lunedì 25 gennaio 2021

LA LETTERA. Ci vuole tolleranza nei confronti delle idee diverse dalle nostre


LUCIA MAZZARA

Un parlamentare che si reca dal Presidente della Repubblica credo sia tenuto, per un saldo principio etico, a non svelare quanto si siano detti durante la loro conversazione. Inoltre, la pescivendola  si sarà sentita a disagio per avere offeso un uomo dello Stato, nella persona del Presidente Conte, in una sede istituzionale importante, quale il Senato?  E' inammissibile che si dica tutto e il contrario di tutto, è inaccettabile che non  trovino mai, dico mai, una convergenza di idee.

Non si può tollerare che questi innominabili politici di professione possano seminare tanto odio anche tra la gente comune. L'Italia, per meglio dire gli italiani stanno subendo un processo di decadimento morale e civile, che aggiungendosi a quello culturale crea una situazione molto triste. Tutto ciò farà di noi, nei prossimi anni, un popolo di rancorosi, di presuntuosi e cosa ancora peggio di presuntuosi ignoranti. Non stiamo andando avanti, stiamo procedendo a ritroso, convinti di avere ragione ad ogni costo.  L'unica arma di difesa pacifica ed intelligente è l'informazione, non quella che ci propinano certe testate giornalistiche, bensì l'informazione diretta che può darci l'ascolto o la lettura di documenti scritti da persone autorevoli e di cui ci fidiamo per intelligenza e serietà professionale. L'unico modo per non restare vittime di questo modo di governare è non credere in modo facile a tutti e tutto. Vedo con sofferenza i like che molte persone di mia conoscenza lasciano nei posts di alcuni esponenti di una certa classe politica. Questi se un giorno dovessero governare il nostro Paese sarebbe come cancellare anni di storia, di sacrifici e di sforzi in direzione della Democrazia.  Mi auguro che l'intelligenza prevalga sulla stupidità, ma soprattutto mi auguro che ci sia sempre la massima  tolleranza nei confronti delle idee diverse dalle nostre...

Lucia Mazzara

Nessun commento: