mercoledì 8 gennaio 2020

Corleone, attivato da oggi il servizio mensa per la scuola dell’infanzia e primaria

Amministratori e consiglieri comunali sorridenti all'avvio della mensa scolastica

Corleone, 8 gennaio 2020. Al via a Corleone il servizio di mensa scolastica, anche se siamo già ad anno scolastico ampiamente avviato. Una vicenda tribolata quella del pasto caldo ai bambini, che si trascina da tempo. La Commissione straordinaria aveva deciso la gestione diretta, con cucina, cuochi e personale ausiliario gestito direttamente dal comune, senza riuscire ad avviarla concretamente. L'amministrazione Nicolosi si è cimentata nuovamente con la mensa scolastica, ma dopo un anno scolastico e mezzo è riuscita solamente ad affidarla ancora in appalto all'esterno. Quando saranno in funzione le cucine comunali gestite dai cuochi dipendenti del comune, opportunamente formati, non si capisce. Eppure in questa maniera ci sarebbe la possibilità di utilizzare prodotti alimentari a chilometro zero, sostenendo le aziende agro-alimentari locali.

Quest'anno scolastico sono oltre 200 i bambini che frequentano il tempo pieno dell’Istituto comprensivo “Giuseppe Vasi” e che dunque fruiranno della mensa, dopo oltre un anno di stop in cui i genitori si sono “autogestiti”. Oggi, al rientro dalle vacanze natalizie, alla presenza del sindaco, di rappresentanti dell’amministrazione e del consiglio comunale e del dirigente scolastico Vincenzo Di Salvo, è stato servito il primo pasto.
Il servizio viene effettuato dalla cooperativa Nuova Cucina Siciliana di Piana degli Albanesi. Il servizio è stato affidato a seguito di una trattativa diretta effettuata sul mercato elettronico per le pubbliche amministrazioni. L’appalto avrà un costo di 39.900 euro.
Sono 227 i bambini corleonesi che frequentano classi del tempo pieno. Di questi, 131 sono della scuola primaria, mentre 96 sono i piccolini della scuola dell’infanzia. Ogni giorno consumeranno un pasto completo, sulla base di tabelle dietetiche che sono state messe a punto dalla nutrizionista Daniela Coniglio (anche valutando eventuali allergie e/o intolleranze) e che sono state approvate dall’Asp.
“La questione della mensa ci ha impegnati fin dal nostro insediamento - dicono il sindaco Nicolò Nicolosi e il vice sindaco con delega alla Pubblica istruzione Maria Clara Crapisi - perché è un’esigenza molto importante per tanti genitori corleonesi. L’avvio non è stato semplice, ma siamo riusciti a superare tante difficoltà tenendo sempre presente l’interesse dei bambini e delle loro famiglie. Stiamo già lavorando per mettere a punto una soluzione definitiva, che possa coinvolgere le sedi e i dipendenti comunali”. Evidentemente se, nonostante l'impegno, ancora la soluzione definitiva non è stata trovata, qualche problema c'è e l'amministrazione comunale (in particolare l'assessore al ramo) in un anno e mezzo non è riuscito a risolverlo. 
In questi giorni è ancora possibile ritirare i buoni all’Ufficio pubblica istruzione che si trova al primo piano del Complesso monumentale di Sant’Agostino. L'ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e il mercoledì pomeriggio anche dalle 16 alle 18. Il costo a carico delle famiglie è di 2,10 euro a pasto.

Nessun commento: