sabato 5 settembre 2020

Corleone, firmato un protocollo d’intesa con Amici di Fieracavalli per la valorizzazione del territorio

Da sx: Luca Gazzara, Nicolò Nicolosi e Massimo Mirabella

Comune di Corleone e Associazione Siciliana Amici di Fieracavalli insieme per la valorizzazione del territorio. E’ quanto stabilisce un protocollo d’intesa firmato tra i due enti e finalizzato alla collaborazione per fini divulgativi, tecnico-scientifici e promozionali. Il primo evento è già programmato e si svolgerà a Ficuzza il 24 e il 25 ottobre. 
Amici di Fieracavalli è un’associazione senza scopo di lucro che tra i suoi scopi ha la promozione della Sicilia, in particolare per quanto riguarda gli aspetti dello sviluppo territoriale, l’agricoltura e la natura. E’ inoltre impegnata nella diffusione e nella trasmissione delle conoscenze di marketing territoriale, nella valorizzazione delle risorse turistiche, boschive, ippiche e delle produzioni tipiche nei confronti di imprenditori agricoli e agroindustriali, turisti e cittadini.

L’obiettivo fondamentale dell’accordo è comunicare le bellezze naturalistiche, le tradizioni enogastronomiche ed etnoantropologiche di Corleone e Ficuzza. Inoltre, si vuole favorire il turismo sostenibile in chiave ambientale e socioeconomica. In quest’ottica, l’Associazione collaborerà col Comune per l’organizzazione di tre manifestazioni: “Autunno a Ficuzza”, “Natale a Corleone” e “Primavera a Ficuzza”. La prima si svolgerà il 24 e il 25 ottobre.

 

“Autunno a Ficuzza” consisterà in un’esposizione fieristica su ambiente, agricoltura, piante, fiori e molto altro, insieme a degustazioni e convegni. Questi ultimi verteranno sulle produzioni agricole (in particolare di grano duro e pomodoro siccagno), sulla falconeria e sull’equitazione, legate a filo doppio con la tradizione venatoria borbonica in Sicilia. Previsti anche spettacoli con falchi e cavalli. La manifestazione concluderà il Mercato del Contadino, iniziato lo scorso 26 luglio e proseguito per tutto il periodo estivo con degustazioni e vendita di prodotti tipici.

 

“Corleone – afferma l’assessore per l’Ambiente e il Territorio, Luca Gazzara - vanta una secolare tradizione agricola, con pregiate produzioni tipiche, e storica. Inoltre Ficuzza rappresenta un luogo dove i Borboni hanno praticato l’arte della caccia con l’ausilio del falco e la selezione e l’addestramento dei cavalli. L’intesa con Amici di Fieracavalli ci consentirà di rafforzare ulteriormente la conoscenza di queste tematiche e, al contempo, di favorire ancora di più lo sviluppo del territorio corleonese”.

 

“Grazie a questo protocollo d’intesa voluto dalla giunta comunale – afferma il sindaco Nicolò Nicolosi -, Amici di Fieracavalli e Comune lavoreranno in modo sinergico per la promozione di Corleone e Ficuzza. E’ un percorso già segnato. Quest’anno, ad esempio, abbiamo trasformato il Mercato del Contadino in un appuntamento settimanale e i risultati sono stati molto soddisfacenti: in poco più di un mese, i visitatori sono stati oltre un migliaio. Gli eventi che organizzeremo di concerto con Amici di Fieracavalli permetteranno di accrescere questi numeri e di far apprezzare sempre di più le pregevolezze della zona del Corleonese”.


Qualche nostra considerazione: non si capisce bene che tipo di contributo potrà dare al nostro territorio un'associazione nata da pochissimo tempo (2017), specialmente nei settori della coltivazione del grano e del pomodoro siccagno. Infatti, l'associazione si occupa principalmente di cavalli e caccia. A fine ottobre proporrà, tra le altre cose, l'esposizione e la degustazione del pomodoro siccagno? Un po' troppo tardi. Già a fine settembre e nei primi di ottobre pomodoro siccagno a Corleone non se ne produce più... Infine, una domanda: a Corleone associazioni di questo tipo con cui collaborare non ce ne sono? Non se ne potrebbero costituire? (dp)

Nessun commento: