lunedì 10 febbraio 2020

Aggressione razzista a giovane senegalese, la Cgil al fianco di Kande Boubacar

Kande Boubacar

Cgil Palermo: “I lavoratori di Palermo sono antirazzisti e sono al fianco di Kande Boubacar. Il rispetto della persona al primo posto”.  
Palermo 10 febbraio 2020 – “I  lavoratori di Palermo sono al fianco di Kande Boubacar. Per noi è fondamentale il rispetto della persona e  della sua identità,  al di là del colore della pelle. Non è tollerabile  che un ragazzo  venga aggredito non solo verbalmente ma preso a calci e a pugni da un gruppo di coetanei. I lavoratori palermitani sono antirazzisti ed esprimono  piena  solidarietà a Kande Bubacar e a tutta la comunità senegalese”, dichiarano il segretario generale Cgil Palermo e Enzo Campo e la responsabile migranti Cgil Palermo Bijou Nzirirane, condannando  il pestaggio a sfondo razzista  avvenuto sabato sera, nel centro della movida palermitana, ai danni del giovane di 20 anni di origini senegalesi.

    “Kande Boubacar, nel  momento di sconforto, ha ribadito di essere fiero della sua appertenenza alla comunità palermitana. Sente che Palermo è la sua città   – aggiungono Campo e Nzirirane – Ribadiamo  che non bisogna mai allentare l'attenzione sul tema del razzismo. Bisogna investire ancora di più sull'educazione,  costruendo giorno dopo giorno percorsi di inclusività, per contrastare gli atteggiamenti aggressivi e oltraggiosi nei confronti dei migranti.  I diritti non sono acquisiti per sempre, dobbiamo vigilare per far sì che le conquiste di civiltà su questo terreno vengano rafforzate, altrimenti si perdono. Confidiamo che sia fatta presto piena luce sull'episodio e che le forze dell'ordine individuino presto gli autori di questa insopportabile  atto di violenza e di odio,  in contrasto con l'anima antirazzista, aperta e interculturale della nostra città”.


Nessun commento: