CFC - CENTRO FISIOTERAPICO DEL CORLEONESE

domenica 31 gennaio 2021

MOSAICO DI “STORIE” CORLEONESI: ‘U sceiccu ri Don Larienzu

Corleone, piazza G. Vasi (a chiazza suprana). 
foto di Pietro Oliveri, concessaci in uso dal figlio Pippo

"Scieccu tuortu, disgraziatu, t'è carricari o no?“. Don Lorenzo era un anziano signore che, negli anni ’60, aiutava mio padre a raffinare il salgemma e a confezionare i pacchi. Si producevano pacchetti di carta da un chilo e sacchetti di plastica da 5 chili. A quel tempo di sale se ne consumava molto nelle cucine a legna perché i pentoloni erano grandi e si vendeva anche in pietra perché, mescolato alla biada, faceva bene ai muli. ‘U biviruni della pasta si dava poi a bere agli animali. Non si buttava via niente. In estate, col ritorno degli emigrati, aumentava il lavoro perché si esportava il sale al nord sia per la qualità, era puro salgemma, sia perché, non soggetto a monopolio, costava pochissimo. Dopo cena, si passavano intere serate a riempire sacchetti, Don Lorenzo, capotavola, a raccontare storie fra interminabili risate. 

CONTINUA A LEGGERE

Emergenza coronavirus a CORLEONE. Oggi un nuovo caso, cinque persone sono guarite


🔴 #CoronavirusCorleone (31 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna è stato registrato un nuovo caso di Coronavirus a Corleone. Sono 5 i guariti.

sabato 30 gennaio 2021

Emergenza coronavirus a CORLEONE. Oggi altri due nuovi casi


🔴 #CoronavirusCorleone (30 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna sono stati registrati 2 nuovi casi di Coronavirus a Corleone.

I Chiaroscuri – Il declino dei maestri e l’ascesa degli influencer


GIUSEPPE SAVAGNONE

Il lato oscuro di un fenomeno

La denuncia per “istigazione al suicidio” dell’influencer di Siracusa che, su TikTok, ha lanciato una serie di “sfide estreme” – l’ultima, coprendosi il viso con un nastro adesivo trasparente, col rischio di soffocamento –, arriva dopo la tragica morte di due bambini, una di dieci anni, uno di nove, vittime di analoghi “giochi”, e porta alla luce ciò che di ambiguo è presente nel fenomeno di questi “persuasori” che, con il potente mezzo della rete, condizionano sempre più il nostro modo di pensare, di sentire e di vivere. Riscuotendo un seguito impressionante: la potenziale “istigatrice al suicidio” aveva 731.000 followers! E, soprattutto, un’adesione cieca. Un messaggio rinvenuto sul suo profilo diceva: «Ciao, se mi saluti giuro mi lancio dalla finestra».

Scuola: Flc Cgl Sicilia, inaccettabile incertezza su riapertura secondarie

Adriano Rizza, segretario generale Flc Cgil Sicilia

Palermo, 30 gennaio 2021 – “È inaccettabile l’incertezza alla quale sono costrette le scuole secondarie in Sicilia. Nell’ultima task force del 26 gennaio scorso l’assessore regionale, Roberto Lagalla, aveva comunicato che se la Sicilia fosse passata da rossa ad arancione le classi seconda e terza della secondaria di primo grado sarebbero tornate in presenza al 100%, mentre le secondarie di secondo grado al 50%.
Ad oggi, a poche ore dalla possibile riapertura, non sono state prese ancora decisioni ufficiali, né si hanno notizie precise. Addirittura neanche l’Ufficio scolastico regionale ha ricevuto comunicazioni dal governo regionale, che di fatto non ha ancora emanato nessuna ordinanza”. Lo dice in una nota il segretario regionale della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza.

Addio Emanuele, la tua storia è per la sinistra una grande lezione

Emanuele Macaluso 

IN STORIE|DI SERGIO SERGI

“La politica? La politica è morta”. Al telefono mi lasciò di sasso. Glielo feci ripetere. Mi sembrò una cosa enorme, detta da lui, Emanuele Macaluso, che la politica combattente l’aveva nel sangue. Quasi rassegnato, ma non domo, mi disse che non sapeva più da dove riprendere il filo della matassa. Si affacciava al balcone della sua casa nel popolare quartiere romano di Testaccio: “Vedo solo gente con le mascherine, lo capisco, la salute prima di tutto”. 

Quasi al traguardo dei 97 anni – era nato il giorno d’inizio della primavera del 1924 – Macaluso guardava ormai scivolare via la ragione della sua esistenza. Lui, uno degli ultimi ragazzi rossi, il siciliano togliattiano amico di Sciascia, che ancora sino ad un anno e mezzo fa si arrampicava sui sassi di Portella delle Ginestre, nel corteo della Cgil, per onorare le vittime della strage mafiosa.

“La politica è morta”. L’intervista di Sergio Sergi a Macaluso pubblicata su strisciarossa il 15 novembre 2020

Emanuele Macaluso 

“La politica è morta”, la malinconia e la rabbia di Emanuele Macaluso 

INTERVISTA. Come molti suoi amici e compagni, sento al telefono ogni giorno Emanuele Macaluso. Pratichiamo il “distanziamento fisico”. Non sociale. Da qualche tempo ha smesso di scrivere le sue note di politica su Facebook. Ci sta rinunziando, per il momento. Credo che gli costi tanto. Lo provoco. Perché ad un combattente di 97 anni se gli togli la politica che fa? E lui mi stronca: “La politica è morta”.

La politica è morta?

‘A LUMINIANA RI SANTU LUCA


Quando ero bambina la festa del santo patrono, il I marzo, era molto sentita. Giorni prima noi bambini ci organizzavamo per raccogliere la legna per fare il falò, girando di casa in casa per chiedere i mazzini (le fascine) per fare la “luminiana“ di Santu Luca.

A quei tempi tutti tenevano la legna in casa perché non c’erano le bombole del gas e per cucinare la pasta bisognava accendere la legna nelle cucine, quelle economiche che prima erano in muratura, con un buco a centro in cui si incassava la pentola di rame o di alluminio. Accanto c’era un buco più piccolo con una graticola, un fornellino in cui si metteva la brace per preparare il condimento per la pasta o un secondo. 

CONTINUA A LEGGERE

venerdì 29 gennaio 2021

Palermo, Cgil, Cisl e Uil incontrano il prefetto Forlani sui temi legati all’effetto della pandemia sull’economia della città in tanti settori


Si è discusso anche delle condizioni delle partecipate del Comune di Palermo, delle nuove prospettive di investimenti legati al Recovery plan, della lotta al caporalato, e dei temi legati alla legalità. “Presto tavoli specifici”.  

Palermo 29 gennaio 2021 – Incontro tra Cgil, Cisl, Uil e il prefetto di Palermo sui temi legati agli effetti della pandemia, sulle emergenze della città, sulle possibilità di crescita e di sviluppo, a partire dagli investimenti previsti dal Recovery plan. Al centro dell'attenzione, le ripercussioni sul mondo del lavoro e sulle questioni connesse alla legalità. L'appuntamento, sollecitato dal prefetto Giuseppe Forlani, proseguirà con la costituzione di tavoli specifici per affrontare singolarmente gli argomenti affrontati. Tante le questioni sul tappeto.

Emergenza coronavirus a Corleone. Oggi altri quattro nuovi casi, una persona guarita, un’altra dimessa dall’ospedale


🔴 #CoronavirusCorleone (29 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna sono stati registrati 4 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Una persona è stata dimessa dall’ospedale e una è guarita.

SABATO SCREENING PER LE SCUOLE

Mosaico di “storie” corleonesi. Quando davanti la chiesa di S. Antonio si benedicevano gli animali...


“Il tuo messaggio, come una madeleine, riconsegna alla memoria immagini legate alla mia infanzia a Corleone.
La casa dei miei genitori, situata nelle vicinanze della ex chiesa di sant’Antonio Abate, permetteva, a me bambina degli anni ‘50, di respirare l’atmosfera creata dalla tradizione religiosa della benedizione degli animali. Il 17 gennaio i contadini conducevano le loro bestie nello spazio antistante la chiesa per farle benedire, mi risuonano nelle orecchie il muggito e il suono dondolante e calmo del batacchio che batteva sulle pareti delle campane appese al collo delle mucche, il raglio dell’asino, lo scalpitare dei muli e cavalli, dolce ricordo il coccodè delle galline dentro le stie.

Appalti. Silvestri (Cgil): “Le risorse del Recovery non ingrassino mafia e corruzione”

Luciano Silvestri 

Roma, 29 gennaio – “Quanto detto dal primo presidente della Cassazione Curzio e dal magistrato Cantone a proposito di assegnazione di appalti e forniture fatte con molta disinvoltura e senza il necessario rigore pur di fare in fretta è la nostra più grande preoccupazione.
Il Paese si appresta a varare un piano di investimenti senza precedenti, ad immettere nell’economia un’enorme quantità di danaro, e la politica deve fare il possibile affinché quelle risorse non vadano ad ingrassare mafia e corruzione”. È quanto dichiara il responsabile Legalità e sicurezza della Cgil nazionale Luciano Silvestri.

Corleone, una donna resta imprigionata tra le fiamme in un incidente domestico. Adesso è in terapia intensiva al Civico

Antonella Di Mattia

CORLEONE - 
Terribile incidente ieri mattina a Corleone. Una donna di 59 anni, Antonella di Mattia, è stata aggredita dalle fiamme mentre dormiva nella sua casa di contrada San Marco. A quanto pare Il fuoco si è sviluppato da una stufa a gas, dove inavvertitamente era caduto un cuscino. La donna è stata soccorsa dai vigili del fuoco e dagli operatori del 118, che l’hanno trasportata d’urgenza all’ospedale dei Bianchi di Corleone. Qui i sanitari, vista la difficile situazione in cui versava la donna, che presentava scottature su oltre il 50% della superficie corporea, l’hanno stabilizzata e fatta trasportare con l’elicottero al Centro grandi ustionati dell’Ospedale civico di Palermo. La donna adesso è ricoverata in terapia intensiva: i sanitari si sono riservati la prognosi. Tutti i corleonesi in queste ore stanno formulando auguri di cuore alla signora Antonella. 

giovedì 28 gennaio 2021

Coronavirus a CORLEONE. Oggi altri quattro casi, una persona è stata ricoverata


🔴 #CoronavirusCorleone (28 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna sono stati registrati 4 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Una persona è stata ricoverata.

Mosaico di “storie” corleonesi: Donna Pippina “Sticchiuluongu”

 

Negli anni Cinquanta nel gabinetto non avevamo la vasca da bagno ma la pila, solitamente in pietra-cemento. Solo più tardi sarebbero arrivate le prime lavatrici. Mia madre, con tre figli piccoli, si faceva aiutare a lavare la biancheria da una lavandaia del paese. La nostra “collaboratrice” aveva, come accadeva per tanti, un soprannome: si chiamava Donna Pippina Sticchiuluongo. 

LEGGI TUTTA LA STORIA

CORLEONE. Restyling per il museo civico e il Cidma: saranno impiegati circa 200 mila euro

Palazzo Provenzano, sede del museo civico

Consegnati al comune i decreti di finanziamento per l’esecuzione dei lavori nelle due strutture

Importante passo in avanti per il via ai lavori a Palazzo Provenzano e al Cidma di Corleone. I vertici del Gal Terre Normanne, Francesco Rossi e Giuseppe Sciarabba, hanno formalmente consegnato al sindaco Nicolò Nicolosi il decreto di finanziamento per i progetti presentati nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Siciliana. Al più presto partiranno le opere. 

Cantiere Navale, Cgil e Fiom sulla vendita dei due bacini. “La Regione utilizzi il ricavato per un piano di investimento e di assunzioni per il decollo dell'ultima grande fabbrica di Palermo”

I cantieri navali di Palermo

Palermo 28 gennaio 2021 - “Apprendiamo che la Regione ha deciso di vendere all'asta, d'intesa con l'Autorità portuale, i due bacini galleggianti da 19 e 52 mila tonnellate.
Proprio pochi giorni fa – dichiarano il segretario generale Cgil Palermo Mario Ridulfo e Francesco Foti della Fiom Cgil Palermo - avevamo sollecitato un incontro all'assessore alle Attività produttive Turano, per conoscere le intenzioni della Regione su queste due strutture da noi considerate ormai obsolete, irreparabili e d'intralcio alle attività del porto.

AMAT PALERMO. Nidil Cgil, Felsa Cisl, Uiltemp sollecitano l'assunzione dei 100 autisti in somministrazione, già selezionati e ancora fermi e di 41 operai dell'officina


Palermo 28 gennaio 2021 – Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp tornano a sollecitare l'assunzione dei 100 autisti in somministrazione dell'Amat già selezionati dall'agenzia Wintime spa
, che potrebbero da subito mettersi alla guida degli autobus per potenziare le corse ai fini del distanziamento in vista della riapertura delle scuole. 

Drive in in Fiera del Mediterraneo: obbligo di registrazione per tutti


Si comunica che da domani (venerdì 29 gennaio
) per effettuare il tampone rapido al Drive In della Fiera del Mediterraneo di Palermo, sarà obbligatorio registrarsi al seguente link: https://www.oldmcl.it/regfiera/.

Palermo. Imprenditoria giovanile e start up: Assegnato premio New Technology for Welfare Lab


Si è conclusa la fase di valutazione dei progetti partecipanti al contest NEW TECHNOLOGY FOR WELFARE LAB, concorso per gruppi di giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, promosso da
Caritas Diocesana, dall’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro e dal Servizio di Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Palermo, in collaborazione con il Progetto Policoro diocesano
La fase di preselezione del contest, lanciato in piena pandemia dai soggetti promotori all’inizio di dicembre 2020, ha inizialmente portato alla scelta di 5 proposte che hanno poi avuto accesso alla seconda fase di selezione.

Ci vuole abilità. Sugli assistenti specializzati promesse non mantenute

di PATRIZIA GARIFFO 

L’impossibilità per gli studenti disabili di frequentare la scuola, per l’assenza di assistenti igienico personali specializzati, è nota da mesi e, ora, la situazione è peggiorata. In molte scuole il servizio manca. Accade sebbene l’Ars abbia riconosciuto la specializzazione di tali operatori rispetto ad altre figure e il servizio sia ripreso, seppur a macchia di leopardo, alla fine del 2020. La mobilitazione di operatori e famiglie non è servita, dato che l’assistenza ancora non c’è.
Donatella Anello, coordinatrice Terzo settore Slai Cobas sc Palermo 

***
Tutto ha avuto inizio a maggio scorso quando, dopo il parere della giustizia amministrativa chiesto dall’Assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali, è stato deliberato che i servizi scolastici d’assistenza igienico personale per studenti disabili si sarebbero potuti affidare ai collaboratori scolastici e non più al personale specializzato com’è sempre stato.

L’anniversario. La lezione di Mario Francese: il giornalismo sul campo pagato con la vita


di 
PIERO MELATI
La sera del 26 febbraio del 1979 i rumori abituali di viale Campania vengono spezzati, alle 21 e 15, da quattro colpi di pistola. Cade, sotto i colpi di una calibro 38, il giornalista Mario Francese, 54 anni, cronista giudiziario del " Giornale di Sicilia". Si apprestava a tornare a casa, come ogni sera. Il killer, in abiti eleganti, dopo il delitto salta sull’Alfa blu dei complici e scompare verso via Trinacria. L’inchiesta ci dirà che a sparare è stato il boss Leoluca Bagarella, stesso sicario - cinque mesi dopo - del vicequestore Boris Giuliano. Si apre così, con l’omicidio di un giornalista, il lungo decennio degli " anni di piombo" siciliani.

mercoledì 27 gennaio 2021

Le leggi razziali: David, il mio amico ebreo, un ricordo di Andrea Camilleri


ANDREA CAMILLERI

Quando nel 1938 il fascismo promulgò le leggi razziali io avevo tredici anni e frequentavo la terza ginnasio. Fin dal primo anno avevo stretto amicizia con un compagno di classe che si chiamava David Perna, ma che tutti, chissà perché, chiamavamo Pippo. Una mattina, alla fine delle lezioni, Pippo mi chiamò in disparte e mi disse che dal giorno seguente non avrebbe più frequentato la scuola. Siccome era figlio di un ferroviere, pensai che suo padre fosse stato trasferito altrove. Ne volli conferma: «Tuo padre è stato trasferito?» gli domandai.

«No, – rispose – nemmeno papà potrà più lavorare.»

«Ma perché?»

Ebbe un sorriso amarissimo.

PROGETTO DEL’ASP DI PALERMO PER PROMUOVERE LA SALUTE DEGLI STUDENTI


OLTRE 200 INSEGNANTI HANNO PARTECIPATO ALLA FORMAZIONE ONLINE

PALERMO 27 GENNAIO 2021 - Oltre 200 insegnanti hanno partecipato al primo incontro del Percorso di Formazione online (seconda fase)  previsto dal progetto “Life Skills e Resilienza: strategie efficaci per promuovere la salute a scuola”, realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’Associazione per la Mobilitazione Sociale Onlus (AMS).

Coronavirus a Corleone. Oggi due nuovi casi e tre persone ricoverate in ospedale

🔴 #CoronavirusCorleone (27 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna sono stati registrati 2 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Sono 3 le persone che sono state ricoverate in ospedale.

Oggi è il giorno della memoria. Confermiamo l’impegno antifascista firmando la proposta di legge per punire più duramente chi inneggia ancora ai “mostri”


GIOVANNI PERRINO

Oggi è il GIORNO DELLA MEMORIA. L'impegno dell’Anpi per non dimenticare. L’invito a raccogliere le firme per chiedere una legge di iniziativa popolare che punisca la diffusione anche sui social di manifesti e simboli inneggianti al nazifascismo e che renda più severa l'applicazione delle leggi esistenti

Oggi ricorre il XVI Giorno della Memoria. Dopo 16 anni di celebrazioni è tempo di bilanci per la scuola  e la società in tutta l'Unione Europea. Il ricordo precede la memoria e fa bene ricordare gli sforzi profusi dalle istituzioni. Segnalo le mie perplessità sui risultati. Resta grande l'ignoranza e l'indifferenza.

martedì 26 gennaio 2021

Coronavirus a CORLEONE. Un nuovo contagio, tre guariti e un ricovero in ospedale


🔴 #CoronavirusCorleone (26 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna è stato registrato un nuovo caso di Coronavirus a Corleone. Sono 3 i guariti. Una persona ha avuto bisogno del ricovero in ospedale.

CORLEONE, quasi un milione di euro per le Cascate delle Due Rocche

La cascata delle Due Rocche a Corleone

L’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente ha dichiarato ammissibile il progetto del Comune di Corleone “Tutela e valorizzazione e fruizione del sito delle Cascate delle Due Rocche.
Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione di rilevanza strategica diretti a consolidare e promuovere processi di sviluppo” per un importo di € 990.823,05.

CONFISCA BENI, ARMI PIU’ AFFILATE NEL NUOVO REGOLAMENTO UE. LA SINTESI DI AVVISO PUBBLICO


 Massimo Lauria
I sequestri e le confische di beni strumentali e dei proventi derivanti dalle attività criminali saranno applicabili in tutta Europa, con il riconoscimento reciproco nei Paesi dell’Unione dei provvedimenti antimafia dell’autorità giudiziaria. Lo prevede il nuovo Regolamento (UE) 2018/1805 del Parlamento e del Consiglio europeo (14 novembre 2018), entrato in vigore il 19 dicembre 2020. La magistratura, dunque, viene dotata di armi più affilate per colpire economicamente le organizzazioni mafiose presenti su tutto il continente.

Operazione Bivio. Il segretario Cgil Palermo Mario Ridulfo: “Apprezzamento per il lavoro svolto da magistrati e carabinieri. Intervenire con gli investimenti programmati per la crescita delle periferie”. Il ministro Lamorgese: “La mafia usa la crisi per rafforzare il suo consenso”

Il segretario della Cgil Palermo Mario Ridulfo

Palermo 26 gennaio 2021 - “Manifestiamo forte apprezzamento per l'operazione antimafia che ha portato all'arresto di 16 esponenti del clan di Tommaso Natale e dello Zen.
Ai magistrati e ai carabinieri del nucleo investigativo va il plauso della Cgil per essere riusciti a smantellare un'organizzazione che si stava espandendo cercando consenso tra le fasce più bisognose e deboli della popolazione, presentandosi come un welfare alternativo – dichiara il segretario della Cgil Palermo Mario Ridulfo -

Palermo. Operazione “Bivio”: 16 arresti nel mandamento mafioso di Tommaso Natale

Il generale Arturo Guarino, comandante provinciale
dei Carabinieri di Palermo

La Procura Distrettuale Antimafia di Palermo ha emesso un provvedimento di fermo di indiziato di delitto nei confronti di 16 indagati
 che sono stati tratti in arresto dai Carabinieri di Palermo questa mattina in quanto ritenuti a vario titolo responsabili dei delitti di associazione per delinquere di tipo mafioso, tentato omicidio, estorsioni consumate e tentate aggravate, danneggiamento seguito da incendio, minacce aggravate, detenzione abusiva di armi da fuoco.
I NOMI E LE FOTO DEGLI ARRESTATI

Ricordando Mario Francese, cronista controcorrente

Mario Francese

Aaron Pettinari*

Dalla strage di viale Lazio al delitto Tandoj, passando per la strage di Ciaculli e l'omicidio del colonnello Giuseppe Russo. E' così che Mario Francese, giornalista del Giornale di Sicilia, divenne in poco tempo un grandissimo conoscitore della mafia palermitana ed i suoi segreti. Fu uno dei primi a capire cosa stesse accadendo all'interno di Cosa nostra negli anni Settanta, raccontando l'ascesa dei corleonesi Riina e Provenzano. Fu persino l'unico giornalista a intervistare la moglie di Totò RiinaNinetta Bagarella. Fece anche rivelazioni su personaggi come don Agostino Coppola, il sacerdote di Partinico che aveva celebrato le nozze segrete del latitante Riina e aveva rapporti con l'anonima sequestri.

La morte di Roberta Siragusa, cordoglio della Cgil. “Esprimiamo tutto il nostro dolore alla famiglia e alla comunità di Caccamo

Roberta Siragusa

“Intensificare gli interventi di prevenzione contro la violenza di genere e di aiuto alla donne”. 

Palermo 26 gennaio 2021 - Cordoglio della Cgil di Palermo, Termini Imerese e Caccamo per la morte di Roberta Siragusa, la ragazza di 17 anni vittima di violenza. “Desideriamo esprimere il nostro profondo dolore e la nostra vicinanza alla famiglia e alla comunità di Caccamo – dichiarano Anna Maria Tirreno, segretario Cgil Palermo, Laura Di Martino, segretario Cgil Termini Imerese e Enza Pisa, coordinatrice donne Cgil Palermo – Per il nostro territorio, questa morte è l'ennesima manifestazione di violenza che sconvolge la nostra società, senza distinzione di ceto, cultura, colore.

lunedì 25 gennaio 2021

CORLEONE, oggi cinque nuovi casi di coronavirus e un morto


🔴 #CoronavirusCorleone (25 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna sono stati registrati 5 nuovi casi di Coronavirus a Corleone. Come già comunicato, una persona è deceduta. Un nuovo lutto a causa del coronavirus ha colpito infatti Corleone. È arrivata la notizia di un quarto decesso provocato dal covid. 

Corleone, sopralluogo nell’ex area artigianale di contrada Frattina per verificare la fattibilità di un ambulatorio veterinario per i cani randagi

I tanti presenti al sopralluogo 

La settimana scorsa é stato effettuato un  s
opralluogo nell'area artigianale di contrada Frattina per verificare la possibilità di realizzarvi “un ambulatorio per la sterilizzazione dei cani randagi di Corleone”, scrive il comune in una nota Facebook. E aggiunge: “Il Comune ha intenzione di rimettere a nuovo un immobile ormai in disuso e oggetto di alcuni atti vandalici”. Segue un elenco infinito delle persone che hanno partecipato e si vedono in foto, incuranti dell’assembramento provocato in un comune che ormai viaggia sui 50 contagiati.

LA LETTERA. Ci vuole tolleranza nei confronti delle idee diverse dalle nostre


LUCIA MAZZARA

Un parlamentare che si reca dal Presidente della Repubblica credo sia tenuto, per un saldo principio etico, a non svelare quanto si siano detti durante la loro conversazione. Inoltre, la pescivendola  si sarà sentita a disagio per avere offeso un uomo dello Stato, nella persona del Presidente Conte, in una sede istituzionale importante, quale il Senato?  E' inammissibile che si dica tutto e il contrario di tutto, è inaccettabile che non  trovino mai, dico mai, una convergenza di idee.

SICILIA. FAVA: "PREFERENZA DI GENERE NON PIÙ RINVIABILE"


PALERMO (ITALPRESS) - "Condividiamo l'appello lanciato da Le Siciliane. Non e' piu' tempo di rimandare una necessita democratica, come chiesto da tempo a partire dalla Cgil e dalle
 organizzazioni femminili in Sicilia. Anche per le elezioni regionali deve essere introdotto lo strumento della doppia preferenza di genere, come e' avvenuto, con esiti positivi, per le elezioni amministrative ed europee. In questo senso abbiamo depositato un emendamento ai disegni di legge che saranno esaminati dall'ARS nei prossimi giorni e che fa seguito all'appello lanciato dalla societa' civile. Lo offriamo a tutte le forze parlamentari a cui chiediamo di aderire: il tema della rappresentanza di genere non ha etichetta di parte ed e' una necessita' non piu' rinviabile". Lo dichiara in una nota Claudio Fava, annunciando la presentazione di un emendamento che introduce la "preferenza di genere" per l'elezione del parlamento regionale.

(ITALPRESS) - 25-Gen-21

 NNNN ********************

domenica 24 gennaio 2021

Per rompere le gabbie che bloccano la Calabria


ENZO CICONTE*

Il problema di ogni campagna elettorale è trovare candidati credibili e rappresentativi. In Calabria, dove si voterà tra poco, lo è ancora di più. Qui, chiunque si candidi, deve avere la forza di rifiutare i voti della ‘ndrangheta. In Calabria c’è però la questione delle classi dirigenti la cui qualità si è abbassata negli ultimi anni, complice anche il fatto che i partiti tradizionali sono evaporati e chi ha cavalcato l’antipolitica ha visto deludere le aspettative.

Iniziativa del M5S per la zona interna del Corleonese con lo strumento SNAI

GdS 24 gennaio 2021

 

Sicilia, Spera (Pd): Innaturale coalizione moderati con Salvini-Meloni

Leonardo Spera

Roma, 24 gen. (LaPresse) - “Oggi più che mai è importante creare delle alleanze che contrastino l'affermazione del dilagante ‘sovranismo’.
 Un problema che esiste e che riguarda tutta l'Italia, così la Sicilia. Per questo, è fondamentale riunire tutte quelle forze che possono arginare questo fenomeno e bisogna iniziare a farlo prima possibile, già dalle prossime amministrative di Palermo”.

Termoscanner e sanificatori sono stati donati dal Rotary Club di Corleone a parrocchie e scuole


Il Rotary Club Corleone ha completato la consegna dei sanificatori e dei termoscanner  in alcuni istituti scolastici, parrocchie e istituti per anziani di Corleone , Marineo , Prizzi , Palazzo Adriano, Chiusa Sclafani  e Bisacquino. Un sanificatore ud un termoscanner è stato consegnato anche al
la casa di riposo " Madonna delle Grazie" di Bisacquino, dove si sono verificati decessi a causa di infezioni di coronavirus.

sabato 23 gennaio 2021

Sicilia. Intensa attività dei Carabinieri per contrastare i furti nelle campagne


In una prospettiva in cui la sicurezza deve farsi più vicina ai reali bisogni dei cittadini, è oggi necessario percorrere con decisione la strada di sempre più efficaci modelli operativi volti al controllo dei territori extra-urbani, per prevenire situazioni di pericolo e favorire la vivibilità dei contestrurali, sempre più frequentemente oggetto di reati predatori, tanto è che spesso si parla di fenomeni riconducibili alla “criminalità rurale”.

Alcune recenti attività delle Stazioni Carabinieri hanno evidenziato che le tipologie dei reati più diffusi, che incidono sulla percezione della sicurezza e sui livelli di produttività delle zone rurali, vanno dal semplice furto dei prodotti della terra, al danneggiamento di casolari, sino ad arrivare alla sottrazione di capi di bestiame, attrezzature varie e macchinari agricoli.

"SCHOOL WORK DAY ON LINE " DON COLLETTO SEDE MARINEO


DOMENICA 24 GENNAIO E LUNEDI 25 Gennaio 2021 dalle ore 15.00 alle ore 18.00
  in occasione dell'ultimo weekend utile per le iscrizioni all'anno scolastico 2020/2021 la sede di Marineo dell'Istituto Statale Don Colletto Corleone organizza un incontro con le Aziende del Territorio che in questi anni hanno contribuito insieme ai docenti della  scuola alla formazione degli alunni in attività di tirocini formativi di Alternanza Scuola Lavoro e Apprendistato riconosciuti dallo Stato Italiano e dalla Regione Siciliana. Le aziende partner coinvolte sono:

venerdì 22 gennaio 2021

Nidil Cgil Palermo: “I rider sono lavoratori dipendenti a tutti gli effetti, vanno tutelati”


Delivery. Nidil Cgil: “Il riconoscimento al rider palermitano dimostra ancora una volta che parliamo di un lavoro a tutti gli effetti”. Appello alle istituzioni per la sicurezza dei lavoratori 

Palermo 22 gennaio 2021 - “Il riconoscimento del rider palermitano come recordman di consegne, addirittura a livello mondiale, ancora una volta è la prova che questo lavoro, soprattutto in una città come Palermo, in una realtà del Mezzogiorno, non si può classificare come lavoretto ma per molti rappresenta il primo e unico lavoro a tempo pieno.

GENEROSITA' SENZA CONFINI: IL VENEZUELA AIUTA IL BRASILE NONOSTANTE L'OSTILITA' TRA I GOVERNI


PIETRO SCAGLIONE
La solidarietà prevale sulle rivalità politiche. Sulla base di questo principio, il Venezuela(guidato da un governo socialista) ha inviato medici, aiuti e ossigeno alle popolazioni dell'Amazzonia in difficoltà per emergenza Covid, nonostante il Presidente brasiliano Bolsonaro (esponente della destra più radicale) non abbia riconosciuto la legittimità dell'elezione del suo omologo venezuelano Nicolas Maduro (successore di Hugo Chavez). Un gesto di solidarietà giustamente apprezzato dal governatore locale, ma non dallo stesso Bolsonaro (assai contestato in Brasile per la gestione della pandemia e tanto altro). 
Il governo venezuelano, nei giorni scorsi, ha inviato a Manaus una carovana di 6 camion carichi di 136mila litri di ossigeno equivalenti a 14mila singole bombole.

Macaluso racconta l’Operazione Milazzo: quando fece la storia

Emanuele Macaluso 

Il politico siciliano fu l’ispiratore di quella stagione politica. Ecco un’intervista del 2005 che descrive motivazioni, sviluppo e conclusioni di un periodo ben preciso della storia siciliana

di Giovanni Burgio

Nella lunga e importante vita politica di Emanuele Macaluso, purtroppo recentemente scomparso, un preciso momento ne connota la personalità e l’ideologia politica: la fine degli anni cinquanta durante la formazione dei “Governi Milazzo”all’Assemblea regionale siciliana.

Egli, infatti, deputato all’Assemblea regionale e segretario del PCI isolano, è uno dei principali ideatori e artefici di questa singolare e controversa fase politica siciliana che ha dato vita a vivaci e lunghi dibattiti, aspre polemiche, duri contrasti.

Ma perché l’“Operazione Milazzo” disarticolò le tradizionali alleanze politiche? Come mai quei governi sono ritenuti da alcuni confusi e trasformisti, da altri invece sono considerati come delicatissimi passaggi da una vecchia fase di immobilità assoluta ad una di movimento convulso con aperture fino allora ritenute impossibili?

Emergenza coronavirus a Corleone. Oggi un nuovo caso di coronavirus che porta a 50 gli attuali contagi


🔴 #CoronavirusCorleone (22 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna è stato registrato un nuovo caso di Coronavirus a Corleone.

L’EMILIA-ROMAGNA, TOGLIATTI E IL “NON FAREMO COME LA RUSSIA”


Riproponiamo una nota attualissima pubblicata proprio un anno fa sulla pagina Facebook EM.MA in corsivo dal caro compagno Emanuele Macaluso che abbiamo salutato ieri per l’ultima volta...(Dp)
.

EMANUELE MACALUSO

Oggi Antonio Polito, nel suo editoriale sul Corriere della Sera dedicato alle elezioni imminenti in Emilia-Romagna, scrive: “Quando il Pci in Italia sognava ancora di fare come in Russia, a Bologna e dintorni la sinistra era invece già una ragionevole pratica di buon governo e un accorto sistema di alleanze tra contadini, operai e borghesia produttiva”.

giovedì 21 gennaio 2021

Emergenza coronavirus a CORLEONE. Oggi altri due nuovi casi: siamo arrivati a 49!


🔴 #CoronavirusCorleone (21 gennaio 2021) 

Si comunica che in data odierna sono stati registrati 2 nuovi casi di Coronavirus a Corleone.

Ci chiediamo (e chiediamo al comune e alle autorità sanitarie): quando si farà una seria riflessione e si adotteranno misure più adeguate ad impedire questo progressivo e costante aumento dei contagi? Tra i cittadini comincia a serpeggiare preoccupazione e paura. (Dp)