giovedì 30 luglio 2020

La scommessa di Palermo per "Una marina di libri": l'undicesima edizione all'Orto botanico dal 24 al 27 settembre

Una marina di libri di nuovo all'Orto botanico di Palermo

L’undicesima edizione, che si sarebbe dovuta svolgere, come di consueto a giugno, è stata annullata a causa del Coronavirus.

Incendio a Monte Cofano. Tonino Russo, Flai Cgil Sicilia: “Potenziare la vigilanza sul territorio con una sinergia tra tutti i soggetti preposti"

L'incendio di Monte Cofano nel trapanese

Palermo 30 luglio 2020 – “Potenziare la vigilanza sul nostro territorio, per prevenire gli incendi, attraverso un coordinamento tra le forze di  protezione civile, vigili, corpo forestale, volontari  e con utilizzo più efficace delle squadre dei lavoratori forestali. Va creata immediatamente una sinergia tra i soggetti preposti alla tutela del territorio”. 
Il segretario generale della Flai Cgil Sicilia Tonino Russo interviene sul devastante incendio  che stanotte ha distrutto Monte Cofano,  chiedendo al governo regionale di accelerare il progetto di riforma del settore forestale, con il potenziamento delle forze e dei mezzi dell'antincendio. “Condanniamo quest'altro vile che ha sfregiato il patrimonio ambientale della Sicilia in uno dei luoghi simbolo più suggestivi dell'Isola,  una riserva naturale che è anche sito di attrazione turistica – dichiarano il segretario Flai Cgil Sicilia Tonino Russo e il segretario Flai Cgil Trapani Giovanni Di Dio -  Quest'incendio, chiaramente doloso, non solo sconforta  per la ferita immane che ha provocato all'ambiente ma anche per il danno che provoca all'economia dei nostri territori”. 

Corleone, 5 proiezioni e un dibattito in villa per “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi

“Il delitto Mattarella” torna a Corleone. Dopo le riprese effettuate in città a marzo dello scorso anno, questo fine settimana sarà dedicato alle proiezioni del film di Aurelio Grimaldi, arrivato nelle sale cinematografiche il 2 luglio. A partire da venerdì, sono previsti 5 spettacoli all’aperto, all’interno della villa comunale. 

L’Amministrazione comunale ha creduto sin da subito alla realizzazione del film, contribuendo con un finanziamento di 15.000 euro. “La storia del presidente della Regione Siciliana ucciso dalla mafia – dice il sindaco Nicolò Nicolosi – va ricordata e trasmessa alle nuove generazioni, per tramandarne il rigore morale e le azioni concrete attuate per il buongoverno dell’Isola. Quanti nella società hanno a cuore le sorti delle nostre istituzioni, non possono non seguire il grande esempio di vita e di impegno politico di Piersanti Mattarella”. 

martedì 28 luglio 2020

Viabilità. Catanzaro: appello a vice ministro Cancelleri: mettiamo punto a vergogna Palermo-Agrigento

La scorrimento veloce Palermo-Agrigento
“In Sicilia in tema di viabilità è necessario non utilizzare ‘due pesi e due misure, è giusto che il governo, che annuncia la consegna dei lavori per il completamento del ponte Hymera lungo l’autostrada  Palermo-Catania, metta lo stesso impegno anche per i cantieri sulla SS189 Palermo Agrigento  che restano  fermi  determinando l’isolamento di tre province siciliane tagliate fuori dai collegamenti stradali ed autostradali degni di tale nome”. Michele Catanzaro parlamentare regionale del partito Democratico e vice presidente della commissione Attività produttive all’Ars scrive al Viceministro per le infrastrutture, Giancarlo Cancelleri denunciando le tante promesse disattese riguardo al completamento della statale Palermo-Agrigento.

Contessa Entellina ricorda Francesco Di Martino, sindaco dal 1964 al 1982

L'on. Francesco Di Martino
Domenica 2 Agosto 2020, ricorre il 20° Anniversario dell scomparsa dell’on. Francesco Di Martino, sindaco di Contessa Entellina dal 1964 al 1982. A cura della Famiglia, alle 11,30 del 2 Agosto, una Messa verrà officiata nella Chiesa Madre SS. Annunziata dal parroco papas Nicola Cuccia. Subito dopo, davanti il campo sportivo, nell’aiuola con la quercia dedicata a Di Martino, seguirà una breve commemorazione a cura del Sindaco Leonardo Spera che alla fine deporrà una corona di fiori .

domenica 26 luglio 2020

Giornalisti. La deontologia professionale da non dimenticare


PIETRO SCAGLIONE
Bufera sull'atteggiamento mediatico nei confronti degli immigrati, dei diversi, delle minoranze e dei deboli. Un atteggiamento in contrasto con Codice deontologico, Carta di Roma e Testo unico dei doveri del giornalista.
Gli esempi degli ultimi giorni sono numerosi. Ad esempio, una parte dei mass media è letteralmente ossessionata dai pochi casi di migranti positivi al Covid (che vengono incredibilmente "vivisezionati" e dati in pasto al pubblico per diffondere l'infondata e falsa correlazione tra immigrazione e coronavirus). A prescindere che la malattia non è una colpa e il malato è una persona da curare - non un untore da discriminare o da esporre al pubblico ludibrio - in ogni caso in Italia dal 20 febbraio ad oggi, gli italiani positivi al covid sono oltre 240mila, a fronte di poche migliaia di immigrati positivi al coronavirus.

Viabilità provinciale nel Corleonese: 23 milioni di euro per gli interventi sulle SP2 ed SP4

Un tratto della SP4 Corleone-S. Cipirello

LEANDRO SALVIA
23 milioni di euro per interventi su Sp2 e Sp4. Ad annunciarli è la Direzione Viabilità della Città Metropolitana di Palermo. Che ha già avviato l’iter di due gare: una da 4.748.000 euro per la sistemazione del piano viabile della San Cipirello-Corleone, nel tratto che va dal chilometro 14 fino a Corleone; l’altra, da 500 mila euro, prevede invece un intervento sulla Sp2, dal bivio di Fellamonica fino a San Cipirello.

Anche a Corleone il workshop "ripartiamo dal basso"


Arriverà anche a Corleone il programma dei workshop, articolato in 17 tappe, iniziato il 22 luglio, a Termini Imerese e Cefalù, e proseguito nei giorni successivi a Partinico, Cinisi, Balestrate, Terrasini, Isola delle Femmine, Lercara Friddi, Bagheria, Monreale, Piana degli Albanesi, Bolognetta. Giorno 29 si svolgerà a Corleone, per poi proseguire a Caccamo e Carini, per concludersi infine a Castelbuono e Ganci nella giornata del 31 luglio.
Lo svolgimento dei vari incontri verte sulla base comune di riferimento che poggia su tre “pilastri centrali”, rappresentati rispettivamente dagli strumenti finanziari messi a disposizione dai fondi europei, nazionali, regionali e privati, nei confronti della digitalizzazione e l’innovazione 4.0.

“Immigrati e donne italiane insieme. Dopo 30 anni nei campi diciamo addio ai caporali”

Lucia Pompigna

DI ALESSANDRA ZINITI
Lucia Pompigna, 58 anni, verrà assunta con regolare contratto grazie alla rete Nocap dell'attivista camerunense Yvan Sagnet che ha salvato dallo sfruttamento 50 donne lucane e pugliesi
Lucia, 58 anni, tre figli e 30 anni di caporalato sulle spalle. Poi l’incontro con Yvan Sagnet, l’attivista camerunense fondatore in Italia della rete Nocap che si batte per la difesa di chi lavora nei campi, immigrati e non. Lucia Pompigna, tarantina, un animo da sindacalista che in trent’anni di duro lavoro nei campi ha quasi sempre dovuto cedere il passo alla tirannia di chi governa il lavoro nei campi sulla pelle di chi ha bisogno di lavorare, è una delle cinquanta donne che la prossima settimana verranno regolarmente assunte per la lavorazione dell’uva da tavola in una delle aziende che hanno aderito al progetto di Nocap, Megamark e Rete Perlaterra per la prima filiera bioetica contro il caporalato dedicata alle donne.
Lucia, 30 anni di lavoro durissimo nei campi per pochi soldi e senza diritti. Ci racconti la sua storia.

Petralia Sottana, "Notte Bianca del Cinema" 8-9 agosto 2020

Petralia Sottana nel cuore delle Madonie

A  Petralia Sottana,nel cuore del Parco delle Madonie, l’8 agosto si svolgerà la   NOTTE  BIANCA DEL  CINEMA ,un evento unico  giunto alla terza edizione organizzata da Grifeoeventi e il Comune ,che  interesserà non solo il  Cine Teatro Grifeo ma anche  numerosi scorci  di Petralia Sottana … dove il  centro storico diventa una multisala naturale…
Tra le tante iniziative in programma è prevista  la consegna dei premi "Fotogrammi di Pietra" ad attori e registi  tra cui Aurelio Grimaldi per il film Il Delitto Mattarella,presente con alcuni attori del cast,tra cui David Coco(che impersona Piersanti Mattarella nel film) Paolo Licata con il film Picciridda, Alessio Vassallo,(Mimì nel Commissario Montalbano).E poi ancora l'indimenticato Toto' Cascio di Nuovo Cinema Paradiso, per ricordare la figura del grande attore Vincent Schiavelli ci sarà anche la compagna  e attrice Katia Vitale,l’attore  Filippo Luna,Ivan Scinardo e tanti altri si uniranno a questo elenco.(a breve sarà reso noto il programma completo dei due giorni).

sabato 25 luglio 2020

Corleone, il ritorno a casa della tela della Madonna del Lume "è un'operazione culturale e di legalità", hanno detto il questore Renato Cortese e l'arciv. Michele Pennisi

Un momento della conferenza stampa: parla il questore Renato Cortese

La sala delle riunioni del Commissariato di Corleone ha ospitato stamattina una conferenza stampa particolare. Il Questore Renato Cortese ha illustrato come la Polizia di Corleone è riuscita in un’operazione che sembrava impossibile: recuperare una preziosa tela del 1700, trafugata-rubata tra la fine degli anni ’60 e gli inizi dei ’70. “L’operazione dimostra – ha detto Cortese – che lo Stato c’è e fa sentire la sua presenza anche in questo delicato settore dei beni culturali”. Di operazione di legalità ha parlato subito dopo di lui. mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, che ha aggiunto: “Il popolo di Corleone è legato alla Madonna del Lume, anche perché davanti a questa tela andava a pregare suor Maria Cira Destro, per cui abbiamo già aperto il processo di canonizzazione”. Soddisfatto anche il sindaco Nicolò Nicolosi, che annuncia un’operazione culturale a settembre: “Vogliamo lanciare l’appello ai corleonesi “Buoni” sparsi nel mondo perché ritornino anche per un tempo limitato a Corleone e vedere così i cambiamenti positivi in atto”.

Corleone. Era stata rubata negli anni '70. Adesso la Madonna del Lume ritorna a casa


La Madonna del Lume
Il capolavoro, eseguito dal pittore barocco corleonese Carmelo Salpietra, è stato finalmente ritrovato dopo anni di intense ricerche da parte delle autorità competenti e della Compagnia dei Bianchi dell’Ospedale di Corleone.
La tela era una delle numerose opere d’arte che decoravano l’oratorio della Compagnia che la commissionò al maestro corleonese nel 1700. Depositata presso i magazzini della ASL di Corleone negli anni ’70, la Madonna del Lume era andata perduta. Fino a oggi. Grazie al Commissariato di Polizia della cittadina dell’Alto Belice, la tela è stata finalmente rintracciata e recuperata. La consegna è prevista per sabato 25 luglio alle ore 10 presso il Commissariato di Corleone, la Compagnia dei Bianchi sarà rappresentata dal presidente Vincenzo Gallina. Alla cerimonia interverranno anche il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi, l’assessore alla Cultura Walter Rà e il decano della chiesa Madre di Corleone Vincenzo Pizzitola. Al termine dell’evento l’opera sarà ricollocata nella sua sede originaria all’interno dell’oratorio dei Bianchi dell’Ospedale e sarà presto resa fruibile a tutti coloro che la vorranno ammirare.

La tela della Madonna del lume rubata a Corleone recuperata dalla polizia sarà restituita alla diocesi

La preziosa tela della Madonna del Lume

L'opera del XVIII sec. era stata trafugata dall'Ospedale dei Bianchi agli inizi degli anni '70
ANSA) - PALERMO, 25 LUG - Gli agenti del commissariato di Corleone restituiranno alla Diocesi di Monreale una preziosa tela, sottratta alla comunità corleonese nel 1970. L'opera d'arte verrà riconsegnata oggi all'Arcivescovo di Monreale Michele Pennisi, nel corso di una cerimonia che vedrà presente, tra le altre autorità, il sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi.
    Il dipinto, raffigurante Maria Santissima del Lume, risalente al XVIII secolo e di autore ignoto, fino al giorno della sua scomparsa, occupava uno dei due altari laterali della Cappella dello Spirito Santo dell'Ospedale dei Bianchi, posta frontalmente ad una seconda tela "gemella", della medesima epoca e di medesimo autore, tutt'ora esistente e custodita presso la Chiesa Madre di Corleone. A distanza di tanti anni i poliziotti del Commissariato corleonese, coordinati dalla Procura di Termini Imerese, hanno recuperato la tela in buono stato di conservazione.(ANSA).


venerdì 24 luglio 2020

Fabrizio Barca: ai territori serve progettualità, non sussidi e grandi opere

Fabrizio Barca

di LUCIA PIERRO e MARCO SCARPINATO
Intervista a tutto campo al coordinatore del Forum Disuguaglianze e Diversità: sviluppo locale, aree interne, redistribuzione di opportunità e accesso alla conoscenza, ruolo degli architetti e geopolitica mediterranea
Fabrizio Barca (nella foto di copertina di Lucio Colavero), 66 anni, statistico ed economista, è stato dirigente di ricerca in Banca d’Italia, responsabile di previsioni macroeconomiche, indagini e progetti sugli assetti proprietari delle imprese e Capo dipartimento della politica pubblica per lo sviluppo nel Ministero Economia e Finanze. Come presidente del Comitato OCSE per le politiche territoriali e advisor della Commissione Europea, ha coordinato amministratori pubblici e studiosi per definire il place-based approach volto a intervenire nei territori in ritardo di sviluppo. È stato Ministro per la Coesione territoriale nel Governo Monti 2011-13. Ha avanzato la proposta “Luoghi ideali per riformare i partiti”. 

giovedì 23 luglio 2020

Corleone, anche il Pd scende in campo a difesa dell'Ospedale


Anche il circolo Pd di Corleone scende in campo a difesa dell'Ospedale. Ieri sera il comitato direttivo ha approvato un ordine del giorno, che pubblichiamo:
Il Circolo PD di Corleone condivide le preoccupazioni degli operatori sanitari dell’Ospedale, dei sindaci del territorio e delle organizzazioni sindacali e professionali per le gravi carenze di personale, in particolare nell’U.O. di Ostetricia e Ginecologia e nel servizio di Radiologia, che ne compromettono la funzionalità. In particolare, preoccupa il rischio  che possa essere compromessa la sopravvivenza del Punto nascita, il cui mantenimento in deroga è costato tanti sacrifici e tante lotte alla popolazione della zona del corleonese.

Mercato del Contadino a Ficuzza: dal 26 luglio diventa appuntamento settimanale


Al via domenica prossima, 26 luglio, la seconda edizione del Mercato del Contadino a Ficuzza, che si svolgerà nel piazzale della Real Casina di Caccia. Rispetto allo scorso anno però c’è una novità: fino alla fine di ottobre, l’appuntamento diventa settimanale. Ogni domenica, dalle 9 alle 17, le aziende locali esporranno e venderanno i loro prodotti enogastronomici tipici del territorio corleonese. L’evento è stato reso possibile grazie all’attività sinergica di 4 assessorati comunali: per l’Agricoltura, per l’Ambiente e il territorio, per la Frazione di Ficuzza, per il Turismo. Inoltre, è stato organizzato in collaborazione con la Regione Siciliana (Dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale) e l’Associazione Turistica Pro Loco Corleone-Chiosi-Ficuzza.

Nelle pagine di "Maruzza" le tre madri le cui figlie morirono nell’incendio della “Triangle Shirtwaist Factory” di New York

"Maruzza" di Vincenzo Muscarella
Le vicende dì tre madri di Cerda le cui figlie morirono nell’incendio della “Triangle Shirtwaist Factory” di New York vivono nella pagine  di “Maruzza” di Vincenzo Muscarella. La presentazione venerdì 24 luglio in piazzetta Bagnasco.
Il contesto sociale, economico e politico della Sicilia sul finire del 19° secolo che costrinse, e talvolta spinse, prima gli uomini e poi le loro donne coraggiose e orgogliose a emigrare, sole e con i figli al seguito, verso l’America. È  lo scenario nel quale si muovono le immaginarie vicissitudini delle tre madri di “Maruzza” di Vincenzo Muscarella (Arianna edizioni), primo romanzo della trilogia “Tri Matri”, dedicata a Maruzza, Antunina e Marietta, le madri delle tre ragazze di Cerda, arse vive nell’incendio della Triangle Shirtwaist Factory, avvenuto a New York il 25 marzo del 1911,  in cui persero la vita 146 persone, 126 delle quali erano donne.
Pieno di cuore e, proprio per questo, di tanta sofferenza, “Maruzza” verrà presentato alle 18 di venerdì 24 luglio in piazzetta Bagnasco.

Con Nicola Cipolla ancora in cammino...

Nicola Cipolla

A tre anni dalla scomparsa di Nicola Cipolla un invito, nel ricordo, a raccogliere il suo testimone. Dall'antifascismo alle lotte per l'ambiente ed i Beni Comuni,  per la smilitarizzazione e la giustizia sociale. GIOVEDI' 30 LUGLIO, ore 17.00, sede ANPI di via Libertà 47 - Palermo.
Il prossimo 30 luglio saranno tre anni che Nicola Cipolla ci ha lasciati. Vogliamo ricordarlo insieme ma sopratutto vogliamo rilanciare le idee, le proposte, la visione di un futuro e di un mondo più giusto e sostenibile che abbiamo condiviso con lui; raccogliere l'urgenza, che era propria di Nicola, di voler tradurre in iniziative concrete un pensiero vivacissimo, colto ed illuminato capace di cogliere le vere emergenze, di mettere in relazione globale e locale, politica ed attivismo sociale, instancabile nel sollecitarci sempre, mentre lui era un passo avanti a tutti.  

mercoledì 22 luglio 2020

Anche il sindaco Nicolosi mette in campo una strategia per la difesa dell'Ospedale di Corleone

L'Ospedale di Corleone

Anche il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi sta mettendo in campo delle iniziative per sostenere le ragioni degli operatori sanitari dell’Ospedale, che chiedono il potenziamento dell’organico dell’Ostetricia e ginecologia e degli altri reparti, nonché la riattivazione di alcuni servizi che nel tempo sono stati sospesi. Per mercoledì 29 luglio, infatti, ha promosso una riunione con i sindaci del territorio, con le direzioni sanitarie dell’Ospedale e del Distretto e con le organizzazioni sindacali e professionali. Obiettivo, fare una ricognizione dei problemi sanitari sul tappeto ed individuare le strategie per affrontarli e risolverli. Il giorno dopo, invece, Nicolosi ha convocato il coordinamento della Conferenza dei sindaci della provincia di Palermo, di cui fanno parte un sindaco per ciascuno dei dieci distretti sanitari. All’ordine del giorno: la verifica dell’attuazione dell’Atto aziendale dell’ASP di Palermo, l’analisi delle problematiche sociali e sanitarie conseguenti all’emergenza coronavirus, valutazioni e proposte sui bisogni di salute dei dieci distretti dell’ASP di Palermo.

Biblioteca centrale, la bomba d'acqua ha danneggiato gravemente il patrimonio della torre libraria. L'Fp Cgil chiede un intervento urgente

I libri "allagati" della Biblioteca regionale di Palermo

“A una settimana dal disastro, la Regione tace. Dipendenti al lavoro anche sabato e domenica per salvare i libri. Ma vengono chiamati 'grattapancia'”.      
Palermo 22 luglio 2020 – La bomba d’acqua caduta a Palermo il 15 luglio scorso ha provocato ingenti danni al patrimonio della Biblioteca Centrale della Regione Siciliana. A darne notizia, la Fp Cgil Palermo e la Fp Cgil Sicilia, che chiedono un intervento urgente. “Una vera e propria ecatombe, quella che si è registrata  nella torre libraria della Biblioteca, un disastro che ha  travolto centinaia di libri, moltissimi dei quali di valore inestimabile – denunciano Giovanni Cammuca, segretario generale Fp Cgil Palermo e Gaetano Agliozzo, segretario generale Fp Cgil Sicilia - Speriamo che non siano stati danneggiati in modo irreversibile e che possano ancora essere salvati”.

Barbagallo. Prima riunione della segreteria PD Sicilia a Portella della ginestra

La segreteria del Pd Sicilia a Portella della ginestra

PALERMO, 22 LUGLIO 2020 – Ha scelto Portella della Ginestra, come primo luogo da visitare da segretario regionale del Partito Democratico in carica. Lo aveva annunciato Anthony Barbagallo, al momento della sua proclamazione sabato scorso a Morgantina, e ha mantenuto l’impegno, scegliendo un luogo simbolico ai cui valori e principi il PD siciliano deve ispirarsi per “un un presente diverso e un futuro migliore, fatto – spiega - di giustizia sociale, eguaglianza, tutela del nostro patrimonio storico, culturale ed architettonico, di lotta contro la cementificazione, lotta per la difesa dell’ambiente, e contrasto ad ogni forma di illegalità”. 

Ospedale di Corleone. La Cgil denuncia: in radiologia i medici non sono sufficienti, ma i tecnici in soprannumero

L'Ospedale di Corleone

Non è solo il Punto nascita dell’ospedale che si trova in difficoltà, ma complessivamente tutta la struttura sanitaria. La Funzione Pubblica Cgil sostiene con forza la richiesta di potenziamento dell’organico dell’U.O. semplice di Ostetricia e Ginecologia, ma sottolinea che questo problema è comune anche ad altri reparti. “Sono tante le questioni che pregiudicano la funzionalità di tutte le U.O. – dice Leo Cuppuleri, delegato aziendale della FP-Cgil e componente della RSU dell’Asp -  e mettono a rischio in primo luogo gli utenti e poi gli operatori del P.O. di Corleone”. “La verità – aggiunge - è  che negli ultimi due anni  la conferenza  dei sindaci è  servita solo a rappresentare qualche interesse  di qualche medico per fare il responsabili di U.O.S. o di U.O.S.D., senza lottare contro la soppressione delle U.O.C. di Chirurgica Generale ed Medicina, dando addirittura il parere favorevole all'atto Aziendale”.

“Palermo ProduttIVA”. Già 5000 adesioni e la nascita di analoghi gruppi in tutta Italia


Giovedì 23 luglio, ospite di Piazzetta Bagnasco sarà “Palermo ProduttIVA” con i  suoi creatori, Cleo Li Calzi e Vittorio Provenza
Il mondo delle partite Iva e di coloro che, pur contribuendo all’economia italiana, in periodo di Covid hanno subito e continuano a subire le conseguenze della crisi sanitaria ed economica. S’intitola “Palermo ProduttIVA” il prossimo incontro, promosso dall’associazione “Piazzetta Bagnasco” per sottolineare ancora una volta la voglia di appellarsi al senso di responsabilità da parte di imprenditori, professionisti e docenti al fine di dare un contributo alla circolazione di idee che possano migliorare il nostro vivere quotidiano. Alle 19 di giovedì 23 luglio in piazzetta Bagnasco, a dialogare e interagire con il pubblico, sollecitati dal presidente dell’associazione, Donato Didonna, si saranno Cleo Li Calzi, esperta di Change Management, e l’imprenditore del commercio Vittorio Provenza. Entrambi racconteranno di “Palermo ProduttIVA”, gruppo Facebook nato l’1 maggio in pieno lockdown, quando tutto era bloccato e si sentiva impellente l’esigenza di fare pressione sociale per farsi ascoltare nel dibattito sul futuro di coloro che, oggi in Italia, hanno una partita IVA.

Il Camilleri conteso

Luca Zingaretti (Montalbano) ed Andrea Camilleri

di AGOSTINO SPATARO
Il giorno dopo le polemiche campanilistiche su Andrea Camilleri, stridenti  con la sua rilevanza letteraria internazionale, sarebbe più opportuno interrogarsi sul perché i film derivati dai suoi romanzi siano stati girati lontano dalle sue "Vigata" (Porto Empedocle) e "Montelusa" (Agrigento)."le due città rivali". Come ho tentato di fare a tempo debito con "Il Montalbano conteso: lo psicodramma tutto siculo della “politica spettacolo”* 
L’appropriazione indebita del commissario

martedì 21 luglio 2020

Punto nascita Ospedale di Corleone, si stenta ad assicurare i turni per la grave carenza di personale. I sindaci chiedono di essere "auditi" dalla VI commissione Ars

Uno scorcio della popolazione che partecipò alla manifestazione del 29.10.10

DINO PATERNOSTRO
Torna la preoccupazione per il mantenimento del Punto Nascita all’ospedale di Corleone. Da mesi medici ed ostetrici del reparto sono sottodimensionati rispetto all’organico teorico, ma la direzione generale dell’Asp di Palermo non sembra preoccuparsene più di tanto. Per garantire la normale funzionalità dell’U.O. semplice è previsto un organico di otto medici e otto ostetrici, mentre di fatto in servizio ci sono in servizio solo cinque medici e quattro ostetrici. Fare i turni, quindi, è diventata un’impresa. A ruotare sono sempre gli stessi operatori, sempre più stanchi e stressati, costretti a fare turni aberranti anche di 24 ore. Una situazione davvero difficile, in cui aumenta notevolmente il rischio clinico. Incredibile il silenzio della direzione generale, che fa sospettare la volontà di trovare un pretesto per azzerare il Punto nascita di Corleone. A quanto pare, la Faraoni sostiene che nessun operatore accetta di essere trasferito a Corleone.  

Palermo, 21 luglio 2020 - operazione “Eride”: 15 arresti nella famiglia mafiosa di corso Calatafimi



Questa mattina, a Palermo, i Carabinieri del Comando Provinciale hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Palermo su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, nei confronti di 15 indagati, ritenuti a vario titolo responsabili di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione e vendita di droga, commessi con l’aggravante delle finalità mafiose. L’indagine, diretta dal Procuratore Aggiunto Salvatore De Luca, costituisce un’ulteriore fase di un’articolata manovra condotta dal Nucleo Investigativo di Palermo sul mandamento mafioso palermitano di Pagliarelli e in particolare sulla famiglia mafiosa di Corso Calatafimi che ha consentito di comprovare la perdurante operatività di quell’articolazione di cosa nostra.

Devozione o malaffare: il bivio de "l’inchino"


di   GIANFRANCO MARRONE
Uno studio su riti e ambiguità possibili delle processioni religiose in bilico tra l’esibizione di forza e di fede e l’omaggio ai boss
Nel luglio 2014, presso il mercato palermitano di Ballarò, la processione per la Madonna del Carmine viene fatta fermare di fronte la casa di un noto boss mafioso in carcere al 41-bis. In segno di deferenza verso il malvivente la statua si inchina. Nel dicembre dell’anno successivo a Paternò, in provincia di Catania, in occasione della processione per Santa Barbara, mentre la banda intona la celeberrima colonna sonora del "Padrino", due piccole "vare" si bloccano davanti alla casa di un boss locale "annacandosi" ripetutamente. Il figlio del boss si mostra alla finestra salutando soddisfatto. 

LA STRAGE DI VIA D’AMELIO. La figlia del boss infiltrato adesso accusa lo Stato: “Vittima come Borsellino”


di SALVO PALAZZOLO
PALERMO — Si aggira in via D’Amelio, nell’ora dell’esplosione che spazzò via Paolo Borsellino e la scorta, 28 anni fa, come se stesse cercando qualcosa. Un indizio, una traccia. Ore 16,58. «I mandanti che hanno voluto la morte del giudice Paolo hanno ucciso anche mio padre», sussurra Luana Ilardo, è la figlia di Luigi, l’autorevole capomafia della provincia di Caltanissetta che per un anno e mezzo fece il confidente di un colonnello dei carabinieri, poi il 10 maggio 1996 l’ammazzarono sotto casa, a Catania. Stava per diventare ufficialmente un collaboratore di giustizia, aveva già incontrato magistrati e ufficiali del Ros a Roma. «Mio padre lavorava per lo Stato, ma qualcuno all’interno dello Stato lo tradì, svelando il suo vero ruolo — accusa ora la figlia — Voglio sapere chi. Di sicuro, qualcuno che aveva paura delle cose che papà poteva ancora raccontare». Salvatore Borsellino, il fratello di Paolo, ha voluto Luana Ilardo accanto a sé nel momento del ricordo in via D’Amelio. «Perché anche Paolo fu tradito — dice — e la verità sulle stragi è dentro lo Stato».

lunedì 20 luglio 2020

L'allergia ai controlli sulle spese sanitarie in Sicilia



Pubblichiamo questo articolo del dott. Filippo Grippi, pubblicato su La Repubblica Palermo del 13 novembre 2014, che sembra scritto oggi. Dimostra l'allergia ai controlli della classe dirigente in Sicilia sulle spese sanitarie. Ma il discorso si può allargare... (dp)
***
FILIPPO GRIPPI
La Corte dei conti, più volte, ha bacchettato il sistema sanitario della Regione per i facili acquisti nelle aziende sanitarie. Prezzi alti, affidamenti diretti delle forniture, qualità e quantità dei beni acquistati privi di criteri obiettivi e riproducibili e soprattutto pochi controlli. In sostanza dopo la sanitopoli degli anni 90, gare a trattativa privata con le famose tre ditte e i sistemi d'infungibilità sembrano essere drammaticamente tornate in auge.

Per chiarirci le idee sulla cosiddetta trattativa stato-mafia

G. C. Marino in un disegno di G. Porcasi
G. CARLO MARINO
Sono stato spettatore quasi casuale, da un convento toscano da me prescelto come rifugio estivo, della lunga trasmissione della 7 in memoria di Paolo Borsellino. Molte informazioni su dettagli della cronaca giudiziaria. Autodifesa pubblica ovvero autoriabilitazione pubblica dell'ex ministro Mannino uscito indenne dai tribunali e definitivamente assolto con formula piena. Una toccante riproposizione di interviste a Paolo Borsellino e molto d'altro sul tema rovente della trattativa Stato-mafia. Ma, francamente,  sono stato ancora una volta colpito dalla "normale" incapacità di quegli amabili conversatori (a parte qualche accenno di Mentana) di sollevarsi dalla corrente vulgata che si ostina a confinare la mafia nella riduttiva e falsante rappresentazione di "criminalità organizzata". Ancora una volta, ho dovuto rilevare  come e quanto la carenza di informazione storica sulla questione sia all'origine della sua invitta e invincibile banalizzazione.

Migranti. Barbagallo, “anche la Sicilia faccia la sua parte su accoglienza e inclusione sociale”

Anthony Brbagallo, segretario regionale del Pd

PALERMO, 20 LUGLIO 2020 - “La Sicilia è al centro del Mediterraneo, i migranti partono dal Nord Africa per approdare sulle nostre coste. Il popolo siciliano è accogliente e generoso eppure, nonostante questa premessa, la Sicilia non ha una legge specifica che supporti le norme in materia di accoglienza e la rete che opera nel nostro territorio a favore dell’inclusione sociale. E’ ora di porvi rimedio in armonia con le disposizioni nazionali e comunitarie per una migrazione che sia regolare, ordinata e sicura”. Lo dice il segretario regionale del Partito Democratico, Anthony Barbagallo, a proposito dell’iniziativa portata avanti dalla rete sociale “L’isola che c’è” e dalla società civile finalizzata a sostenere un Ddl in materia.

Corleone, l'ing. Angelo Labruzzo è il nuovo presidente del Rotary Club per l'anno 2020-21

L'intervento dell'ing. Angelo Labruzzo durante la cerimonia

Sabato 18 luglio si è svolta all'Antica Stazione di Ficuzza la cerimonia del passaggio della campana del Rotary Club Corleone per l'anno 2020-21. Al prof. Salvatore Raimondi è subentrato l'ing. Angelo Labruzzo, che ha ribadito l'impegno del Club per contribuire al superamento delle difficoltà causate dalla recente pandemia nonché alla rinascita di Corleone e del Territorio. I punti programmatici principali sono stati così elencati:

sabato 18 luglio 2020

Sp4, via libera alla gara d’appalto per la Corleone – S. Cipirello

Un tratto disastrato della SP 4 Corleone - San Cipirello

È con grande soddisfazione che il sindaco, a nome dell’intera amministrazione, comunica che la Città metropolitana di Palermo ha dato il via alla gara d’appalto per lavori sulla SP4 San Cipirello-Corleone. L’avviso è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana. La gara sarà espletata il prossimo 10 agosto. Il finanziamento del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ammonta a 4.748.000 euro. I lavori riguarderanno il tratto tra Corleone e il km 14 in direzione San Cipirello. Sono previste la messa in sicurezza e la risagomatura dell’intera sede stradale e la stesura dell’asfalto.
(comunicato del comune di Corleone)

San Lorenzo alle tue stelle affidiamo questa strada

Un tratto della SP4 Corleone-S. Cipirello
NONUCCIO ANSELMO

Non ci voglio credere: invece di scendere la scala tra due ali di girls impennacchiate di struzzo, accompagnato dalla Marcia Trionfale dell’Aida, il sindaco Nicolosi affida ad uno scarno comunicato di neanche dieci righe una notiziona epocale: si rifà la Strada Provinciale 4, sì proprio quella trazzera sfatta e infangata che porta a San Cipirrello, con molto anticipo sulla conquista di Marte da parte della razza umana. E la cosa, se da un lato mi gonfia d’orgoglio, dall’altra mi fa temere. Ma perché un così basso prifilo? Vuoi vedere che non ci crede nemmeno lui? Finiamola con il disfattismo e andiamo a prendere da quel comunicatino quel che c’è da prendere.

venerdì 17 luglio 2020

Cgil Palermo, Enzo Campo: “E' necessario un cambio di passo per Palermo e la sua provincia”.


Nella riunione del comitato direttivo dell'organizzazione sindacale  le valutazioni del segretario sulla mancanza di un piano di manutenzioni e di investimenti per il territorio, sulle dimissioni di due assessori e sullo stato critico delle partecipate
Palermo 17 luglio 2020 - “Da tempo denunciamo la mancanza di investimenti per la  manutenzione del territorio. Non è più tollerabile che la città e la provincia si trovino impreparate  davanti a ogni nuovo evento atmosferico mettendo in pericolo la popolazione, non possiamo dimenticare i 9 morti di Casteldaccia. La bomba d'acqua ha fatto emergere tutti i ritardi nel sistema delle opere di  manutenzione ordinaria e straordinaria. A ogni pioggia, i detriti travolgono cose e persone. Il tema del dissesto del nostro territorio e della viabilità secondaria, in questi anni al centro dell'iniziativa politica della Cgil e delle sue categorie, oggi si pone con forza e sarà al centro della nostra piattaforma e delle nostre iniziative sulle vertenzialità strategiche”.

Sicilia. Al via domani il congresso regionale del Partito Democratico ad Aidone e Morgantina


Alle 10:30 la proclamazione del nuovo segretario regionale Barbagallo con Nicola Zingaretti
PALERMO, 17 LUGLIO 2020 – Al via i lavori conclusivi del congresso regionale del Partito Democratico in programma domani e domenica 19 luglio ad Aidone e Morgantina, in provincia di Enna. 
Si inizia domani, sabato 18 luglio, nell’Ecclesiasterion del sito archeologico di Morgantina, dove a partire dalle ore 10,30 l’assemblea dei delegati procederà alla proclamazione del nuovo segretario regionale, Anthony Barbagallo che esporrà la sua relazione di insediamento. Interverrà quindi il ministro per il Sud, Peppe Provenzano, le conclusioni dei lavori della mattina saranno affidate al segretario nazionale del Partito Democratico, Nicola Zingaretti

Viminale, assegnati 3 miliardi e 500 milioni di euro agli enti locali, ma attenzione alle mafie

Il Palazzo del Viminale, sede del Ministero degli Interni

Firmato decreto per ripartizione, intensificata vigilanza 
(ANSA) - ROMA, 17 LUG - "Continua a essere massima l'attenzione del ministero dell'Interno - a maggior ragione in un periodo di difficoltà come quello che sta vivendo il Paese - al fine di prevenire e contrastare le possibili infiltrazioni criminali negli enti locali". Così il Viminale, ricordando che il ministero "ha sempre rivolto grande attenzione alla corretta dialettica con le istituzioni locali di cui è l'interlocutore naturale anche per quel che riguarda il sostegno alla finanza locale. Tant'è che, proprio ieri, è stato firmato il decreto ministeriale del Viminale e del ministero dell'Economia e delle Finanze che ripartisce tra i comparti i 3,5 miliardi di euro destinati agli enti locali per l'esercizio delle funzioni fondamentali anche in relazione all'emergenza sanitaria legata al contenimento del Covid-19". 

giovedì 16 luglio 2020

Disastro ambientale a Palermo. Cgil, Fillea e Filctem chiedono opere di manutenzione e nuove politiche di programmazione di interventi per la messa in sicurezza di strade, scuole, fogne


Palermo 16 luglio 2020 –  Manutenzione ordinaria e straordinaria e politiche più moderne di programmazione degli interventi.  Cgil Palermo, Fillea Cgil Palermo e Filctem Cgil Palermo rilanciano il tema della manutenzione delle strade, delle fogne, degli edifici scolastici e della messa in sicurezza del territorio, rispetto ai cambiamenti climatici, per “evitare altri disastri ambientali come quello accaduto ieri in città, che poteva trasformarsi in tragedia”.  
    “La città non può farsi trovare impreparata. Anche se la quantità di pioggia caduta ieri a Palermo riveste carattere di eccezionalità (120 mm in due ore), e si tratta di un evento che può accadere ogni 100 anni, non prevedibile e per il quale non bastano i normali sistemi di drenaggio urbano, si pongono due problemi – dichiarano il segretario Cgil Palermo Calogero Guzzetta, il segretario generale Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo e il segretario generale Filctem Cgil Palermo Gabriella Messina - Il primo è legato alle attività manutentive ordinarie e straordinarie e il secondo relativo alla modernizzazione dei sistemi di controllo e di allerta. Nell'eccezionalità dell'evento, non possiamo non rilevare il ritardo dell'allerta meteo e del ruolo di tutela della Protezione civile”.  

Ars, cambio appalto per la vigilanza: nuova impresa taglia fuori i 12 lavoratori del precedente appalto. Domani ore 9-16 sit-in di protesta



La Filcams Cgil, la Uiltucs Uil e la Fisascat Cisl chiedono la salvaguardia dei posti di lavoro per tutte le guardie giurate impegnate nel precedente appalto
Palermo 16 luglio 2020 – Sit-in di protesta domani davanti all'Ars dalle 9 alle 16 per il cambio appalto per la vigilanza a palazzo dei Normanni. Le 12 guardie giurate che finora hanno gestito il servizio  non sono transitate nel nuovo appalto. “L'impresa subentrante  sta  contravvenendo a quanto previsto nella clausola di salvaguardia del contratto collettivo di lavoro e nel codice degli appalti pubblici”, dichiara il segretario della Filcams Cgil Palermo Giuseppe Aiello.  

Rivoluzione digitale al Comune di Corleone: attivato lo Sportello Unico per l’Edilizia per garantire velocità e trasparenza



Attivato a Corleone lo Sportello Unico per l’Edilizia (S.U.E.), strumento informatizzato che consentirà di ridurre i tempi della burocrazia nell’ambito dell’edilizia privata. L’importante risultato, voluto dall’amministrazione comunale, è stato raggiunto grazie alla sinergia tra l’Ufficio tecnico edilizia privata e i responsabili della We-com, società di gestione di software informatici che attualmente si sta occupando della digitalizzazione del Comune. Mercoledì prossimo è previsto un incontro formativo per i professionisti corleonesi che, già da giovedì 23 luglio, potranno accedere alla piattaforma. Questa è già pienamente operativa.

Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil: “In Sicilia un operaio agricolo su tre lavora in nero"


"Coldiretti, Cia e Confagricoltura sblocchino il rinnovo dei contratti provinciali di categoria per garantire sicurezza e diritti”
Sono 145 mila gli operai agricoli censiti in Sicilia, almeno 70 mila quelli sfruttati in nero. Oltre il 30 per cento dei “regolari”, inoltre, non raggiunge neppure contributi per 51 giornate annue. Gli strumenti per migliorare salari e tutele dei lavoratori contrattuati, ma anche per contrastare caporalato e sommerso esistono. Restano, però, inattuati o fermi ai blocchi di partenza. Emblematico è il caso dei contratti provinciali di categoria, in attesa di rinnovo ormai da sei mesi. Fai Cisl-Flai Cgil-Uila Uil hanno, quindi, indetto per oggi in tutta Italia il “CPLDAY” per chiamare le organizzazioni imprenditoriali al tavolo delle trattative:

mercoledì 15 luglio 2020

Estorsione ai danni di un ristoratore di Monreale. Arrestato dai Carabinieri

Salvatore Primizio
All’alba di oggi i Carabinieri della Compagnia di Monreale hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere ai danni di Salvatore Primizio, pregiudicato monrealese, 41 anni, responsabile di estorsione aggravata in concorso. Il provvedimento è il frutto di un’articolata attività investigativa condotta sotto la direzione della Procura della Repubblica di Palermo a partire da un episodio verificatosi lo scorso 20 giugno, quando un ristoratore locale ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri per denunciare delle condotte estorsive perpetrate ai suoi danni nella stessa sera, quando l’indagato, rivolgendogli gravi minacce, pretendeva di consumare gratuitamente ed in orario di chiusura unitamente ad altri 2 conoscenti; richiesta inizialmente assecondata dal commerciante che per tutta risposta veniva però successivamente aggredito violentemente dall’uomo, gravato da numerosi precedenti penali e di polizia, che lo colpiva con schiaffi al volto prima di lasciare il locale.

Corleone, asfaltato il tratto di strada del Calvario: riaperta l'intera carreggiata

Il tratto della strada del Calvario asfaltata

Con la collocazione dell'asfalto è stata completata la prima parte dei lavori sulla SP80, nella zona del Calvario. Sul tratto di strada in questione manca ancora il guardrail, che sarà collocato nei prossimi giorni. Nel frattempo, l’amministrazione comunale sta cercando di ottenere il finanziamento per asfaltare l’intero tratto della strada provinciale. Più che asfaltata, la sede stradale sembra rappezzata alla meno peggio. Sempre meglio però del transito su una sola carreggiata delle settimane precedenti. L’asfalto definitivo sarà collocato dopo un periodo di assestamento, dicono i tecnici.
“Dopo la sospensione di tutte le attività dovuta al corona virus – dice Totò Schillaci,

Piemonte, Liguria e Sicilia unite dal DNA: la conferma di antiche migrazioni dal nord al sud dell’Italia

Piemonte, Liguria e Sicilia uniti dal DNA
FABRIZIO DI SALVO
Il DNA non mente e abbatte i luoghi comuni. Ad inizio febbraio, prima della crisi legata alla pandemia e al lockdown, il progetto “Le Vie Aleramiche, Normanno-Sveve” è stato presentato all’Università di Bologna, a seguito dell’incontro tra lo studioso Davide Pettener, antropologo del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Bologna, la collaboratrice Stefania Sarno e Fabrizio Di Salvo promotore del progetto “Aleramici in Sicilia”. I due antropologi Pettener e Sarno sono ben noti alla comunità scientifica internazionale in quanto autori del più importante studio mai condotto sul DNA umano, attraverso reperti provenienti dal Kazakistan e dal Caucaso, i cui risultati sono apparsi nel 2019 sulla autorevole rivista Science, con il titolo “The formation of human populations in South and Central Asia”.

Rusulia, Rusulia, tuttu u populu è cu tia...

Pubblichiamo questa bella poesia in dialetto siciliano della poetessa Sara Favarò, dedicata a Santa Rosalia...

Rusulia, Rusulia,
tuttu u populu è cu tia
t'addumanna a dinucchiuni
tanti grazii e tu li duni.

C'era pesti e carestia 
nt'a città di Rusulia
senza acqua li funtani,
senza pani li cristiani
picciriddi senza latti,
vucchi comu ficu sfatti,
morti 'n terra gnuni gnuni
senza servi ne patruni.