazione mafiosa per avere redatto parecchi atti con cui si erano realizzate le truffe all’Agea, e Giorgio Marchese. L’accusa era stata sostenuta dal procuratore Maurizio De Lucia, l’aggiunto Vito Di Giorgio e i sostituti della Dda Fabrizio Monaco e Antonio Carchietti.

VACCINAZIONI: DOMANI E DOMENICA DRIVE IN ALLA CASA DEL SOLE PER GLI OVER 80


L’ACCESSO SARA’ DIRETTO E SENZA BISOGNO DI PRENOTAZIONE

PALERMO 23 APRILE 2021 – Aspetterà il proprio turno in auto e lì stesso, dopo la raccolta dei dati e l’anamnesi del medico, verràvaccinato. E’ il primo Drive In organizzato dall’Asp di Palermo che domani (sabato 24 aprile ) e domenica 25 aprile aprirà i cancelli della Casa del Sole di via Luigi Sarullo 19 per una nuova iniziativa rivolta agli Over 80 (compresa tutta la classe di nascita 1941) che non si sono ancora vaccinati.

Corleone, la rinascita di 8 donne vittime di violenza con il progetto “A fresh start”


Buttarsi la violenza alle spalle, guardare al futuro con fiducia e ricominciare da sé. Per 8 donne corleonesi, vittime di abusi di vario tipo, la nuova avventura inizia oggi, con un progetto dal nome simbolico e significativo: “A fresh start”. L’iniziativa è dell’Associazione nazionale addestramento professionale industria e agricoltura (ANAPIA) Palermo, in collaborazione con il Comune di Corleone. 

Le 8 donne seguiranno un corso di formazione finalizzato ad apprendere le tecniche della manutenzione e della sistemazione delle aree verdi. Faranno 300 ore di teoria e 200 di stage in vari luoghi della città, dalla villa comunale al Parco della Gentilezza (inaugurato, non a caso, il 25 novembre scorso, giornata mondiale contro la violenza sulle donne). A causa del Covid, le lezioni saranno seguite online dai locali dell’ex centro per l’impiego, in via Santa Lucia. Ad aspettare le 8 aspiranti giardiniere una gerbera rossa, simbolo della lotta contro la violenza di genere. 

Asp, stabilizzazione dei precari ex Lsu con il “trasferimento” in altre aziende. No della Fp Cgil e dei lavoratori. “E' una fuoriuscita forzata. Non siamo pezzi di puzzle. Siamo persone”


Palermo 23 aprile 2021 - “No a un inammissibile trasferimento di lavoratrici e lavoratori che da oltre due lustri hanno prestato servizio presso l’Asp e che oggi saranno costretti a 'migrare' se vorranno ottenere la tanto agognata stabilizzazione. I lavoratori non sono dei pacchi postali”. 
La segreteria provinciale Fp Cgil Palermo, col segretario generale Giovanni Cammuca, esprime il suo disaccordo al piano al piano annunciato dall'Asp Palermo di procedere alle assunzione dei rimanenti 220 ex Lsu, spostandone una parte in altre aziende. Il programma per la stabilizzazione dell'ultima tranche di personale amministrativo precario prevede il trasferimento all'azienda sanitarie Villa Sofia- Cervello di 31 unità. Altri 50 andranno al Policlinico e 140 in uffici dell'Asp di Palermo. Tutto questo dopo l'approvazione definitiva delle dotazioni organiche da parte dell'assessorato, entro i primi giorni del mese di giugno.

giovedì 22 aprile 2021

Forestali, lunedì 26 e martedì 27 due giornate di mobilitazione. Fai, Flai e Uila: “Mancano le risorse. Migliaia di lavoratori in attesa dell'avvio della campagna di prevenzione”


Palermo 22 aprile 2021 – Due giorni di mobilitazione a Palermo per il comparto dei forestali della manutenzione. Migliaia di lavoratori di Palermo e provincia sono fermi in attesa dell'avviamento al lavoro da parte della Regione per la campagna di prevenzione e manutenzione degli impianti boschivi, che ancora non parte. 
Un ritardo che preoccupa molto i sindacati. Fai, Flai e Uila hanno indetto un presidio per lunedì ore 9,30 sotto la sede dell'Ust Palermo, l'ufficio servizi del territorio dell'assessorato Regione agricoltura, in viale Regione siciliana, per chiedere chiarezza sui tempi di presentazione dei progetti per boschi e foreste di tutta la provincia e sulle risorse collegate, che in questo momento appaiono ai sindacati gravemente “a rischio”. 

#Covid19: zona arancione nella Provincia di #Palermo, la città resta rossa


#Covid19: zona arancione nella Provincia di #Palermo, la città resta rossa. 
Lo ha comunicato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci con una nota nella quale si specifica che la proroga delle misure restrittive, purtroppo, fino al 28 aprile, sarà valida esclusivamente per i Comuni di: Palermo, Bagheria, Casteldaccia, Partinico, Giardinello, Borgetto, San Cipirello, Misilmeri, Baucina, Villafrati, Mezzojuso, Carini, Torretta, Cinisi, Termini Imerese, Lascari, Alimena, Giuliana, Santa Cristina Gela, Piana degli Albanesi, Villabate, Monreale e Belmonte Mezzagno.

mercoledì 21 aprile 2021

Mafia: detenzione domiciliare per fratello Riina

Gaetano Riina, fratello del boss mafioso Titò Riina

Esce dal carcere Gaetano Riina, fratello del boss Totò Riina. Lo ha deciso il tribunale di sorveglianza di Torino, che ha disposto la detenzione domiciliare su istanza dei suoi legali. 
Gaetano Riina ha 88 anni e ha da tempo gravi problemi di salute. Sarà trasferito in una località della Sicilia. Fino ad oggi il fratello del 'capo dei capi' di Cosa Nostra è stato rinchiuso nel carcere torinese delle Vallette con un fine pena fissato nel 2023. Una sua precedente richiesta di differimento pena o detenzione domiciliare era stata respinta lo scorso 15 settembre. In questo procedimento è stato assistito dagli avvocati Vincenzo Coluccio, di Torino, eMaria Brucale, di Roma, dell'associazione 'Nessuno tocchi Caino'.

antimafiaduemila, 21 aprile 2022

Palermo. Il sindaco Orlando: “Ambiguità finita, io vado avanti!”

 

Clicca sull’immagine per leggere l’articolo 

I lavori in corso per l’installazione dell’ascensore nel Palazzo di città 

Iniziati i lavori per la realizzazione dell’ascensore di Palazzo Cammarata (Palazzo di Città) in piazza Garibaldi, un’opera molto attesa. Dureranno tre mesi. Attualmente gli operai stanno smontando la vecchia struttura, successivamente verrà montato l’ascensore, al momento in fase di costruzione. 

L’ascensore rientra tra le opere previste per il 2021 dal PEBA, il Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche di cui il Comune si è dotato lo scorso anno. Il Piano prevede lavori in molte aree della città per complessivi 800.000 euro. In quest’ottica sono già stati adeguati gli scivoli della villa comunale che consentono di accedere a piazza Falcone e Borsellino. La realizzazione dell’ascensore costerà circa 53.000 euro.

Diritto alla casa. Apre lo sportello del Sunia alla Cgil di Termini Imerese. Sarà in funzione ogni martedì dalle 9.30 alle 13

La Camera del lavoro di Termini Imerese

Palermo 19 aprile 2021 – Apre uno sportello del Sunia presso la sede della Camera del Lavoro zonale di Termini Imerese, in via Piersanti Mattarella 15 h. Sarà operativo da domani, nel rispetto della normativa anti Covid, e sarà in funzione ogni martedì, dalle ore 9.30 alle ore 13.  

Con l'inaugurazione del nuovo servizio, si insedia di fatto alla Camera del Lavoro di Termini Imerese il Sunia, sindacato degli inquilini privati e degli assegnatari di edilizia pubblica. Lo sportello darà ai cittadini informazioni su affitti agevolati e agevolazioni fiscali. E sarà inoltre possibile ricevere: consulenza sulle leggi sulla casa, assistenza nel calcolo dei nuovi canoni, aggiornamenti Istat e redazione modelli per Agenzia Entrate, calcolo canone concordato, assistenza controversie e conciliazioni tra conduttore e locatore, redazione contratti di affitto e comodato a tariffe particolarmente vantaggiose, assistenza legale nelle procedure di sfratto, consulenza relativa ai bandi di assegnazione alloggi, calcolo e controllo spese condominiali, consulenza e perizie su immobili, certificazione energetica a prezzi convenzionati, consulenza e tutela legale a tariffe convenzionate.

ASP DI PALERMO: INTERVENTO INNOVATIVO DI PACEMAKER SENZA FILI IMPIANTATO DAI CARDIOLOGI DELL’INGRASSIA AD UN PAZIENTE DI 88 ANNI


Da sx: Sergio Cannizzaro, Marianna Rubino, Sergio Fasullo, Daniele Pieri, Mirko Luparelli, Luciano Alibani, Vanessa Milioti, Giovanna Pillitteri e Alfredo Galati

PALERMO 21 APRILE 2021 – Non si impianta sotto la pelle, ma, direttamente, all’interno del cuore da accesso venoso percutaneo e senza alcuna operazione chirurgica. E’ il pacemaker senza fili impiantato per la prima volta all’Ospedale Ingrassia di Palermo su un paziente di 88 anni, con blocco atrioventricolare parossistico e sincope.

VACCINAZIONI: PORTE APERTE AGLI OVER 80. UNDICI CENTRI DI CITTÀ E PROVINCIA A DISPOSIZIONE DEGLI ANZIANI


SOMMINISTRAZIONE DELLA PRIMA DOSE SENZA BISOGNO DI PRENOTAZIONE. 
DA DOMANI TORNA PURE L’OPEN DAY CON ASTRA ZENECA PER I CITTADINI DI 60-79 ANNI 

PALERMO 21 APRILE 2021 – Porte aperte da domani (giovedì 22 aprile) in tutti i centri dell’Asp di Palermo agli Over 80, che potranno vaccinarsi senza bisogno di prenotazione. L’iniziativa, già in vigore all’Hub provinciale della Fiera del Mediterraneo, si estende ad altre 10 strutture di città e provincia dell’Azienda sanitaria del capoluogo.

martedì 20 aprile 2021

STORIE DI UN CALCIO D'ALTRI TEMPI: MARONG E TOURE', DAI "VIAGGI DELLA SPERANZA" ALLA MAGLIA ROSANERO

PIETRO SCAGLIONE

Nei giorni in cui l'ipotesi di una SuperLega di calcio scatena le proteste di governi, giocatori e tifoserie organizzate (incluse quelle delle 12 squadre del progetto, come la "Kop" del Liverpool, le altre "Firm" inglesi, la Curva Nord dell'Inter e la Curva Sud della Juventus), a Palermo due calciatori africani vivono una favola: dai "viaggi della speranza" alla maglia rosanero.
Il difensore gambiano Bubacarr Marong al suo esordio con la squadra maggiore del Palermo risulta il migliore in campo contro la Vibonese in Serie C, mentre il centrocampista ivoriano Aziz Tourè segna il goal contro il Catania nel derby delle squadre del torneo Primavera.

Corleone, 255 dosi di vaccino AstraZeneca somministrate durante l'Open week end


Sono state complessivamente 255 le dosi di vaccino Astrazeneca somministrate a Corleone durante l'"Open week end" dei vaccini che si è svolto lo scorso fine settimana. Questi i numeri in dettaglio secondo i dati dell'Asp:

VENERDì 16 APRILE:
📌 Ospedale Dei Bianchi: 16 dosi.
📌 Centro vaccinale: 71 dosi.
📌 TOTALE: 87 dosi.