CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

mercoledì 3 marzo 2021

#Oggicosì di Mario Midulla sul portone di S. Agostino bruciato...


Mario Midulla

...difficilmente Corleone dimenticherà il vile atto perpetrato ieri all’intera città nel giorno della festa del suo santo patrono, San Leoluca: le fiamme appiccate al portone della chiesa di Sant'Agostino resteranno scolpite nella memoria di tutti, nessuno escluso.

Ma il paese ha reagito con forza fin da subito con modalità diverse: dal comunicato immediato di condanna dell’Amministrazione Comunale alla pulizia da parte dei cittadini dell’ingresso danneggiato (l’intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio). Dal lancio del messaggio #Corleoneardesolodipassione con striscioni sui balconi al proliferare di post sui social con commenti pesanti rivolti agli autori solo per ricordarne alcuni.

Per il resto, le indagini in corso andranno a decifrare il messaggio che il portone dato alle fiamme lascia in un giorno che doveva essere di festa: nessuno mai si era spinto a oltraggiare il simbolo per eccellenza della città. 

E questo gesto ci porta all’ennesimo monito a non abbassare la guardia, a decidere con forza da che parte stare senza nessun tentennamento, a tenere la schiena dritta perché le connotazioni di natura mafiosa si alimentano di paure, divisioni, silenzi. A Corleone nulla succede per caso e la cassa di risonanza non è la stessa di altri luoghi.

Rispetto al passato abbiamo però il vantaggio di avere una coscienza civile più matura e di ciò dobbiamo farne tesoro. Ognuno di noi faccia la propria parte per isolare chi ha deciso di usare la minaccia per imporsi. E lo faccia ogni giorno senza perdere la memoria di ciò che è successo...

Nessun commento: