lunedì 30 marzo 2020

Coronavirus. Corecom Sicilia: “Monitoraggio delle emittenti televisive locali sul Covid19 per un’informazione corretta, equilibrata e veritiera”


Palermo – “Il Corecom Sicilia, nello svolgimento della sua funzione di monitoraggio dell’emittenza radio-televisiva locale,  presterà particolare attenzione  alle  informazioni e ai programmi trasmessi dal 3 marzo 2020 in materia di Coronavirus-Covid 19 e invita fornitori di servizi media audiovisivi e piattaforme on line, a rispettare i principi e le regole per un’informazione corretta, equilibrata e veritiera”. Lo afferma Maria Astone, presidente del Comitato regionale per le Comunicazioni, che aggiunge: “Nei giorni scorsi, l’Agcom, l’Autorità Garante per le comunicazioni, ha approvato un importante atto di richiamo in materia di Coronavirus. Un documento di grande importanza che dimostra come, in questo momento, l'informazione abbia un valore centrale nella tutela dei diritti fondamentali della persona, rendendo superfluo qualunque dubbio in ordine alla sua natura di bene pubblico”.


Nell’atto di richiamo l’Agcom chiede che giornalisti ed editori radio-televisivi rendano una informazione corretta, equilibrata e veritiera sotto il profilo delle conoscenze scientifiche e di evitare la diffusione di notizie non verificate o, peggio ancora, dirette a ingenerare confusione tra gli utenti dei servizi di comunicazione elettronica. L’obiettivo è quello di proteggere le condizioni fisiche e psichiche degli utenti, e soprattutto dei soggetti vulnerabili, assicurando nel settore il rispetto dei diritti fondamentali della persona e, in particolare, del diritto alla salute, che nella condizione di emergenza in cui si trova il Paese assumono una posizione prioritaria e preminente rispetto anche al valore dell’informazione.

“Il Corecom Sicilia – conclude Maria Astone - fa proprio e ribadisce l’atto di richiamo dell’Agcom nei confronti delle emittenti radio-televisivive operanti in ambito siciliano, nonché delle piattaforme on line che propongono informazioni sul Coronavirus – Covid tra utenti residenti in Sicilia. Per questo, nella consueta attività di monitoraggio presteremo particolare attenzione alle notizie sul Coronavirus e alla eventuale diffusione di fake news”.

Palermo, 30 marzo 2020

Nessun commento: