domenica 2 agosto 2020

Ficuzza. Mostra fotografica di Mario Cuccia sul carretto siciliano

La grande mostra fotografica di Mario Cuccia con le tavole tecniche di Ubaldo Castrovinci sul carretto siciliano aggiunge una nuova data al suo lungo e fortunato cammino. Dopo Santa Margherita Belice, Erice, Corleone, Palermo, Monreale, Roccapalumba, da sabato 8 luglio sarà visitabile per quasi un mese (fino al 6 settembre) a Ficuzza. Le bellissime foto di Cuccia e le tavole tecniche del professor Castrovinci si potranno ammirare nella splendida cornice della Real casina di caccia. L’inaugurazione avverrà sabato 8 alle ore 17,30.

Foto e tavole ripercorrono il lungo cammino per la costruzione di quello che fu il manufatto più rappresentativo dell’artigianato siciliano, oltre che importantissimo mezzo di trasporto,  che prevedeva l’intervento di mastri d’ascia, carradori, fabbri e finissimi pittori. Le foto di Cuccia sono il frutto di un lunghissimo tempo trascorso nelle botteghe artigiane, soprattutto di Bagheria. Raccontano un mestiere antico, scomparso, che ancora oggi riesce a rievocare l’anima della Sicilia.

Per l’occasione, un particolare omaggio sarà dedicato alle immagini della Santuzza, protagonista con i paladini della pittura del carretto, perché Santa Rosalia è la patrona di Ficuzza e proprio nei primi giorni di settembre, in concomitanza con la chiusura della mostra, si celebrerà la sua festa.

Saranno esposte, infine, sei tavole dei fratelli Ducato, famosi pittori di carretto di Bagheria. Si tratta di sei pitture particolari, dove si racconta l’epopea del movimento contadino dall’arrivo di Garibaldi in Sicilia (1860) alla riforma agraria del secondo dopoguerra.


Nessun commento: