venerdì 16 aprile 2021

Mario Ridulfo (Cgil): “A Palermo livelli di cittadinanza diversi. Si rischia un ritorno al passato. Combattere anche il virus del malgoverno”

Mario Ridulfo, segretario generale Cgil Palermo





Sostegno della Cgil Palermo alla richiesta di un commissario per la Sanità  

Palermo 16 aprile 2021 - “La pandemia sta accentuando quello che negativamente già esisteva, per responsabilità non del virus del Covid-19, ma di un altro virus, quello del malgoverno”. Lo ha dichiarato il segretario generale Mario Ridulfo nel corso del direttivo della Cgil Palermo, appoggiando la richiesta al governo nazionale, fatta dalla Cgil Sicilia e raccolta da Anci Sicilia, di un commissario per la sanità siciliana.  

Corleone: nasce “Passami u libru”, lo scambio gratuito di libri usati


Anche Corleone ha creato il suo angolo per il Book Crossing, l’iniziativa nata oltreoceano all’inizio degli anni 2000 per lo scambio e la condivisione di libri usati. La cassetta rossa “Passami u libru” si trova nell’atrio del Palazzo di Città, in piazza Garibaldi.
E’ dunque possibile accedervi negli orari di apertura degli uffici, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14 e il mercoledì pomeriggio fino alle 19.

giovedì 15 aprile 2021

Fondazione Giglio, convenzione interaziendale per il “prestito” di personale al Cervello. La Fp Cgil Palermo: “Le condizioni? Al sindacato e ai lavoratori non è stato comunicato nulla”.


Palermo 15 aprile 2021 – La Fp Cgil Palermo chiede chiarimenti sull'accordo stipulato tra la fondazione Giglio di Cefalù e l'azienda Villa Sofia Cervello per il “prestito” di personale sanitario all'ospedale palermitano per fronteggiare il Covid. 

   “Abbiamo appreso, noi ed i lavoratori, ancora una volta dalla stampa, di una convenzione interaziendale per mandare il personale sanitario all’ospedale palermitano 'Vincenzo Cervello' che al momento si trova in difficoltà sul fronte della pandemia da Covid-19 in città e nella sua provincia”. 
   Inizia così la nota della Fp Cgil Palermo, inviata al presidente della Fondazione Istituzione Giglio di Cefalù, e al responsabile Risorse umane, da Domenico Mirabile, Fp Cgil medici e Rita Barranco, segretario aziendale Fp Cgil Palermo, che sottolineano il fatto che ai sindacati “non è stato comunicato nulla”.  

OPEN WEEKEND: PORTE APERTE PER VACCINO ASTRA ZENECA DA DOMANI A DOMENICA IN 16 CENTRI DELL’ASP DI PALERMO


L’INIZIATIVA E’ RIVOLTA AI CITTADINI TRA 60 E 79 ANNI DI ETA’

PALERMO 15 APRILE 2021 – Porte aperte in 16 centri di vaccinazione di Palermo e provincia per l’Open weekend promosso dalla Regione siciliana da domani (venerdì 16) a domenica 18 aprile. L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini (che non rientrano tra i soggetti fragili) di età compresa tra 60 e 79 anni che potranno ricevere la somministrazione di Vaxzevria (AstraZeneca) senza bisogno di prenotazione.

Ndrangheta entra in Toscana, droga, lavori strade, concerie


(ANSA) - FIRENZE, 15 APR - Un'articolata operazione dei carabinieri e della Dda di Firenze con 23 arresti ha stroncato in Toscana più attività criminali riconducibili alla 'ndrangheta infltratasi nell'intera regione, dal traffico di cocaina, al controllo di lavori stradali, allo smaltimento illecito di rifiuti nelle concerie.
In un filone dell'operazione sono stati eseguiti in Toscana, Calabria e Umbria sei arresti (uno in carcere e cinque ai domiciliari) per la gestione di rifiuti reflui e fanghi industriali prodotti nel distretto conciario tra le province di Firenze e Pisa. Alcuni soggetti a capo dell'Associazione conciatori di Santa Croce (Pisa) avrebbero rappresentato, spiegano gli investigatori, il fulcro decisionale di tutto il sistema indagato.

mercoledì 14 aprile 2021

Emergenza coronavirus a Corleone: oggi due nuovi casi, accertati due casi di sospetta variante inglese


🔴 #CoronavirusCorleone (14 aprile 2021) 

Si comunica che nella giornata di oggi sono stati registrati 2 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Inoltre, sono stati accertati 2 casi di sospetta variante inglese.

Palermo, la mafia investe nel centro storico: arrestati 2 prestanome, sequestrato il ristorante Carlo V


A pochi giorni dall’operazione antimafia dei carabinieri che ha portato in carcere il nuovo boss di Pagliarelli Giuseppe Calvaruso, il gip ieri ha usato di nuovo il pugno duro ordinando l'arresto di due presunti prestanome,
i fratelli Giuseppe e Benedetto Amato, il primo è il titolare del ristorante Carlo V, che si trova in Piazza Bologni e la cui società che lo gestisce è stata sequestrata.

Termini Imerese. Morto avvelenato con una dose di cianuro: i carabinieri arrestano la moglie

Termini Imerese

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Termini Imerese hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di GRAZIANO Loredana35enne di Termini Imerese ritenuta responsabile della morte del marito, avvenuta nel gennaio del 2019 con la somministrazione di una dose di cianuro

Le attività svolte dai Carabinieri e dai consulenti medico legali della Procura della Repubblica di Termini Imerese hanno consentito di far luce sul decesso di Sebastiano ROSELLA MUSICO, riscontrando le dichiarazioni fornite dall’ex amante della donna che nel dicembre 2019 l’aveva accusata dell’omicidio. 

CORLEONE, il sindaco Nicolosi si autodenuncia per la vicenda dei vaccini. Era proprio necessario continuare ad agitare le acque?

Con un comunicato, il sindaco Nicolò Nicolosi informa che, “tenendo fede agli impegni assunti e desiderando far luce su tutti gli avvenimenti relativi alla vicenda vaccini che lo ha visto coinvolto, martedì 13 aprile alle ore 10.30 ha presentato una “autodenuncia” presso il Tribunale di Termini Imerese, con la speranza che rapidamente si pervenga ad un chiarimento definitivo della questione”.

Ovviamente il sindaco è libero di fare quello che ritiene più opportuno, ma obiettivamente nessuno sentiva più il bisogno di tornare su una vicenda già tanto pubblicizzata dai media e rispetto alla quale non crediamo che la città di CORLEONE abbia fatto una bella figura. Magari la Procura di Termini Imerese dirà pure che nel comportamento del sindaco non ci sono profili penali. Ma ci sembra che si parlasse di profili morali ... (Dp)



Palermo. Biblioteca centrale, chiusura sala lettura. La Fp-Cgil: “Decisione inspiegabile. L'assessore spieghi i motivi a noi ma soprattutto a studenti e studiosi”


Palermo 14 aprile 2021 - “Apprendiamo che la Biblioteca centrale della Regione siciliana da ieri ha chiuso le porte agli utenti che da dicembre, per la pandemia, con regolarità e su prenotazione hanno potuto continuare a consultare i volumi dell’Istituto culturale regionale e studiare in sicurezza all’interno della sala lettura”. 

Alla luce della nuova determinazione dell’assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, la Fp Cgil chiede cosa abbia spinto l’amministrazione a limitare i servizi bibliotecari al solo prestito. “Fino ad oggi la sala lettura aveva lavorato senza sosta e non possiamo che apprezzare gli sforzi fatti dalla direzione e delle lavoratrici e lavoratori della Biblioteca per riorganizzare i servizi bibliotecari, nel rispetto degli articoli 42 e 48 del Dpcm 2 marzo 2021 - dichiarano i segretari generali Fp Cgil Palermo Giovanni Cammuca e Fp Cgil Sicila Gaetano Agliozzo - L'assessore ha tenuto nel debito conto l'impegno profuso dai dipendenti e gli investimenti economici sostenuti in strumentazioni protettive, termoscanner a raggi infrarossi per misurare la temperatura, dispenser con il gel igienizzante, schermi in plexiglass per proteggere i dipendenti?

‘Percorsi di alfabetizzazione mediatica’, sette incontri on line rivolti agli studenti delle scuole superiori organizzati dal Corecom Sicilia dal 16 aprile 28 maggio


Palermo - Via ai ‘Percorsi di alfabetizzazione mediatica’, un ciclo di sette incontri on line rivolti a studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado, che si svolgeranno ogni venerdì, dal 16 aprile al 28 maggio 2021
. Tra i relatori dei webinar, organizzati su iniziativa del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Regione Siciliana, rappresentanti dell’Agcom, docenti universitari, esperti in materia, giornalisti. 

Ospedale Civico, stabilizzazione precari. Fp e Nidil alla direzione Arnas: “Si riparta da loro, eroi in prima linea, accanto ai nostri malati di Covid, e senza diritti”


Palermo 14 aprile 2021 – “Eroi maltrattati. Siamo pronti alla mobilitazione”.
Fp Cgil Palermo e Nidil Cgil Palermo chiedono alla direzione generale dell'Arnas Civico di conoscere tempi e modalità per l'assunzione del personale precario dell'ospedale, in totale più di 500 tra operatori sanitari, infermieri, medici che ormai da anni, a partire dal 2017, operano in regime di lavoro autonomo o con collaborazione coordinata e continuativa per l'azienda. Tra loro ci sono 200 operatori sociosanitari (oss), che lavorano h24 a fianco dei malati di Covid, accudendoli e occupandosi della loro igiene personale e di ogni necessità. Ma non hanno diritto né a ferie né alla malattia.  

martedì 13 aprile 2021

Regionali, Fava pronto a tornare in campo: «Ecco il mio patto di libertà coi siciliani»

Claudio Fava

di
 MARIO BARRESI

Intervista a cuore aperto con il presidente della Commissione Antimafia dell'Ars che parla di un'alternativa a Musumeci da costruire con Pd, M5s, sinistra e moderati delusi

Onorevole Fava, fra lei e Musumeci, nella campagna elettorale del 2017 e anche nei primi mesi di legislatura, sembrava esserci un patto tacito di non belligeranza. Dopo il reciproco fair play, oggi lei è uno dei più pesanti accusatori del governatore. È cambiato Fava o è cambiato Musumeci?

UDU Palermo, assemblea per rivendicare un reale diritto allo studio

Da parecchi anni il sistema universitario è vittima del sottofinanziamento statale, una delle principali conseguenze soprattutto in un territorio come la Sicilia è la mancata copertura totale delle borse di studio. Oggi la Sicilia ha la copertura delle borse di studio più bassa d'Italia: il 78,5%. A Palermo la copertura è del 73%, ottenuta anche grazie alla riduzione di student* che possono partecipare al bando.

Sanità, Ordine Infermieri Palermo al presidente Musumeci: “Noi i primi a lanciare campagna di sensibilizzazione. Favorevoli a ogni iniziativa di sostegno alla vaccinazione, continuiamo a chiedere un incontro istituzionale”


Palermo, 13 aprile 2021 - “Siamo stati i primi a lanciare una campagna di sensibilizzazione in favore delle vaccinazioni contro il Covid19. Lo abbiamo fatto e continuiamo a farlo quotidianamente, convinti che sia l’unico modo per uscire fuori dalla pandemia”.
Così il presidente dell’Ordine degli Infermieri di Palermo, Nino Amato, risponde all’appello lanciato dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. “Siamo d’accordo e sosteniamo ogni iniziativa che promuova la necessità di vaccinarsi contro il Coronavirus - aggiunge Amato - e noi che siamo in prima linea da più di un anno,  ogni giorno nei posti di lavoro ribadiamo agli utenti che senza una vaccinazione di massa, non si vedrà la fine del tunnel”. Il presidente dell’Opi Palermo ricorda di aver chiesto più volte un incontro istituzionale che ancora non si è svolto. “Il presidente della Regione, anche nella qualità di assessore alla Salute ad interim, ci convochi quanto prima. Torniamo a sottolineare come in una fase così difficile serva un lavoro di squadra - commenta Amato - che occorre pianificare attraverso un confronto a oggi mai avvenuto”. 

Corleone, si lavora ad una svolta nella gestione dei rifiuti. In campo la Società “Palermo Provincia Ovest”


Importante passo avanti per la gestione dei rifiuti a Corleone. Ieri mattina il Consiglio comunale ha ufficialmente preso atto dello stralcio del progetto per l’affidamento del servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti solidi urbani e frazione differenziata nonché di altri servizi di igiene urbana.
Il progetto è stato redatto dalla Società per la Regolamentazione del Servizio di Gestione Rifiuti (SRR) Palermo Provincia Ovest. Il Consiglio ha anche approvato un ordine del giorno che specifica alcune linee di indirizzo per la SRR, primo firmatario Maurizio Pascucci e sottoscritto da tutti gli altri consiglieri. “Oggi il Consiglio comunale ha dato prova di voler partecipare attivamente alle attività relative alla SRR - dice il presidente Pio Siragusa -. Le tematiche sui rifiuti saranno certamente approfondite nelle prossime settimane con un tavolo tecnico”. 

Turismo. PD Sicilia: “Isole minori covid free covid è un atto dovuto, altro che privilegio”


Palermo, 13 aprile 2021 - “La vaccinazione a tappeto delle isole minori è una delle poche idee valide emerse in questa dura battaglia contro il covid. E ciò per una pluralità di motivazioni, non ultime quelle di salvare una stagione turistica che costituisce per queste comunità spesso l’unica fonte di sostentamento per tutto l’anno
. Ma i governatori dovrebbero sapere, prima di parlare, che negli anni le isole minori sono state, sostanzialmente, private di servizi sanitari degni di questo nome, in ragione di una aziendalizzazione della sanità in cui i “numeri” hanno giustificato i tagli indiscriminati”. Lo sostengono Franco De Domenico e Giuseppe Siracusano, rispettivamente responsabili del dipartimento Sanità e del dipartimento Isole Minori del Partito Democratico della Sicilia, contestando la posizione di chi si dice contrario alle vaccinazioni nelle isole minori per renderle, da subito, covid free.

Rider, accolto dal Tribunale di Palermo ricorso di un lavoratore di SocialFood, sospeso nel giugno scorso dal lavoro


Nidil Cgil: “Riconosciuta dai giudici la condotta discriminatoria per motivi sindacali. Altro duro colpo all’accordo Ugl-Assodelivery

Palermo 12 aprile 2021 – Accolto dal giudice del Tribunale di Palermo il ricorso di un rider di SocialFood sospeso dal servizio. Il recesso è stato giudicato “illegittimo e nullo per via della sua natura discriminatoria”. Il ricorso era stato depositato il 29 gennaio da Nidil Cgil Palermo, assieme a Filcams Cgil Palermo e a Filt Cgil Palermo, per conto di Fabio Pace, rider di Socialfood, lavoratore iscritto a Nidil Cgil Palermo e nominato rappresentante sindacale aziendale, sospeso dai turni di lavoro nel giugno 2020.

“RICORDANDO IL GENERALE”. All’ITC di Partinico una videoconferenza con il prof. Nando Dalla Chiesa per ricordare la figura del prefetto ucciso dalla mafia nel 1982

Il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa col figlio Nando

Il prossimo 15 aprile, a partire dalle ore 11, l’Istituto Tecnico di Partinico ospiterà – seppur in modalità telematica – un importante evento con un ospite d’eccezione, il prof. Nando Dalla Chiesa
Ricordando il generale è un momento di confronto e riflessione dedicato alla figura di Carlo Alberto Dalla Chiesa (1920-1982).Da una parte ci saranno gli studenti delle classi terminali (quarte e quinte) e dall’altra appunto il prof. Nando Dalla Chiesa, docente universitario e presidente onorario di Libera, nonché figlio dell’illustre vittima della mafia che dà il nome alla nostra scuola.

lunedì 12 aprile 2021

Covid, Speranza: “Over 60 vaccinati entro giugno. Richiami dopo 42 giorni per Pfizer e Moderna”

Il ministro della salute Roberto Speranza

ROMA - Per la destra leghista è il ministro delle chiusure. Roberto Speranza pensa più semplicemente di aver messo sempre davanti la salute dei cittadini. "Salvini sta al governo, ma si comporta come fosse all’opposizione. Non dobbiamo vendere illusioni". Sia chiaro: il ministro della Salute crede che, accelerando con i vaccini, questa estate sarà diversa, "migliore". "Ci potremo consentire molte più libertà", a patto di mantenere alcune precauzioni, come le mascherine. Non scommette sulle aperture anticipate di aprile, questo no. Ma punta sul fatto che a maggio si tornerà a zone gialle. E sui vaccini indica due novità che segnano una svolta. La prima: il richiamo di Pfizer e Moderna a 42 giorni, non più a 21 e 28. E la possibilità per gli over 60 di presentarsi davanti agli hub vaccinali per farsi immunizzare con AstraZeneca senza prenotazione, con le dosi eccedenti della giornata.

L’UE a sostegno delle imprese per uno sviluppo sostenibile nel bacino del Mediterraneo


Con U-SOLVE la Sicilia diventa capo fila e punto di riferimento operativo per la cooperazione imprenditoriale tra Italia, Grecia, Cipro, Giordania, Palestina, Egitto. 
Dal 13 aprile le start-up che nasceranno sul Mediterraneo partiranno con una marcia in più. La Commissione Europea, tramite il programma ENI CBC Med lancia ufficialmente il progetto U-SOLVE. Con U-SOLVE si avvia un progetto per lo sviluppo d'imprese sostenibili in ambito urbano che supporterà nuovi micro progetti innovativi e collaborativi. Al Consorzio ARCA, incubatore di imprese dell'Università degli Studi di Palermo, il compito di guidare il coordinamento delle nuove idee imprenditoriali. 

domenica 11 aprile 2021

Covid. Caos sanità, PD Sicilia avvia raccolta firme su change.org: #musumecidimettiti


Palermo, 10 aprile 2021 – L'assemblea regionale dei circoli del Partito Democratico della Sicilia chiede le dimissioni immediate del presidente della Regione, Nello Musumeci, “affinché vengano restituite ai siciliani l'occasione ed il diritto di affidarsi nuovamente alle istituzioni attraverso un governo credibile, competente e legittimato dal voto popolare”.
#Musumecidimettiti” è il titolo della raccolta firme che è stato deciso di lanciare attraverso una petizione lanciata attraverso la piattaforma Change.org, disponibile al seguente link: http://chng.it/hycj99RN4Y, il cui primo firmatario è il segretario del PD Sicilia, Anthony Barbagallo.

Presentazione online del libro "Io, pacifista in trincea. Un Italoamericano nella Grande guerra"


La "Scuola di formazione etico-politica G. Falcone" di Palermo, in collaborazione con il "Museo delle Spartenze dell'Area di Rocca Busambra" il  giorno 14 aprile 2021 dalle 19.00 alle 20.30 organizza la presentazione on line del  libro di Vincenzo D'Aquila:
 “Io, pacifista in trincea. Un italoamericano nella Grande guerra"
 Casa editrice Donzelli; euro 28. 
Si tratta dell'opera autobiografica dell'Italoamericano Vincenzo D'Aquila che decide di arruolarsi nell'esercito italiano nel 1915 per partecipare alla Grande guerra ma che, a contatto con le atrocità del fronte, diventa pacifista ed obiettore di coscienza.

sabato 10 aprile 2021

Roccamena: manca un distributore di benzina, ma c’è la ricarica per le auto elettriche (solo due)


GUARDA IL SERVIZIO DI “STRISCIA LA NOTIZIA”

Covid19: la Cgil regionale torna a chiedere un commissario per la sanità siciliana. Mannino: “Conferme quotidiane di una gestione inadeguata. Cresce la sfiducia tra la gente"

Alfio Mannino, segretario generale Cgil Sicilia

Palermo, 10 aprile- La Cgil regionale torna a chiedere un commissario per la sanità siciliana.
“E’ evidente – dice il segretario generale, Alfio Mannino - che la Sicilia da sola non può farcela: ci chiediamo cosa aspetti ancora il governo nazionale. Regnano la confusione, l’approssimazione e la mala gestione in Sicilia – sottolinea - da parte di una classe politica e amministrativa che ogni giorno conferma la sua inadeguatezza”.  Per Mannino, “il caos e le scorrettezze sui dati fino ai  258 morti non conteggiati  e gli enormi ritardi sulle vaccinazioni delle fasce più vulnerabili della popolazione, rendono ancora più inaccettabili gli enormi disagi e le difficoltà che le chiusure creeranno in tantissime persone.

Roccamena, arrestato un giovane con l’accusa di aver rubato due borse piene di soldi

 

Giornale di Sicilia, 10 aprile 2021

Pino Maniaci assolto dal reato di estorsione. Condannato solo per diffamazione

 

Giornale di Sicilia, 9 aprile 2021