martedì 18 agosto 2020

Bomba ecologica a Monreale, la Finanza denuncia due corleonesi

In un fondo del Comune di Monreale una discarica abusiva con materiale pericoloso

La Guardia di Finanza della tenenza di Corleone ha sequestrato a Monreale una vasta area adibita abusivamente a discarica di rifiuti speciali pericolosi. In particolare le Fiamme Gialle, durante le ordinarie operazioni di controllo economico del territorio, hanno individuato un appezzamento di terreno nel comune di Monreale, all’interno del quale erano accatastati diversi rifiuti speciali quali pneumatici, lastre di eternit e rottami di elettrodomestici vari.

I militari hanno eseguito accertamenti presso il comune di Monreale al fine di acquisire i dati catastali del terreno e ritracciare i proprietari dell’area.

Una volta risaliti ai proprietari della discarica – una coppia di coniugi residenti a Corleone – le Fiamme Gialle, assieme a un tecnico comunale appositamente incaricato quale ausiliario di polizia giudiziaria, hanno eseguito un sopralluogo all’esito del quale veniva è stata accertata la presenza all’interno del sito – esteso per circa mq. 90 circa – di lastre di eternit non integre, in peso pari a circa 1.350 chili, sfabbricidi in cemento per circa 150 chili, oltre a numerosi rottami di elettrodomestici e pneumatici usati, gestiti in assenza delle prescritte autorizzazioni, iscrizioni e comunicazioni.

Per i fatti descritti, che costituiscono una fattispecie penalmente rilevante ai sensi del Testo Unico in materia di tutela ambientale, i proprietari del fondo – S.F.P. e T.G.R. – sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per attività di gestione di rifiuti non autorizzata, mentre l’area adibita a discarica abusiva è stata sottoposta sequestro preventivo (ex art. 321 c.p.p.).

Diretta Sicilia il 18 Ago 2020

Nessun commento: